Ricerca: Gli atleti vegetariani possono restare non Xerox con le diete equilibrate della impianto-base

Una dieta impianta impianto equilibrata fornisce la stessa qualità di combustibile per gli atleti come dieta a base di carne, se i vegetariani cercano altre sorgenti di determinate sostanze nutrienti che sono trovate più comunemente in prodotti animali, secondo una presentazione all'istituto 2013 dei tecnologi dell'alimento (IFT) riunione annuale & Expo.

La ricerca è stata compilata da Dilip Ghosh, il Ph.D., Direttore di Nutriconnect a Sydney, Australia. Non poteva presenziare alla riunione, in modo dalla sua presentazione è stata data da Debasis Bagchi, il Ph.D., Direttore di innovazione e degli affari clinici a Iovate Health Sciences International Inc. a Oakville, Ontario, Canada.

La ricerca di Ghosh ha notato che gli atleti vegetariani sono stati presenti attraverso la storia. Forse specialmente, l'analisi delle ossa dei gladiatori romani indica che possono essere vegetariani. C'è oggi parecchi atleti vegetariani notevoli, quali i guide maratona Bart Yasso e Scott Jurek e pro addetto alla brasatura di Brendan del triathlete di Ironman.

Il tasto a successo, Ghosh ha trovato, è che gli atleti vegetariani devono trovare i modi all'interno della loro dieta raggiungere la distribuzione macronutrient accettabile per tutti gli atleti, che riparte come i carboidrati (45-65 per cento), il grasso (20-35 per cento) e proteina (10-35 per cento).

“Gli atleti vegetariani possono soddisfare le loro esigenze dietetiche da principalmente o esclusivamente le sorgenti impiante impianto quando vari questi alimenti sono quotidiano consumato e assunzione di energia è adeguata,„ Ghosh hanno scritto nella sua presentazione.

I vegetariani dovrebbero trovare le sorgenti senza carne di ferro, di creatina, di zinco, del vitamina b12, della vitamina D e del calcio perché le sorgenti principali di questi sono tipicamente prodotti animali e potrebbero mancare di nelle loro diete.

Le donne vegetariane, in particolare, sono al rischio aumentato per la carenza di ferro non anemica, che può limitare la prestazione di resistenza. Inoltre, i vegetariani come gruppo hanno concentrazioni medie più basse nella creatina del muscolo, che possono pregiudicare la prestazione ad alto livello di esercizio.

Queste carenze possono essere evitate o rimediate a con parecchie sorgenti dell'alimento accettabili alla dieta vegetariana, come arancio/giallo e legumi verdi, frutta, cereali da prima colazione fortificati, bevande della soia, noci e prodotti lattiero-caseari (per i vegetariani che consumano la latteria).

Ghosh ha notato che le sue conclusioni sono basate sugli studi interventional d'osservazione ed a breve termine, ma deve essere ad uno studio a lungo termine controllato ben più ulteriormente per valutare l'impatto di una dieta vegetariana sulla prestazione atletica.

La presentazione egualmente ha compreso una discussione su nutrizione per i culturisti, ha definito poichè atleti di cui gli obiettivi primari sono di massimizzare la dimensione del muscolo, di ottimizzare il grasso e minimizzare il grasso corporeo.

Phil Apong, specialista senior di formulazione/ricercatore alle scienze di salubrità di Iovate, ha detto che le raccomandazioni dietetiche per i culturisti dipendono da molti fattori, quali la genetica, l'età, il genere e la dimensione corporea. Ma in generale la raccomandazione corrente è di 1,4 - 2,0 grammi di proteina per chilogrammo (g/kg) di organismo peso-circa 1 grammo per libbra. Un culturista dovrebbe cercare Nel migliore dei casi di mangiare quell'importo con incrementi di 20 - 25 grammi di proteina di alta qualità durante tutta la giornata per massimizzare la sintesi delle proteine in muscolo in risposta ad addestramento.

Tuttavia, Apong ha notato quei vantaggi non è esistito dopo il limite di 2,4 g/kg.

“Questo è importante perché sembra indicare che ci sia un cappuccio superiore dell'assunzione della proteina che sembra promuovere la sintesi delle proteine al livello massimo e se superate questo cappuccio superiore dell'assunzione del livello della proteina, non spingerete la sintesi delle proteine affatto più ulteriormente,„ Apong ha detto. “Infatti, state andando ossidare la proteina per produzione di energia.„