Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'autismo, ADHD, il disordine bipolare, il disordine depressivo principale e la schizofrenia dividono i fattori di rischio genetici comuni

Per la prima volta, gli scienziati hanno scoperto quegli disordine-autismo psichiatrico principale cinque, disordine dell'deficit-iperattività dell'attenzione (ADHD), disordine bipolare, disordine depressivo principale e schizofrenia-azione parecchi fattori di rischio genetici comuni.  In particolare, le variazioni in due geni in questione nel bilanciamento di calcio in cellule cerebrali sono implicate in alcuni di questi disordini e potrebbero essere un obiettivo per i nuovi trattamenti. I risultati dal più grande studio mai genetico sulla malattia psichiatrica, pubblicato online in primo luogo in The Lancet, possono aiutare all'un giorno ristrutturano questi disordini in base alle cause piuttosto che le sindromi descrittive.

“Questa analisi fornisce la prima prova genoma di ampiezza che i diversi e fattori di rischio genetici molecolari aggregati sono divisi fra l'infanzia-inizio cinque o disordini psichiatrici di adulto-inizio che sono trattati come le categorie distinte nella pratica clinica„, spiega la Giordania Smoller dal policlinico di Massachusetts a Boston, uno dei ricercatori del cavo.

Per esaminare la possibilità dei marcatori genetici comuni o dei polimorfismi del nucleotide (SNPs) che potrebbero pregiudicare la predisposizione ai cinque disordini, il consorzio psichiatrico di genomica (PGC) ha scandito il genoma di 33 332 pazienti e 27 888 comandi dell'ascendenza europea.

Hanno identificato quattro luoghi di rischio che hanno collegamenti significativi e di sovrapposizioni con tutte e cinque le malattia-regioni sui cromosomi 3p21 e 10q24 e SNPs in due geni che fanno le componenti dei canali che regolamentano il flusso di calcio in cellule cerebrali (CACNA1C; collegato a disordine bipolare ed a schizofrenia negli studi precedenti e in CACNB2).

Il rischio poligenico segna il più forte gli effetti confermati di inter-disordine, fra i disordini di adulto-inizio (disordine depressivo bipolare e principale e la schizofrenia). Ulteriore analisi di via ha confermato che l'attività di canale del calcio potrebbe svolgere un ruolo importante nello sviluppo di tutti e cinque i disordini.

Secondo Smoller, “i progressi significativi sono stati realizzati nella comprensione dei fattori di rischio genetici che sono alla base dei disordini psichiatrici. I nostri risultati forniscono la nuova prova che può informare un movimento oltre le sindromi descrittive in psichiatria e verso la classificazione basata sulle cause fondamentali. Questi risultati sono particolarmente pertinenti in considerazione della revisione imminente delle classificazioni nel sistema diagnostico e nel manuale statistico dei disturbi mentali (DSM) e della classificazione internazionale delle malattie (ICD).„

Scrivendo in un commento collegato, Alessandro Serretti e Chiara che Fabbri dall'università di Bologna in Italia dice, “lo studio presente potrebbero contribuire ai sistemi nosographic futuri [di classificazione], che potrebbero essere basati non solo sulle categorie cliniche statisticamente determinate, ma anche sui fattori patogeni biologici che sono chiave all'identificazione dei trattamenti adatti.„

Aggiungono, “la genetica… possono contribuire alla previsione ed alla prevenzione delle malattie psichiatriche, con l'identificazione degli obiettivi molecolari per le nuove generazioni di droghe psicotropiche.„

Source: