Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ruolo essenziale di comprensione dei microbi dell'intestino in sistema immunitario

Una nuova comprensione del ruolo essenziale dei microbi dell'intestino nel sistema immunitario può tenere il tasto ad occuparsi di alcuni dei problemi sanitari più significativi che pongono oggi alla gente nel mondo, i ricercatori di Oregon State University dicono in una nuova analisi.

I problemi che variano dalla malattia autoimmune alla depressione clinica ed all'obesità semplice possono in effetti essere collegati a disfunzione immune che comincia con “un'omissione di comunicare„ nell'intestino umano, gli scienziati dicono. La sanità del futuro può comprendere la diagnosi personale “del microbiome„ di una persona per determinare che prebiotics o probiotics è necessario fornire il bilanciamento.

Il risanamento appropriato quale acqua pulita e le fogne sono buoni. Ma alcune lezioni erronee nella sanità possono avere bisogno di di essere disimparato -- lasciando il timore di sporcizia, l'amore delle pulitrici antimicrobiche e la nozione antiquata che un antibiotico è sempre una buona idea. Viviamo in un mondo “dei germi„ e molti di loro sono buoni per noi.

“Ha chiesto notizie sul loro sistema immunitario, la maggior parte della gente potrebbe pensare ai globuli bianchi, linfonodi o vaccini,„ ha detto il Dott. Natalia Shulzhenko, autore di nuovo rapporto negli esami clinici nell'allergia e l'immunologia e assistente universitario e medico nel dipartimento di OSU delle scienze biomediche. “Sarebbero sorprese che non è dove la maggior parte dell'atto è. I nostri intestini contengono le celle più immuni che l'intero resto del nostro organismo.

“L'intestino umano svolge un ruolo enorme nella funzione immune,„ Shulzhenko ha detto. “Questo poco è apprezzato dalla gente che pensa che il suo soltanto ruolo sia digestione. Il numero combinato dei geni nel genoma di microbiota è 150 volte più grande della persona in cui risiede. Ci aiuta a digerire l'alimento, ma fanno molto più che quella.„

Una teoria emergente della malattia, Shulzhenko ha detto, è una rottura “nell'interferenza„ fra i microbi nell'intestino umano ed altre celle addette al sistema immunitario ed ai trattamenti metabolici.

“In una persona in buona salute, questi microbi nell'intestino stimolano il sistema immunitario come stato necessario ed a sua volta parla indietro,„ Shulzhenko ha detto. “C'è una rottura aumentante di questi microbi dallo stile di vita moderno, dieta, esagera degli antibiotici e di altre emissioni. Con quella rottura, la conversazione sta ripartendo.„

Un'esplosione della ricerca nel campo di ordinamento genomica per la prima volta sta permettendo che i ricercatori capissero alcuna di questa conversazione ed apprezzare il suo significato, Shulzhenko ha detto. I risultati sono sorprendenti, con i collegamenti che piombo ad un intervallo delle malattie, compreso la malattia celiaca e la malattia di viscere infiammatoria. L'obesità può essere relativa. Ed alcuni studi hanno trovato la pertinenza con depressione, autismo di manifestazione tardiva, allergie, asma e cancro.

Nella nuova rassegna, ricercatori analizzati come la disfunzione del microbo può a volte provocare il malassorbimento e la diarrea, che pregiudica decine di milioni di bambini universalmente e non è spesso essiccata soltanto da migliore nutrizione. Al contrario, una dieta ad alta percentuale di grassi può indurre i microbi dell'intestino a adattarsi rapidamente a e preferire questi alimenti, piombo all'assorbimento ed all'obesità aumentati del lipido.

L'infiammazione cronica si è collegata alla maggior parte delle malattie che uccidono oggi la gente nel mondo sviluppato -- malattia di cuore, cancro, diabete -- può cominciare con il microbiota disfunzionale dell'intestino.

La comprensione dei questi trattamenti è un primo punto ad indirizzarli, Shulzhenko ha detto. Una volta che i ricercatori hanno una migliore idea di che cosa costituisce il microbiota sano nell'intestino, possono potere personalizzare le terapie per riparare quel bilanciamento. Dovrebbe anche essere possibile identificare ed usare i nuovi tipi di probiotics per attenuare l'impatto degli antibiotici, quando tali droghe sono necessarie e devono essere usate.

Tali approcci sono “un obiettivo emozionante per gli interventi terapeutici„ per trattare i problemi sanitari in futuro, i ricercatori conclusivi.