Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'attivazione di Mycolactone di N-WASP amplifica la formazione dell'ulcera di Buruli

I ulcerans del micobatterio infetta l'interfaccia ed i tessuti sottocutanei e secerne una tossina del lipido, il mycolactone, che causa le lesioni cutanee aperte, conosciuto come le ulcere di Buruli.

In questa edizione del giornale di ricerca clinica, i ricercatori piombo da Caroline Demangel al Pasteur Institue a Parigi hanno studiato gli atti molecolari del mycolactone ed hanno trovato che dysregulates lo scheletro cellulare (citoscheletro) con l'attivazione di una proteina conosciuta come N-WASP. Hanno trovato che l'eccessiva attività di N-WASP ha causato i difetti nell'aderenza e nella migrazione delle cellule che hanno alterato l'integrità dell'interfaccia.

Demangel ed i colleghi hanno dimostrato che potrebbero bloccare il processo di degradazione tramite l'amministrazione del wiskostatin dell'inibitore di N-WASP. Questi risultati rivelano la patogenesi molecolare dei ulcerans del M. e suggeriscono che le droghe che interrompono l'interazione di mycolactone/N-WASP potrebbero essere usate per trattare le ulcere di Buruli.