Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scoperta Genetica ha potuto catturare la congettura dalla prescrizione della dose corretta delle droghe

La scoperta delle differenze genetiche che pregiudicano fino ad un terzo della popolazione potrebbe catturare la congettura dalla prescrizione della dose corretta di 25 per cento delle droghe corrente sul servizio, i ricercatori dicono.

Gli scienziati hanno trovato due varianti genetiche che alterano il livello di radioattività di enzima responsabile dell'elaborare, o il metabolismo, droghe che variano dalla codeina dell'antidolorifico al tamoxifene della droga di cancro al seno.

I ricercatori di Ohio State University che hanno trovato queste differenze dicono quella ricerca supplementare in corso, le varianti sono buoni candidati per l'inclusione in una prova attuale di biomarcatore che le guide drogano il dosaggio.

La prova corrente è destinata per determinare il livello di radioattività degli enzimi, o l'espressione, per predire se un paziente cadrà in una di quattro categorie: metabolizzatore ultrarapido del povero, del composto intermedio, esteso o. La velocità del Metabolismo pregiudica quanta medicina un paziente ha bisogno.

Ma ci sono limiti alla prova attuale: Il comitato corrente di biomarcatore è basato sulle varianti che sono state associate con come i pazienti rispondono alle dosi differenti delle droghe.

I ricercatori che hanno trovato queste varianti precedentemente non identificate, tuttavia, hanno determinato gli effetti specifici che le varianti hanno sul metabolismo della droga. Uno diminuisce l'attività dell'enzima due volte tanto spegnebbi una funzione del suo gene e l'altro è situato in una regione del rinforzatore del gene, significarlo aumenta l'espressione degli enzimi fra due e quadruplo.

“Se non considerate queste due varianti, il comitato corrente di biomarcatore può causare il dosaggio sbagliato,„ ha detto l'autore senior Wolfgang Sadee, il professor e presidenza di farmacologia e Direttore del Centro per Pharmacogenomics allo Stato dell'Ohio. “Migliore la prova, più il valore che ha. Aggiungendo queste varianti al comitato renderebbe la prova più premonitrice e robusta riguardo all'applicazione nella clinica.„

Lo Stato dell'Ohio ha fatto domanda per un brevetto sull'aggiunta di queste varianti ad una prova clinica di biomarcatore.

La ricerca è pubblicata online nella Genetica Molecolare Umana del giornale.

Lo studio ha compreso un test clinico di 164 bambini, circa un terzo di chi erano Afroamericani. I risultati indicano che queste due varianti sono comuni in entrambi i Caucasians e Afroamericani e confermato che le varianti influenzano come i pazienti metabolizzano il dextromethorphan dell'antitussivo.

Potere applicare questo test a più di un gruppo etnico è significativo, Sadee ha detto, perché la maggior parte delle decisioni di dosaggio della corrente sono prese basato sui risultati genetici soltanto nei bianchi.

I risultati hanno suggerito che circa un terzo della gente si pensasse che avesse attività dell'enzima più bassa e quindi più lento, o intermedio, metabolismo della droga - non così in basso che sono poveri metabolizzatori. Altri 6 per cento avrebbero più alta attività dell'enzima e sono categorizzati come metabolizzatori ultrarapidi. Soltanto provando a queste varianti i clinici saprebbero di sicuro.

Le varianti sono state trovate dall'autore principale Danxin Wang, da un ricercatore e dal professore associato dell'aggiunta in farmacologia allo Stato dell'Ohio. Sono chiamate polimorfismi del unico nucleotide, o SNPs (“colpi di forbici„ pronunciati).

Ogni gene contiene due moduli alternativi - alleli chiamati - che sono dal punto di vista funzionale identici nella maggior parte della gente. Tuttavia, in alcuni casi, il livello di radioattività, o l'espressione, di allele può differire dal suo allele del partner in un singolo gene. Che la differenza - la variante genetica, o SNP - influenze la funzione della proteina o dell'enzima ha prodotto da quel gene.

Wang ha usato i campioni di tessuto del fegato dai Caucasians per condurre le analisi che hanno identificato dove queste due varianti funzionali sono situate sul gene CYP2D6. Il test clinico che verifica gli effetti di queste varianti contro il dextromethorphan è appena l'inizio - i ricercatori sperano di ampliare queste prove con le droghe multiple e finalmente di entrare nelle prove cliniche di biomarcatore.

“Il comitato corrente può determinare se una persona è un povero o metabolizzatore ultrarapido. Lo SNPs che abbiamo trovato predirà più precisamente se una persona è nell'intervallo metabolico ultrarapido o intermedio,„ Wang ha detto. “I poveri metabolizzatori sono ben definiti dal comitato corrente con le varianti senza attività dell'enzima affatto.„

Un povero metabolizzatore è probabile avvertire l'alta tossicità dai farmaci elaborati da questo enzima, o ottenga minimo o nessun vantaggio affatto se una droga quale la codeina deve essere attivata da. I metabolizzatori Ultrarapidi, d'altra parte, non possono trarre giovamento dalle droghe elaborate dall'enzima o soffrire gli effetti collaterali negativi dalle droghe che lo hanno bisogno per l'attivazione. Lo stato di Metabolizzatore ha effetti pronunciati sui risultati del trattamento e sul costo della terapia.

“Se poteste dare una droga ed ottenere una risposta immediata, quindi che in sé sarebbe un indicatore per l'effetto della droga. Ma non c'è risposta immediata per molte droghe,„ Sadee ha detto. “Avere una prova dell'indicatore di pharmacogenomics che è possibile ed utile potrebbe predire quando l'avvertenza è necessaria nella prescrizione droga.„

Nel caso degli antideprimente o degli antipsicotici, per esempio, con effetto clinico in ritardo, un metabolizzatore ultrarapido dovrebbe catturare la droga per le settimane prima di scoprire che una droga non sta avendo alcun effetto, mentre un povero metabolizzatore è probabile avere effetti secondari tossici. E con la codeina, che è convertita in morfina nell'organismo, un metabolizzatore ultrarapido potrebbe overdose involontariamente su morfina catturando troppa codeina.

Il gruppo di pharmacogenomics dello Stato dell'Ohio è fra il pochi nel mondo che persegue le varianti genetiche difficili da trovare che alterano significativamente le funzioni biologiche. Per i 30 anni scorsi, gli scienziati che studiano le varianti genetiche hanno messo a fuoco sulle varianti genetiche che cambiano la funzione degli enzimi alterando la sequenza aminoacidica codificata.

Il laboratorio di Sadee, tuttavia, mette a fuoco sulle varianti che sono più dure da individuare ed analizzare perché non hanno ruolo diretto nella determinazione della sequenza della proteina; esistono nelle regioni più profonde e spesso trascurate di geni. Sadee ha progettato una tecnica per determinare le funzioni variabili basate sulle misure del quanto il RNA messaggero (mRNA), i portafili di informazioni genetiche, ogni allele specifico esprime - un'attività che accade prima che gli amminoacidi fossero montati.

“Stiamo trovando ora che in 90 per cento dei casi, sembrerebbe che lo SNP che lavora al livello della proteina non sia quello che pregiudichi la funzione - invece è lo SNP che pregiudica l'espressione del mRNA,„ Sadee ha detto. “Risulta SNPs nel mezzo del nulla - nelle regioni junk DNA precedentemente chiamato - è realmente in mezzo a qualcosa.„

Ohio State University di SORGENTE