Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studi i rapporti che l'opzione meno dilagante per stenosi spinale posa “la compensazione„ nei risultati

L'opzione chirurgica alternativa meno dilagante di impianto-un interspinoso del distanziatore per spinale stenosi-ha una tariffa di complicazione più bassa che la fusione spinale, riferisce che uno studio nell'emissione del 1° maggio della spina dorsale il giornale è pubblicato da Lippincott Williams & da Wilkins, una parte di salubrità di Wolters Kluwer.

Tuttavia, i pazienti che ricevono i distanziatori interspinosi sono più probabili richiedere l'ambulatorio arretrato ripetuto, secondo la relazione del Dott. Ricard A. Deyo e colleghi dell'università di salubrità & di scienza dell'Oregon, Portland. Concludono, “uso delle pose interspinose dei distanziatori una compensazione nei risultati: meno complicazioni per l'operazione di indice analitico, ma più alte tariffe di ambulatorio lombare successivo.„

I distanziatori per stenosi spinale hanno tariffa di complicazione più bassa

I ricercatori hanno confrontato i risultati di tre alternative per il trattamento chirurgico di stenosi spinale nella spina dorsale (lombare) più bassa. I pazienti con stenosi spinale hanno limitazione del canale spinale, causante il dolore alla schiena, il dolore di cosciotto ed altri sintomi.

Lo studio ha compreso i dati su più di 99.000 pazienti di Assistenza sanitaria statale, l'età media 75 di Assistenza sanitaria statale, che ha subito la chirurgia per stenosi spinale dal 2006 al 2009. Di questi, circa 6.000 hanno subito l'impianto di distanziatore-piccole unità interspinose collocate fra le vertebre per gestire il moto nell'area influenzata tramite stenosi spinale.

I risultati sono stati paragonati a circa 17.000 pazienti che hanno subito la chirurgia di fusione spinale per unire insieme due vertebre e a 76.000 chi ha subito una procedura più semplice (laminectomy) per catturare la pressione del midollo spinale (decompressione). Distanziatori ricevuti alcuni pazienti combinati con decompressione.

I risultati hanno indicato che i pazienti curati con i distanziatori hanno avuti soltanto il più a tariffa ridotta delle complicazioni mediche importanti: 1,2 per cento, rispetto a 1,8 per cento a decompressione e a 3,3 per cento a fusione spinale. I pazienti che ricevono i distanziatori da solo egualmente hanno passato meno tempo nell'ospedale: sia in media i 1,4 giorni contro i 2,7 giorni nel gruppo della decompressione.

- Ma più alta tariffa di ambulatorio spinale ripetuto

“Sebbene i pazienti che ricevono i distanziatori abbiano il più a tariffa ridotta delle complicazioni, hanno avuti il più alta tariffa della chirurgia della revisione,„ il Dott. Deyo ed i co-author scrivono. In due anni, circa 17 per cento dei pazienti che ricevono i distanziatori hanno avuto bisogno di un'operazione supplementare sul tratto lombare della colonna vertebrale, confrontato a 8,5 per cento nel gruppo di laminectomy ed a circa 10 per cento nel gruppo di fusione.

I pazienti che ricevono i distanziatori hanno teso ad essere più vecchi ed ad avere altri problemi di salute. Con adeguamento per questi ed altri fattori, i pazienti nel gruppo del distanziatore erano più di due volte probabilmente per richiedere la chirurgia di ripetizione. “I pagamenti dell'ospedale per la chirurgia del distanziatore erano maggiori per la decompressione da solo, ma di meno che per le procedure di fusione,„ i ricercatori scrivono.

Gli studi precedenti hanno trovato che i distanziatori interspinosi sono un efficace trattamento per i pazienti con stenosi spinale lombare, confrontato a cura nonsurgical. Tuttavia, nessuno studio direttamente ha paragonato i risultati dei distanziatori interspinosi ad altre procedure chirurgiche per stenosi spinale.

Poiché l'impianto del distanziatore è meno dilagante, non è sorprendente imparare che ha una complicazione più bassa che le procedure chirurgiche più estese. Tuttavia, i nuovi risultati indicano che i distanziatori portano “una probabilità sostanzialmente maggior„ di richiesta di ambulatorio ulteriore in seguito.

Gli autori discutono le alternanze fra le complicazioni, i costi e la chirurgia di ripetizione. Per i pazienti al rischio medio, “il più alta tariffa di rifunzionamento con i distanziatori può perorare a favore dell'ambulatorio convenzionale della decompressione,„ i ricercatori scrivono. I distanziatori hanno potuto essere una buona alternativa per i pazienti più anziani con gli più alti rischi chirurgici.

Il Dott. Deyo e co-author nota alcune limitazioni importanti del loro studio-particolare la mancanza di dati su sollievo di dolore o sul ripristino funzionale. Evidenziano l'esigenza di ulteriore ricerca, compreso gli studi che paragonano theOnly a tale studio supplementare le indicazioni ottimali per questa nuova tecnologia diventano chiari,„ essi scrivono.