Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Aggiungendo il danoprevir al regime terapeutico per i pazienti di epatite virale C piombo ai tassi alti di remissione

L'aggiunta di danoprevir al regime terapeutico corrente per i pazienti con epatite virale C piombo ai tassi alti di remissione, secondo un nuovo articolo in gastroenterologia, la Gazzetta ufficiale dell'associazione gastroentereologica americana. Il livello di cura corrente per i pazienti di epatite virale C comprende una combinazione di peginterferon e di ribavirina.

“Malgrado gli avanzamenti recenti, il regime terapeutico corrente di epatite virale C è pesante sul paziente e ad eventi avversi inclini,„ ha detto Patrick Marcellin, autore di studio del cavo dal d'H-patologie di servizio e Inserm CRB3, H-pital Beaujon, università di APHP di Parigi. “I risultati di promessa da questo studio offrono la speranza che il danoprevir può migliorare la qualità di vita per i pazienti che soffrono da questa malattia.„

I ricercatori hanno condotto una fase 2, hanno ripartito le probabilità su, a studio controllato a placebo ed hanno trovato che, in appena una settimana del trattamento, l'aggiunta di danoprevir al regime terapeutico corrente (peginterferon alfa-2a/ribavirin) piombo alle riduzioni dei livelli di virus dell'epatite C nel sangue. In generale, il danoprevir bene è stato tollerato e non dimostrato un tasso di risposta virologic continuo 85 per cento (o virus rilevabile nel sangue del paziente dopo sei mesi).

D'importanza, 79 per cento dei pazienti che hanno aggiunto il danoprevir al loro regime terapeutico hanno raggiunto una risposta virologic iniziale ed erano ammissibili per un programma accorciato del trattamento.

Gli studi sulle dosi più basse di danoprevir sopra il livello di cura corrente, diminuire l'esposizione globale del danoprevir mentre mantengono l'efficacia della droga, sono in corso. I dati provvisori della sicurezza e dell'efficacia stanno promettendo.

L'epatite virale C è un'affezione epatica seria causata dal virus dell'epatite C, che è sparso attraverso il contatto diretto con il sangue della gente infettata ed infine pregiudica il fegato. L'epatite virale C cronica può piombo ai problemi seri e pericolosi del fegato, compreso danno di fegato, la cirrosi, l'errore di fegato o il cancro di fegato. Sebbene molta gente con epatite virale C non possa avvertire i sintomi, altre possono avere sintomi quali fatica, febbre, ittero e dolore addominale. Per ulteriori informazioni su epatite, legga prego l'opuscolo “epatite di comprensione di AGA.„