Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I Ricercatori identificano un nuovo approccio per il trattamento delle metastasi del cervello connesse con il cancro polmonare

Il cancro polmonare è la maggior parte della causa comune del mondo della morte da cancro. In Austria, intorno a 4,000 persone sviluppi questo tipo di cancro ogni anno. Un problema particolare è lo sviluppo delle metastasi del cervello in collaborazione con il tumore del polmone. Finora - all'infuori di chirurgia o di radioterapia - ci non sono stati alcune opzioni del trattamento disponibili. Ora, tuttavia, i ricercatori al MedUni Vienna hanno identificato un nuovo approccio possibile per il trattamento.

In uno studio dal Centro Completo del Cancro al MedUni Vienna (Unità dello SNC/Unità Tumori dei Sistemi Nervosi Centrali) diretta da Matthias Preusser e da Peter Birner, era possibile da dimostrare per la prima volta in collaborazione con l'Università di Heidelberg che i cambiamenti al gene di ALK sono egualmente dimostrabili nelle metastasi del cervello dei cancri polmonari - e non appena nel tumore stesso del polmone. I risultati ora sono stati pubblicati nel giornale altamente rispettato “Cancro Polmonare„.

Se il gene di ALK è alterato, la cella non può più regolamentarlo. È poi costantemente attivo e “forza„ la cellula tumorale moltiplicarsi in un modo incontrollato. Nei casi della mutazione, il gene di ALK accoppia sempre con un gene del partner ed in questo caso è solitamente il gene EML4.

Gene di ALK come punto dell'attacco
“I risultati indicano che il punto dell'attacco per le terapie ALK-mirate a è egualmente presente in metastasi del cervello. Ciò potrebbe piombo ad un'estensione nei concetti di terapia per questa complicazione di determinati cancri polmonari,„ dice Preusser, che è egualmente il coordinatore “della Piattaforma recentemente fondata di Metastasi del Cervello„ dell'organizzazione Europea EORTC di ricerca sul cancro. Intorno 60 pazienti sono influenzati dalle metastasi del cervello in collaborazione con il cancro polmonare ALK-positivo in Austria ogni anno.

l'anno scorso, il MedUni Vienna ha segnato un successo di alto profilo per il gruppo piombo da Lukas Kenner nel trattamento di ALCL linfoma tipo aggressivo che comprende un trattamento mirato a ad un gene di ALK (NPM-ALK) con un inibitore specifico di PDGFR.

Alla parte anteriore del campo internazionale nella ricerca delle metastasi del cervello

“Le fondamenta dell'Unità di CCC-CNS hanno permesso al MedUni Vienna di mettersi fuori alla parte anteriore del campo internazionale nella ricerca delle metastasi del cervello in appena due anni,„ dice Christoph Zielinski, Testa del Centro Completo del Cancro. Al MedUni Vienna, la ricerca sul cancro/oncologia è una i cinque cluster della ricerca in cui sempre più sta mettendo in evidenza ricerca fondamentale e clinica sui loro campi specialistici costituenti. Gli altri quattro cluster della ricerca sono l'Allergologia/Immunologia/Medicina delle Malattie Infettive, le Neuroscienze e Rappresentazione Vascolari/Cardiache.

Sorgente: http://www.meduniwien.ac.at