Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca mostra che l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva può diminuire il rischio di psicosi

Guida di ricerca che sono ad ad alto rischio di psicosi di sviluppo potrebbero diminuire significativamente le loro probabilità di continuare a sviluppare una malattia psicotica completa ottenendo l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva, nuove manifestazioni dei giovani di ricerca

Guida di ricerca che sono ad ad alto rischio di psicosi di sviluppo potrebbero diminuire significativamente le loro probabilità di continuare a sviluppare una malattia psicotica completa ottenendo l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva, nuove (CBT) manifestazioni dei giovani di ricerca.

I ricercatori dall'università di Manchester hanno trovato che il rischio di sviluppare la psicosi era più di quanto diviso in due per quelli che ricevono il CBT a sei, 12 e 18-24 mesi dopo che il trattamento ha cominciato.

Il gruppo dal banco dell'università di scienza psicologica e dall'unità di ricerca di psicosi alla maggior fiducia ad ovest delle fondamenta di NHS di salute mentale di Manchester aggiunge il peso agli studi più iniziali in questa area.

Il CBT è un approccio persona-centrato che comprende aiutare la gente capisce come il modo essi ha significato delle loro esperienze e come rispondono a loro, può determinare spesso come affliggendo o rendendo non valido sono. Con CBT, i pazienti imparano un intervallo delle strategie che possono usare per diminuire la loro emergenza, permettendoli di lavorare verso un ripristino che è significativo a loro. Il CBT per la prevenzione di psicosi dà un'importanza pesante “sulla normalizzazione„ e sullo de-stigmatizzare le esperienze quali le voci di audizione o sull'avere pensieri paranoici.

Il gruppo di ricerca ha analizzato gli studi precedenti che hanno coperto 800 persone ad ad alto rischio di psicosi di sviluppo. I pazienti sono stati assegnati a caso per ricevere il CBT o un trattamento di controllo, che era qualsiasi trattamento come consiglio usuale o complementare.

Il Dott. Paul Hutton, che piombo lo studio che è stato pubblicato nella medicina psicologica, ha detto: “Abbiamo trovato che il rischio di sviluppare una malattia psicotica completa era più di quanto diviso in due per quelli che ricevono il CBT a sei, 12 e 18-24 mesi dopo che il trattamento ha cominciato.

“La nostra ricerca suggerisce che la guida di ricerca dei giovani che è a rischio di psicosi di sviluppo dovrebbe ora essere offerta un pacchetto di cura che comprende almeno sei mesi di CBT.

“Non c'era prova che il CBT ha avuto effetti contrari, sebbene discutessimo i test clinici futuri dovrebbero misurare più completamente il questo. La nostra analisi egualmente suggerisce che gli approcci esistenti di CBT possano avere bisogno di di adattarsi per mettere a fuoco più sul miglioramento del funzionamento sociale e professionale.„

I risultati di Manchester appoggiano le conclusioni da una simile analisi condotta dai ricercatori dall'istituto nazionale di eccellenza clinica e dall'università di professor Tony Morrison del ricercatore di Manchester che è stato riferito in British Medical Journal a gennaio.

L'università di Manchester ha svolto un ruolo importante nello sviluppo di CBT, con il professor Morrison, che egualmente lavora a tempo parziale alla maggior fiducia ad ovest delle fondamenta di NHS di salute mentale di Manchester ed i colleghi che aprono la strada al suo uso per la prevenzione di psicosi e che conducono i primi test clinici in questa area nel 1999. Il professor Alison Yung di Manchester, precedentemente dell'università di Melbourne, era uno dei primi ricercatori per sviluppare gli strumenti affidabili per l'identificazione dei quelli al rischio incipiente di psicosi.

L'università di impianti di Manchester molto attentamente con il gruppo di intervento e di individuazione tempestiva, basata a maggior fiducia ad ovest delle fondamenta di NHS di salute mentale di Manchester che ha una delle poche cliniche dedicate di prevenzione di psicosi nel Regno Unito. La clinica permette i giovani a rischio delle valutazioni, munire di segnaletica ed accesso regolari di psicosi a CBT ed alla gestione di caso.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    The University of Manchester. (2019, June 20). La ricerca mostra che l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva può diminuire il rischio di psicosi. News-Medical. Retrieved on October 21, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20130419/Research-shows-early-access-to-cognitive-behavioural-therapy-can-reduce-risk-of-psychosis.aspx.

  • MLA

    The University of Manchester. "La ricerca mostra che l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva può diminuire il rischio di psicosi". News-Medical. 21 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20130419/Research-shows-early-access-to-cognitive-behavioural-therapy-can-reduce-risk-of-psychosis.aspx>.

  • Chicago

    The University of Manchester. "La ricerca mostra che l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva può diminuire il rischio di psicosi". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20130419/Research-shows-early-access-to-cognitive-behavioural-therapy-can-reduce-risk-of-psychosis.aspx. (accessed October 21, 2021).

  • Harvard

    The University of Manchester. 2019. La ricerca mostra che l'accesso iniziale alla terapia comportamentistica conoscitiva può diminuire il rischio di psicosi. News-Medical, viewed 21 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20130419/Research-shows-early-access-to-cognitive-behavioural-therapy-can-reduce-risk-of-psychosis.aspx.