Pazienti del rene che catturano il calcio ai più bassi livelli fosforosi all'elevato rischio della morte: Studio

I pazienti del rene che catturano i supplementi del calcio per abbassare i loro livelli fosforosi possono essere ad un elevato rischio 22 per cento della morte che coloro che cattura altri trattamenti basati non calcio, secondo un nuovo studio dal Dott. Sophie Jamal dell'ospedale dell'istituto universitario delle donne.

Lo studio, pubblicato oggi nella lancetta, mette in dubbio la pratica da sempre di calcio di prescrizione abbassare i livelli del fosfato in pazienti con la malattia renale cronica. I ricercatori suggeriscono che alcuno del calcio sia assorbito nella circolazione sanguigna e possa accelerare l'indurimento delle arterie, piombo ad un elevato rischio della malattia di cuore e perfino della morte. La malattia cardiovascolare è una causa della morte principale per la gente con la malattia renale cronica.

“Medici prescrivono comunemente i supplementi del calcio per impedire i livelli elevati del fosfato, che possono danneggiare l'organismo, ma un numero crescente degli studi ha indicato che supplementi del calcio può realmente aumentare il rischio di malattia di cuore,„ spiega il Dott. Sophie Jamal, un medico all'ospedale dell'istituto universitario delle donne e un professore associato di medicina all'università di Toronto. “Il nostro studio convalida questi reclami e, per la prima volta, che mostra che le conseguenze a lungo termine di cattura dei supplementi del calcio possono essere pericolose per i pazienti con la malattia renale.„

Come componente della loro analisi, i ricercatori hanno esaminato 11 ripartiti con scelta casuale, studi gestiti che hanno incluso più di 4.600 pazienti. I ricercatori hanno valutato il rischio di malattia di cuore, compreso attacco di cuore, colpo ed indurimento delle arterie, con la morte fra le persone hanno prescritto il farmaco che contiene il calcio e quelli hanno prescritto il farmaco senza calcio. Hanno trovato:

  • Un rapporto di riproduzione di 22% della morte fra i pazienti che hanno catturato il non calcio ha basato il sevelamer ed il lantanio dei trattamenti.
  • Meno calcificazione dell'arteria (indurirsi) in pazienti che non hanno catturato i supplementi del calcio.

“Alcuni ricercatori e medici stanno dicendo per anni che i pazienti della malattia renale devono scendere il calcio, ora noi ritengono che le nostre manifestazioni di esame là fosse prova molto più solida da parlare a favore di quel cambiamento a pratica clinica,„ dello studio il Ross senior Tsuyuki autore dall'università di facoltà di alberta di medicina e dell'odontoiatria.

Nel frattempo, dato i risultati dello studio, i ricercatori suggeriscono che il non calcio che contiene i trattamenti sia usato mentre una prima riga di trattamento per abbassare il fosfato per i pazienti con la malattia renale cronica.

“I risultati del nostro studio fornisce la migliore prova quanto a che medici dovrebbero prescrivere i loro pazienti, ma ulteriore ricerca è necessaria da aiutarci a capire quanto il calcio aumenta esattamente il rischio di morte, se ai i trattamenti non basati a calcio diminuiscono il rischio di morte e se determinati tipi di trattamenti possono essere più efficaci ed utili che altri,„ dice il Dott. Jamal.