Vie bipolari Distinte del `' rivelarici

Da Eleonor McDermid, Reporter Senior dei medwireNews

Un'analisi genetica riferita in Natura suggerisce due meccanismi che potrebbero piombo a disordine bipolare.

Un meccanismo è disfunzione della via affermata della chinasi 3 della sintasi del glicogeno, che reagisce al trattamento distabilizzazione standard. L'altra è “disfunzione sinaptica connessa con un bilanciamento di E/I [eccitante/inibitorio] spostato verso l'eccitazione, in grado di provocare i comportamenti hyperkinetic,„ dice lo studio l'autore Huda Zoghbi (Istituto Universitario di Baylor di Medicina, Houston, il Texas, U.S.A.) ed i colleghe.

Questo tipo di trattamento può essere alla base della mania in pazienti con il rapida-riciclaggio del disordine bipolare, che sono difficili da trattare, essi suggerisce.

Ricavano le loro conclusioni dalla loro ricerca facendo uso di un modello del mouse che overexpresses SHANK3, un gene che codifica una proteina dell'armatura in questione nei complessi di montaggio alla densità postsinaptica. Le Mutazioni e le eliminazioni che pregiudicano SHANK3 sono state implicate nei disordini psichiatrici umani, ma questa è la prima prova diretta che la sua sovraespressione è egualmente deleteria, dice il gruppo.

I mouse erano iperattivi e questo comportamento è stato esacerbato, piuttosto di quanto in diminuzione, dal trattamento dello stimolante, che è caratteristico di mania. E su ulteriore studio, i mouse hanno segnato più superiore ai mouse selvaggio tipi nelle prove dei comportamenti osservati nella gente durante gli episodi maniaci.

Il gruppo egualmente ha usato un database della genetica per identificare due pazienti con le duplicazioni molto piccole in cromosoma 22 che ha incluso SHANK3. Un paziente ha avuto disordine bipolare e l'epilessia e l'altra sono state diagnosticate con disordine combinare tipo dell'iperattività di deficit di attenzione, hanno avute attacchi ed erano resistenti al trattamento dello stimolante.

“La similarità notevole dei fenotipi neurobehavioural fra il modello del mouse ed i pazienti con le duplicazioni SHANK3 supporta la nozione che la sovraespressione SHANK3 causa un disordine neuropsichiatrico hyperkinetic che si approssima alla mania,„ dice i ricercatori.

Egualmente hanno trovato che il bilanciamento sinaptico di E/I nei mouse è stato spostato verso l'eccitazione, spiegante perché hanno avuti attacchi spontanei, come ha fatto i due pazienti con SHANK3 overexpressed. La variazione nei mouse era dovuto i livelli aumentati della F-actina.

Sebbene il comportamento maniaco dei mouse non sia diminuito dal trattamento con gli stabilizzatori dell'umore, hanno reagito al trattamento con un farmaco antiepilettico che egualmente è approvato per trattare gli episodi maniaci e misti, supportante la nozione di due vie distinte alla mania.

“Lo studio del ur [O] avanza la nostra comprensione delle malattie umane connesse con SHANK3 ed i meccanismi che possono piombo a disordine bipolare,„ dica Zoghbi et al.

Aggiungono: “Crediamo che questo ordinamento dell'analisi pharmacogenetic negli organismi di modello potrebbe migliorare le strategie del trattamento per i pazienti con disordine bipolare mentre i sostegni genetici della malattia di ogni paziente sono delucidati.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.