Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La piattaforma innovatrice migliora i sistemi diagnostici e la rilevazione delle biomolecole

La separazione delle molecole dell'obiettivo in campioni biologici è una parte critica di diagnostica e di diagnosticare delle malattie. Le molecole della sonda e solitamente dell'obiettivo sono miste ed allora separate nei processi discontinui che richiedono il prelevamento, il lavaggio del tubo ed i punti multipli dell'estrazione che possono pregiudicare l'accuratezza.

Ora un gruppo dei ricercatori alla Brown University ha sviluppato una nuova tecnica semplice che è capace di separazione degli importi minuscoli delle molecole dell'obiettivo dalle soluzioni miste tramite singolo moto del magnete sotto un microchannel. La loro tecnica può fare le pipette e le provette una cosa dell'esperienza in alcune applicazioni diagnostiche ed aumentare l'accuratezza e la sensibilità di rilevazione di malattia.

La nuova piattaforma sviluppata da Anubhav Tripathi ed il suo gruppo a Brown non conta sulle pompe esterne per mescolare i campioni o le molecole dell'obiettivo di flusso. Invece, il loro sistema è statico e pratico affinchè i ricercatori usi, secondo sig.ra Jingjing Wang, un dottorando che persegue il suo PhD. le particelle magnetiche del tipo di perla specificamente sono modificate fissando i brevi pezzi di DNA a loro che possono catturare le molecole del DNA dell'obiettivo con la corrispondenza specifica di sequenze. Quelli poi sono separati semplicemente per rilevazione tirando le perle magnetiche lungo il canale. Il trattamento è semplice, veloce e specifico.

Questo trattamento ha grande applicabilità specialmente per le piattaforme di punto-de-cura che sono usate per diagnosticare le infezioni batteriche e virali e le malattie da prioni tramite l'identificazione del DNA, del RNA o della proteina. Le applicazioni specifiche di malattia includono la prova per il HIV e l'influenza, Wang spiegato.

“Può anche essere usata per valutare l'espressione di determinati indicatori della proteina, quale troponina (un indicatore di danneggiamento del muscolo di cuore) o qualsiasi rilevazione che richiede l'associazione e la separazione di biomolecole conosciute dell'obiettivo,„ ha aggiunto.

L'ottimizzazione del sistema e caratterizzare il chip per le analisi biologiche erano la più grande sfida per il gruppo di ricerca poichè ha richiesto che sia l'assistenza tecnica come pure i fattori biologici fossero considerati, comunque il gruppo già sta sviluppando le analisi facendo uso di questa nuova piattaforma. Un metodo semplice basato nuovo microchip di ampliare l'analisi degli obiettivi del RNA (SMART) sviluppata per individuare l'influenza dai campioni pazienti già sta mostrando l'alto accordo con reazione a catena della polimerasi (PCR), che è considerata “il sistema monetario aureo„ per la diagnosi di influenza. La sfida seguente del gruppo sta sviluppando le analisi facendo uso di questa tecnica per individuare il tipo selvaggio ed il HIV resistente alla droga nelle aree con le risorse limitate quali il Kenya ed il Sudafrica.