Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La temperatura aumentare induce i cambiamenti chiave nel virus di febbre rompiossa

I ricercatori hanno scoperto che la temperatura aumentare induce i cambiamenti chiave nel virus di febbre rompiossa quando entra nel suo host umano ed i risultati rappresentano un nuovo approccio per la progettazione dei vaccini contro l'agente patogeno trasmesso dalle zanzare aggressivo.

I ricercatori hanno trovato che le particelle del virus di febbre rompiossa gonfiano leggermente ed intraprendono un aspetto irregolare una volta riscaldate alla temperatura del corpo umano, esponente “gli epitopi,„ o le regioni dove gli anticorpi potrebbero fissare per neutralizzare il virus.

La scoperta è significativa perché potrebbe contribuire a spiegare perché i vaccini contro febbre rompiossa sono stati inefficaci, ha detto Michael G. Rossmann, Hanley ha distinto professore delle scienze biologiche alla Purdue University.

Gli scienziati stanno progettando i vaccini che mirano all'aspetto regolare del virus trovato alle temperature più fresche delle zanzare e delle tacche.

“Il modulo irregolare del virus sarebbe il modulo presente in esseri umani, in modo dal virus che di febbre rompiossa ottimale i vaccini dovrebbero indurre gli anticorpi che riconoscono preferenziale gli epitopi esposti in quel modulo,„ Rossmann ha detto.

I risultati sono dettagliati in una settimana scorsa online comparente della pubblicazione negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

I ricercatori hanno usato una tecnica chiamata microscopia dell'cryo-elettrone per vedere la struttura tridimensionale del virus alle temperature che variano centigrado da 28-37 gradi (37 gradi di Celsius è di 98,6 gradi di Fahrenheit, o la temperatura del corpo umano). I risultati hanno indicato che il virus ha un aspetto regolare mentre alle temperature più fresche trovate nei vettori della tacca o della zanzara, ma d'altra parte morphs nel modulo irregolare alle temperature più calde prima della fusione alla cellula ospite e della consegna del suo materiale genetico.

“Questi risultati erano una grande sorpresa,„ ha detto Richard J. Kuhn, professore e capo del dipartimento di Purdue delle scienze biologiche e di Direttore del centro di scienze biologiche di Bindley. “Nessuno preveduto per vedere il virus cambiare il suo aspetto come si muove dalla zanzara verso gli esseri umani.„