Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ruolo acido Tranexamic in chirurgia di esclusione coronaria

Da Eleonor McDermid, Reporter Senior dei medwireNews

L'acido Tranexamic salda il rischio d'emorraggia aumentato connesso con uso recente del clopidogrel in pazienti che subiscono l'esclusione di arteria coronaria della su pompa che innesta (CABG), mostra una prova ripartita con scelta casuale.

I vantaggi hanno accaduto anche se i pazienti avevano utilizzato il clopidogrel nei 7 giorni prima di chirurgia, del rapporto Lihuan Li (Istituto Universitario Medico del Sindacato di Pechino, Pechino, Cina) e dei colleghi in Chirurgia di JAMA.

Prima a caso dell'assegnazione per ricevere l'acido o il placebo tranexamic, i 552 pazienti nello studio sono stati stratificati secondo come avevano catturato il clopidogrel durante i 7 giorni prima di chirurgia, lo avevano interrotto più presto, o mai non lo avevano catturato. La perdita di sangue Media durante la chirurgia è aumentato in conformità con l'esposizione del clopidogrel, a 993, 1107 e 1262 ml senza l'esposizione, l'esposizione interrotta e l'esposizione recente, rispettivamente. Le tariffe corrispondenti di trasfusione di sangue erano 63,4%, 70,1% e 81,3%.

Curando i pazienti con l'acido tranexamic durante la chirurgia (un bolo di 10 mg/kg seguito da 10 mg/kg per manutenzione di ora) ha attenuato significativamente l'effetto di clopidogrel, con una perdita di sangue media di 959 ml contro 1237 ml con placebo per i tre gruppi combinati e le tariffe della trasfusione di 60,6% contro 79,5%.

Inoltre, l'effetto è sembrato più grande fra i pazienti che recentemente avevano catturato il clopidogrel, con il trattamento acido tranexamic connesso con una riduzione di 366 ml della perdita di sangue e una riduzione di 16,2 punti percentuali della tariffa della trasfusione. Ciò era simile all'effetto veduto in pazienti senza l'esposizione del clopidogrel, ma più grande di in quelli con l'esposizione interrotta, ad una riduzione di 170 ml della perdita di sangue e ad una riduzione di 12,6 punti percentuali della tariffa della trasfusione.

Non c'erano differenze significative fra i gruppi per la mortalità in ospedale o la morbosità, o per la mortalità di un anno.

“Alla luce dello studio corrente, dell'intervallo fra la cessazione [di clopidogrel] e dell'operazione non è più un determinante importante dello spurgo ed i risultati della trasfusione in questi pazienti e cessazione sistematica di clopidogrel non possono essere necessari con la presenza di antifibrinolitici, particolarmente nei casi ed in pazienti urgenti con l'alto rischio trombotico,„ dica Li et al.

Tuttavia, scrivendo in una critica accompagnante, Nauder Faraday (Scuola di Medicina di Johns Hopkins University, Baltimora, Maryland, U.S.A.) sollecita lo scetticismo riguardo a questo reclamo, precisante che l'esposizione a clopidogrel non è stata definita a caso.

“Sebbene certamente possa essere ragionevole continuare la terapia antipiastrinica doppia in alcune persone al rischio trombotico particolarmente alto prima di CABG,„ lo studio corrente “non fornisce la prova robusta su questa emissione,„ dice. “L'Aderenza alle raccomandazioni correnti di consenso sembra più prudente.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.