I ricercatori sviluppano la nuova unità per combattere contro il fumo di tabacco di seconda mano

I ricercatori di Dartmouth hanno intrapreso un'azione importante nella battaglia in corso contro il fumo di tabacco di seconda mano. Hanno aperto la strada allo sviluppo di un'unità dell'innovazione che può immediatamente individuare la presenza di fumo di seconda mano e perfino di fumo di terza mano.

Più piccolo e più leggero di un cellulare e circa la dimensione di un'automobile della scatola di fiammiferi, l'unità usa le pellicole del polimero per raccogliere e misurare il nicotina nell'aria. Un chip del sensore poi registra i dati su una scheda di memoria di deviazione standard. La tecnologia è descritta in un nuovo studio che compare nella ricerca del nicotina e del tabacco del giornale.

“Abbiamo sviluppato il sensore mai visto del fumo di tabacco che è sufficiente sensibile al fumo di seconda mano della misura e registra la sua presenza in tempo reale,„ diciamo professore di chimica Joseph BelBruno, di cui il laboratorio di Dartmouth ha condotto la ricerca. “Questo è un salto in avanti nella tecnologia di rilevazione dell'esposizione del fumo di seconda mano e può essere considerato il primo punto nella diminuzione del rischio di effetti sulla salute.„

L'ente per la salvaguardia dell'ambiente degli Stati Uniti dice che i bambini sono particolarmente vulnerabili al fumo di tabacco ambientale. I sui effetti sui giovani possono comprendere un rischio aumentato di polmonite, di bronchite, di asma e di morte in culla. Mentre molti genitori provano a non fumare intorno ai loro bambini, andare ad una stanza differente o fumare fuori sul portico non può andare abbastanza lontano. Ora, per la prima volta, c'è un sensore del prototipo che lascerà il genitore vedere indipendentemente da fatto che le loro precauzioni fanno una differenza.

“L'intenzione del progetto non è di farle smettere di fumare, ma è di farle smettere di esporre i loro bambini al fumo. D'altra parte, se sono si è preoccupato per i loro bambini, dimostranti queste esposizioni può essere un incentivo affinchè loro si fermino,„ BelBruno dice.

Il fumo di seconda mano viene dall'estremità bruciante di una sigaretta o da fumo esalata dal fumatore. Il fumo di terza mano, anche un rischio per la salute potenziale, secondo la clinica di Mayo, è residuo del nicotina che rimane su abbigliamento, la mobilia, sedi di automobile e l'altro materiale dopo l'aria ha annullato.

Mentre l'unità corrente è un prototipo brevetto-in corso, BelBruno prevede la disponibilità finale di una versione accessibile del consumatore che incorporerà un'azienda di trasformazione del computer, le pellicole riutilizzabili del polimero e una batteria ricaricabile. Può anche incorporare un comitato del LED per fornire le letture istantanee.

Oltre ai sui usi nella salvaguardia della salubrità di infanzia, ci sono domande commerciali di questi rivelatori unici. Installato in automobili locative, camere di albergo e ristoranti, questa unità ha potuto contribuire ad applicare i divieti di fumo dell'operatore e del proprietario attraverso un sistema di allarme, tanto come l'esistenza, rilevatori di fumo massimale-montati.

Prima del progetto del fumo di seconda mano, il laboratorio di BelBruno stava lavorando allo sviluppo del sensore per le molecole di problema quali i metalli pesanti ed altre tossine nell'acqua e nell'aria. BelBruno dice quel David Kotz, il professore internazionale del campione dell'informatica, era il catalizzatore per il progetto del fumo di seconda mano.

“Ha saputo che la gente alla scuola di medicina di Geisel a Dartmouth era interessata nel fare uno studio per provare a diminuire l'esposizione dei bambini a fumo di seconda mano ed ha saputo che stavamo lavorando ai sensori. Ci ha ottenuti insieme, abbiamo parlato e questo progetto lo ha uscito.„

Dato le centinaia di composti in sigaretta fumi, il gruppo di BelBruno ha cominciato con una pianificazione per un sensore a più componenti ma ha trovato questo approccio inutilmente complesso. Il sensore che hanno fornito individua il fumo della sigaretta da solo, semplicemente ed efficientemente.