Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I dati clinici di due prodotti del Transgene da presentare alla conferenza di EASL

Transgene SA (Parigi: TNG) (Euronext Parigi: FR0005175080), una società biofarmaceutica che si sviluppa ha mirato ai prodotti di immunoterapia per trattare i bisogni medici insoddisfatti importanti nel cancro e nelle malattie infettive, oggi annunciati quello dati preclinici e clinici favorevoli su due prodotti del Transgene - TG1050 e TG4040 per trattare epatite cronica B (CHB) e epatite virale C cronica (CHC), rispettivamente - sarà presentato nelle presentazioni orali all'associazione europea di quest'anno per lo studio sulla conferenza del fegato (EASL) (Amsterdam, Paesi Bassi, 24-28 aprile 2013). Gli estratti completi sono disponibili a http://www.easl.eu.

“Siamo deliziati per avere l'opportunità di presentare i dati a EASL, più grande conferenza del fegato di Europa. TG1050 è un romanzo immunotherapeutic trattare CHB che ha indicato i risultati preclinici molto di promessa e presto si muoverà verso lo sviluppo clinico iniziale„ Philippe indicato Archinard, presidente e CEO del Transgene. Ha aggiunto: “Oltre ai dati preclinici del proof of concept ha pubblicato nel settembre 2012, noi oggi hanno pubblicato le informazioni supplementari, ottenute in naïve preclinico ed in modelli murini di HBV, sull'immunizzazione di TG1050 e sulla sua capacità indurre la risposta a cellula T a lungo termine. Ulteriori sottolineature di questa prova la nostra credenza nel potenziale del prodotto di trasformarsi in in un nuovo importante in primo luogo nella classe immunotherapeutic per trattare CHB, un'area di bisogno medico insoddisfatto.„

“TG4040 recentemente ha completato la riuscita prova di fase 2 in pazienti con CHC„ Nathalie indicato Adda, capo ispettore sanitario del Transgene. Ha aggiunto: “I dati provvisori seguenti hanno pubblicato ad aprile l'anno scorso per TG4040 congiuntamente a PegIFNα2a e ribavirina, riferiamo i risultati finali della prova di HCVac di fase 2 con la risposta virale continua a 24 settimane (SVR24) e l'immunizzazione supplementare, cellula T specifica e risposte umorali. Lo studio ha dimostrato che il pretrattamento con TG4040 ha un impatto positivo sulla risposta virale come indicata tramite cEVR e miglioramento di SVR confrontati all'alfa 2a di PegIFN ed alla ribavirina da solo. L'immunoterapia di HCV ora ha potuto essere esplorata congiuntamente ad un regime senza IFN di DAA.„

Le presentazioni orali avranno luogo venerdì 26 aprile e sabato 27 aprile 2013.

Venerdì 26 aprile, sessione avente diritto: Antivirals ad azione diretta di HCV (non sottragga 62)

Studio di HCVac di fase 2 di TG4040 immunotherapeutic congiuntamente a PegIFNα2a ed a ribavirina nei pazienti del naïve di trattamento di genotipo 1 CHC: Risultati finali SVR24

Presentazione orale da fotoricettore. Heiner Wedemeyer, ricercatore principale dello studio di HCVac, università di Hannover, Germania

Tempo di sessione: 16:00 - 18:00

Sabato 27 aprile, sessione avente diritto: Epatite B e D sperimentali (non sottragga 130)

Ad un Immunotherapeutic Basato a adenovirus Multivalent per il trattamento di epatite cronica B incita celle robuste e di Polyfunctional le vaste, di T in Naïve e mouse tolleranti di HBV

Presentazione orale da Dott. Perrine Martin, coordinatore scientifico del programma di epatite B, dipartimento delle malattie infettive, Transgene SA.

Tempo di sessione: 15:30 - 17:30

Source:

Transgene SA