Nuovo modello per predire quali pazienti sono più probabili da avere insufficienza renale severa da rabdomiolisi

I ricercatori da Brigham e dall'ospedale delle donne (BWH) hanno sviluppato un calcolo del punteggio di rischio che può contribuire a predire quali pazienti con rabdomiolisi (una circostanza che accade dovuto danno del muscolo) possono essere a rischio della complicazione severa di insufficienza renale o della morte. Questa ricerca pubblicherà il 2 settembre 2013 online nella medicina interna di JAMA.

La rabdomiolisi accade quando i muscoli sono schiacciati e si rompono, colando i composti della sostanza tossica nella circolazione e può essere causata da tutta la circostanza che il muscolo scheletrico di danni e causa a lesione. I fattori di rischio comprendono le lesioni di schiacciamento, l'alcolismo, il colpo di calore o lo sforzo severo compreso l'esercizio gravoso e come effetto secondario raro di cattura del colesterolo che abbassa i farmaci chiamati statins. Uno dei composti chiamati mioglobina può ottenere catturato nei reni e causare l'insufficienza renale e perfino la morte in casi gravi.

“Corrente medici non possono predire facilmente quali pazienti sono più probabili da avere insufficienza renale severa o da morire da rabdomiolisi,„ hanno spiegato Gearoid McMahon, il MB, BCH, un collega clinico nel dipartimento di BWH di medicina e dell'autore principale su questo studio. “Facendo uso delle variabili cliniche ordinariamente disponibili, abbiamo sviluppato un nuovo punteggio di previsione di rischio che medici possono usare per contribuire a predire di conseguenza il risultato previsto e la pianificazione di un paziente per il trattamento.„

I ricercatori hanno intrapreso gli studi retrospettivi del gruppo di 2.371 paziente ammesso fra 2000 e 2011 ed hanno analizzato le variabili che probabilmente sono associate con i risultati difficili in questa popolazione paziente, quali l'età, il genere ed i livelli di CPK. Facendo uso dei dati da questa analisi, i ricercatori hanno creato un punteggio di previsione di rischio basato sulle variabili che erano il più significativamente associate con i risultati difficili. Le variabili definitive che sono state incluse nel modello creato erano l'età, genere, livelli di fosfato iniziale, calcio, creatinina e CO2, CPK e causa di rabdomiolisi.

“Questo modello può essere particolarmente utile da valutare e pazienti della valutazione nel pronto soccorso (ED),„ ha detto Sushrut Waikar, il MD, il MPH, Direttore dei servizi renali ed ambulatori a BWH e dell'autore senior dello studio. “Dagli standard correnti di pratica, pazienti con rabdomiolisi sono trattati similmente indipendentemente dalla causa fondamentale e dal profilo di rischio globale. La conoscenza del rischio previsto di risultati avversi può piombo i clinici scegliere le opzioni differenti del trattamento quale l'amministrazione del liquido endovenoso in ED seguito da scarico con le pianificazioni per i laboratori del paziente esterno di ripetizione, piuttosto che l'ospedalizzazione del ricoverato per l'osservazione.„

I ricercatori notano che il punto seguente sarà di convalidare questo punteggio di rischio in altre popolazioni e di verificare la sua capacità di guidare le decisioni del trattamento. Una versione online del punteggio di rischio di rabdomiolisi di Brigham è disponibile a: http://www.brighamandwomens.org/research/rhabdo/default.aspx.

Questa ricerca è coerente con la tendenza relativa recente alla medicina verso la ricerca paziente-centrata di risultati (PCOR), che mette a fuoco sull'identificazione del rischio di ogni paziente e sull'adattamento del trattamento per migliorare i loro diversi risultati. BWH recentemente ha istituito il centro comparativo Paziente-centrato di ricerca dell'efficacia (PCERC) per i ricercatori, come McMahon, che sono dedicati a migliorare i risultati di salubrità dei pazienti di BWH.