Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le abilità visive del giocatore di spinta dei video giochi ma diminuiscono la capacità di inibire il comportamento impulsivo

Una persona che gioca un video gioco dello sparatutto in prima persona come l'alone o Unreal Tournament deve prendere rapidamente le decisioni. Che il processo decisionale di andatura veloce, risulta, spinte le abilità visive del giocatore ma viene ad un costo, secondo la nuova ricerca: diminuzione della capacità della persona di inibire comportamento impulsivo. Questa riduzione di che cosa è chiamata “controllo esecutivo dinamico„ sembra essere ancora un altro modo che i video giochi violenti possano aumentare il comportamento aggressivo.

“Crediamo che qualsiasi cacciagione che richiede lo stesso tipo di rapida che risponde di nella maggior parte dei sparatutto in prima persona può produrre i simili effetti su controllo esecutivo dinamico, indipendentemente dal contenuto violento,„ dice Craig Anderson, Direttore del centro per lo studio sulla violenza all'Iowa State University. “Tuttavia, questo è abbastanza speculativo,„ avverte. Ma che cosa non è così speculativo è l'organismo crescente della ricerca che collega i video giochi violenti -- e fino ad un certo punto, tempo totale dello schermo -- ai problemi in relazione con l'attenzione e, infine, ad aggressione.

La capacità della gente di ignorare gli impulsi aggressivi dipende nella grande parte dalla buona capacità esecutiva di controllo, come sarà presentato ad un simposio a misurare annuale di associazione (APA) psicologica americana a Honolulu. E gli psicologi sociali stanno sembrando come vari fattori - compreso l'esposizione, la rabbia e l'alcool di media -- pregiudichi quella capacità. Due tipi di controlli conoscitivi elabora il gioco un grande ruolo: dinamico e reattivo. “Il controllo conoscitivo dinamico comprende tenere le informazioni attive nella memoria a breve termine per uso nei giudizi successivi, un genere di preparato di compito,„ Anderson spiega. “Il controllo reattivo è più di un tipo puntuale di risoluzione di decisione.„

In tre nuovi, gli studi non pubblicati, Anderson ed i colleghi hanno trovato che quello che gioca i video giochi di atto è associato con le migliori abilità visuospatial dell'attenzione, ma anche con controllo conoscitivo dinamico diminuito. “Questi studi sono i primi per collegare il gioco violento del video gioco con sia utile che gli effetti nocivi all'interno degli stessi studiano,„ Anderson dice.

In uno degli studi, il gruppo di Anderson ha avuto partecipanti -- nessuno di cui era frequenti gamers -- non giochi di lunghezza il video gioco di andatura veloce e violento Unreal Tournament (2004), la cacciagione lento-percorsa Sims 2, o niente per 10 sessioni, ogni 50 minuti nel corso di 11 settimana. Il suo gruppo ha verificato il controllo conoscitivo dinamico e l'attenzione visiva dei partecipanti prima e dopo il gioco del video gioco. Hanno trovato le profonde diminuzioni nel controllo conoscitivo dinamico fra i giocatori del gioco di atto contro i giocatori di Sims o i giocatori della non cacciagione. Allo stesso tempo, c'erano aumenti tracciati nelle abilità visive dell'attenzione dei gamers di atto.

In un altro studio, il basculaggio asse verticale di Edward e di Anderson, anche dell'Iowa State University, ha valutato la TV e le abitudini del video gioco di 422 persone più ulteriormente per esaminare i collegamenti fra tempo dello schermo ed i problemi e l'aggressione in relazione con l'attenzione. In accordo con la ricerca passata in questa area, hanno trovato che quell'esposizione totale di media e l'esposizione violenta entrambe di media ha contribuito direttamente ai problemi dell'attenzione. L'esposizione violenta di media ha avuta un'associazione diretta con maggiori aggressione e rabbia/ostilità, mentre l'esposizione totale di media non è stata collegata significativamente con aggressione o rabbia/ostilità.

Le analisi hanno esaminato sia aggressione premeditata che impulsiva. “L'aggressione impulsiva, per definizione, è comportamento aggressivo che accade automaticamente, o quasi automaticamente, senza prova di qualsiasi inibizione o pensata a se dovrebbe essere effettuata,„ Anderson dice. Hanno trovato i collegamenti significativi fra entrambi i tipi di aggressioni ed i problemi dell'attenzione, sebbene il collegamento fra l'attenzione e l'aggressione premeditata fosse più debole del collegamento fra l'attenzione e l'aggressione impulsiva. “Questo è teoricamente coerente con l'idea che i problemi dell'attenzione interferiscono con la capacità della gente di inibire il comportamento impulsivo inadeguato,„ Anderson dice.

La maggior parte dei media dello schermo - TV, film, video giochi - velocemente sono percorsi ed essenzialmente preparano il cervello per rispondere rapidamente ai cambiamenti rapidi nelle immagini ed i suoni, Anderson dice. I video giochi violenti, in particolare, sono destinati per richiedere la risposta rapida ai cambiamenti sullo schermo. “Che cosa tali media di andatura veloce non riescono a preparare sta inibendo la prima risposta quasi automatica,„ dice. “Questa è l'essenza ADD, ADHD e misure del impulsivity,„ e dice, “ecco perché i problemi dell'attenzione sono collegati più forte con aggressione impulsiva che ad aggressione premeditata.„