Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

il 2D più la rappresentazione del petto 3D ha potuto essere utile nella rilevazione del cancro in donne con i petti densi

il 2D più la rappresentazione del petto 3D aumenta le tariffe di rilevazione del cancro di 11% e potrebbe essere particolarmente utile nella rilevazione del cancro in donne con i petti densi, un nuovo studio suggerisce.

I ricercatori all'ospedale del Cancro di Smilow di Yale University a New Haven, CT, hanno esaminato i mammogrammi di selezione di 14.684 pazienti. Quarantadue cancri sono stati trovati in 8.769 pazienti che hanno avuti soltanto 2D rappresentazione (una tariffa di rilevazione del cancro di 4,8 per 1.000), hanno detto il Dott. Jaime Geisel, un autore principale dello studio. Trentadue cancri sono stati trovati nel gruppo che ha avuto 2D più la rappresentazione 3D (tomosynthesis), per una tariffa di rilevazione del cancro di 5,4 per 1.000, hanno detto il Dott. Geisel. La percentuale dei cancri dilaganti e intraductal individuati fra i due gruppi era simile, ha detto.

Oltre alla tariffa migliore di rilevazione del cancro, “dei pazienti che hanno avuti il cancro ha individuato con 3D, 54% ha avuto petti densi. Dei pazienti che hanno avuti il cancro ha individuato soltanto con il 2D, 21% ha avuto petti densi. Ciò suggerisce che la prestazione migliore del 3D nel tessuto denso del petto dato 3D sia stata offerta ai pazienti indipendentemente da densità del petto o fattori di rischio,„ il Dott. Geisel ha detto.

Il Dott. Geisel ha notato che la maggior parte dei mammogrammi di selezione alla sua funzione ora comprende la rappresentazione 3D.

“Sono promettente che il mio studio contribuirà a sollevare la consapevolezza fra i medici come pure le donne che subiscono la selezione di cancro al seno,„ lei ho detto. La ricerca supplementare deve essere effettuata; “Riconosciamo i numeri siamo ancora troppo piccoli per trarre le conclusioni significative, ma i dati sono coercitivi,„ ha detto.