Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova la variazione significativa sopra uso di diuretico nei pazienti di BPD

Anche se ci sono pochi dati per supportare l'uso esteso dei farmaci diuretici contribuire a diminuire l'accumulazione fluida nei polmoni dei bambini prematuri, i ricercatori all'ospedale pediatrico nazionale hanno trovato la variazione significativa in come i bambini ricevono questi farmaci agli ospedali attraverso la nazione.

“Ci sono dati minimi sull'efficacia o sugli effetti secondari dell'uso esteso del diuretico in infanti prematuri che hanno bisogno respirando il supporto, eppure l'uso a lungo termine è sistematico fra le unità di cure intensive neonatali della nazione,„ ha detto il macello Jonathan, il MD, il MPH, il ricercatore principale nel centro per la ricerca perinatale e un neonatologist all'ospedale pediatrico nazionale.

Lo studio del macello, pubblicato nell'emissione di marzo della pediatria, dati valutati si è riunito durante un periodo di 54 mesi da 35 ospedali pediatrici degli Stati Uniti che fanno partecipare 1429 infanti con la displasia broncopolmonare, o il BPD.

Il BPD è una malattia infiammatoria complessa che pregiudica il basso peso alla nascita, infanti prematuri che passano i lungi periodi di tempo su ossigeno e su ventilazione meccanica. L'uso dei farmaci diuretici per gli infanti prematuri con il BPD è stato un regime comune per più di 30 anni e le guide diminuiscono il liquido che potrebbe più ulteriormente ostruire le gallerie di ventilazione infiammate.

I ricercatori hanno trovato che fra gli ospedali con almeno 15 pazienti di BPD, la percentuale degli infanti che ricevono un corso diuretico dei più lungamente di cinque giorni ha variato da 4 per cento a 86 per cento.

In generale, 86 per cento degli infanti nello studio hanno ricevuto un diuretico, con 84 per cento di quegli infanti che ricevono almeno un corso della droga per i cinque giorni o di meno e 40 per cento che ricevono i corsi del farmaco per i più lungamente di cinque giorni consecutivi.

“Abbiamo trovato che la durata gli infanti ha richiesto la ventilazione meccanica era il più grande preannunciatore di uso diuretico del farmaco,„ spiegato. “In media, fra gli infanti che sviluppano il BPD, corsi di un uso diuretico dei cinque giorni o di meno predomini da allora in poi nel primo mese di vita, con più comune i più di cinque giorni di uso diuretico.„

I risultati del macello sono coerenti con uno studio separato di 400 neonatologists che esaminano le loro decisioni cliniche per usare il diuretico. Quello studio ha indicato che 66 per cento dei dichiaranti preveduti hanno fatto diminuire i giorni del ventilatore e 59 per cento preveduti facessero diminuire la durata del soggiorno per il paziente con uso a lungo termine del diuretico.

“I nostri risultati del riferimento possono servire da fondamenta affinchè uno studio comparativo futuro dell'efficacia determinino se l'uso a lungo termine del diuretico nei pazienti di BPD è vero utile,„ hanno detto il macello, che è egualmente un assistente universitario della pediatria all'istituto universitario di Ohio State University di medicina. “Ulteriormente, le variazioni egualmente indicano un'esigenza reale delle linee guida intorno all'uso del diuretico in questa popolazione paziente.„

Con asma e fibrosi cistica, il BPD è una delle affezioni polmonari croniche più comuni in bambini. Secondo il cuore nazionale, il polmone e l'istituto di sangue (NHLBI), fra 5.000 e 10.000 casi del BPD accadono ogni anno negli Stati Uniti. Mentre la maggior parte dei casi di risoluzione di BPD, alcuni bambini avvertono le emissioni per tutta la vita del polmone a causa del BPD.

“Abbiamo un'esigenza critica di migliore comprensione dei vantaggi e degli effetti secondari in pazienti diuretico-esposti. Se l'uso diuretico a lungo termine è indicato essere vantaggioso per i pazienti di BPD, la più ricerca sarà necessaria determinare quale tipo di diuretico fornisce la maggior parte del vantaggio ed i rischi a lungo termine più bassi,„ il macello aggiunto.

Source:

Nationwide Children's Hospital