Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Immunohistochemistry ha potuto essere un approccio diagnostico affidabile e redditizio per il cancro polmonare

 La riorganizzazione di ALK è stata dimostrata per essere un driver oncogeno potente e un obiettivo terapeutico di promessa nel non piccolo cancro polmonare delle cellule (NSCLC). Definisce un sottoinsieme molecolare distinto di NSCLC, in particolare adenocarcinoma che può avvantaggiarsi dal trattamento degli ALK-inibitori. Lo sviluppo delle prove di laboratorio robuste ed affidabili per i biomarcatori premonitori è essenziale per selezionare i pazienti appropriati per la terapia mirata a.

I ricercatori dall'università cinese di re di Hong hanno valutato l'utilizzabilità pratica del immunohistochemistry per individuare l'espressione di ALK come metodo di rilevazione affidabile di riorganizzazione di ALK nell'adenocarcinoma del polmone.

Uno studio pubblicato nell'edizione di luglio del giornale dell'oncologia toracica (JTO), conclude che il immunohistochemistry può efficacemente individuare la riorganizzazione di ALK nel cancro polmonare. Infatti, potrebbe fornire un approccio diagnostico affidabile e redditizio in laboratori patologici sistematici per l'identificazione dei candidati adatti per la terapia ALK-mirata a. I ricercatori hanno provato 373 adenocarcinomi del polmone a riorganizzazione di ALK tramite il immunohistochemistry (IHC) e l'ibridazione in situ fluorescente, conosciuti come il PESCE.

Concludono quello, “IHC sarebbe servito da efficace e metodo di rilevazione rapido in laboratori patologici sistematici per l'identificazione dei candidati adatti per la terapia ALK-mirata a.„ IHC è una tecnologia meno complessa e meno costosa che il PESCE.

Inoltre, la loro ricerca ha dimostrato che il positivo di qualche ALK IHC ma i cancri polmonari Pesce-negativi harbor gli eventi dello spostamento come confermati da RT-PCR. Quindi, questo sottogruppo di pazienti dovrebbe anche trarre giovamento dalla terapia inibitoria di ALK. Ulteriori test clinici sono richiesti di indirizzare il valore predittivo di ALK IHC in questi pazienti.

L'autore principale è Ka-Fai del membro di IASLC a, che è egualmente sul comitato di patologia di IASLC. I co-author includono il Dott. Linda Leung dei membri di IASLC ed il Dott. Tony Mok.