Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca fornisce le nuove comprensioni nell'origine delle celle grasse marroni

Gli scienziati da ETH Zurigo hanno indicato per la prima volta che le celle grasse bianche e di marrone in un organismo vivente possono essere convertite da un tipo delle cellule in altro. Il loro lavoro, facendo uso dei mouse come organismo di modello, fornisce le nuove comprensioni importanti nell'origine delle celle grasse marroni, che è un presupposto per lo sviluppo di riuscite terapie dell'anti-obesità.

Due tipi di celle grasse possono essere trovati in mammiferi e quindi in esseri umani: Le celle grasse bianche funzionano pricipalmente come memorie altamente flessibili di energia che sono riempite in tempo dell'abbondanza di caloria. Il grasso è memorizzato sotto forma di goccioline del lipido, che sono mobilizzate quando l'energia è necessaria. Diametralmente si oppongono a nella funzione i cosiddetti adipocytes marroni: Queste celle si specializzano nell'energia bruciante sotto forma di grasso e di zucchero per produrre il calore. I bambini neonati possiedono gli importi sostanziali di grasso marrone e lo utilizzano per mantenere la temperatura corporea. Da quando recentemente è stato indicato che i adipocytes di marrone egualmente esistono in esseri umani adulti, la ricerca ha messo a fuoco sulla comprensione come i adipocytes di marrone sono formati. Lo scopo finale di questi sforzi è di aumentare il numero e l'attività marroni del adipocyte in esseri umani obesi, permettendoli di masterizzare le calorie in eccesso e di diminuire così il peso.

Contro la credenza corrente

È conosciuto che sia gli esseri umani che i mouse possono adattarsi alle temperature fredde formando le celle grasse marroni all'interno dei loro depositi grassi bianchi. Queste celle sono chiamate celle grasse “di brite„ (bianche Brown) e sono meno comuni allo scaldino contro le temperature più fredde. Tuttavia, l'origine di questi adipocytes marroni speciali è rimanere un aspetto del dibattito. L'ipotesi prevalente era che le celle di brite sono formate dalle celle speciali del precursore e sono eliminate una volta più non avute bisogno di. L'idea alterna di un'interconversione diretta fra bianco e le celle grasse marroni ha guadagnato la meno attenzione. Dimostrando che questa interconversione accade ed è uno dei contributori principali a formazione delle cellule grasse di brite, la credenza corrente è stata sfidata.

Celle grasse geneticamente contrassegnate

Per dimostrare come le celle grasse di brite sono formate i ricercatori nel laboratorio del cristiano Wolfrum, un professore all'istituto di alimento, di nutrizione e della sanità, ha generato i mouse che li hanno permessi geneticamente di contrassegnare le celle grasse specifiche. Questi animali sono stati tenuti in in corso d'evoluzione: iniziando a 8-C per una settimana e per parecchie settimane in seguito alla temperatura ambiente normale. Durante l'esposizione fredda, i adipocytes marroni formati mouse nei loro depositi grassi bianchi - un trattamento chiamato “britening„. Dopo adattamento caldo il tessuto grasso sbiancato ancora. Facendo uso dei marcatori genetici gli scienziati conclusivi da questi esperimenti che le celle grasse bianche possono convertire nelle celle grasse marroni e vice versa. Poichè gli esseri umani hanno lo stesso tipo di celle come mouse che è probabile che lo stesso trattamento si presenta in esseri umani sopra stimolo freddo.

Trattamenti contro obesità

“Per sviluppare le nuove strategie che di trattamento dobbiamo trovare i modi convertire il bianco in adipocytes marroni„, diciamo Wolfrum. La maggior parte della ricerca ha messo a fuoco sull'identificazione delle celle per le celle grasse marroni, un approccio del precursore che può essere insufficiente. I lavori futuri rivolgeranno la domanda di come manipolare questo trattamento dell'interconversione attraverso i mezzi farmacologici o attraverso nutrizionali.

Questo approccio rappresenterebbe una strategia novella. “Le terapie correnti dell'anti-obesità mirano al lato dell'assunzione di energia dell'equazione gestendo l'appetito e l'assorbimento delle sostanze nutrienti„, dice Wolfrum. I trattamenti farmacologici che sono disponibili non sono molto efficienti e solitamente non sono associati con gli effetti secondari. Al contrario, questo approccio novello all'obesità dell'ossequio mirerebbe al lato di dispendio energetico dell'equazione promuovendo la formazione grassa marrone.

Source: