Le tecniche percutanee Correnti fanno luce sul trattamento di dispersione della valvola cardiaca

Un rigurgito di Paravalvular, o la dispersione, pregiudica comunemente le protesi valvolari, specialmente valvole artificiali collocate in modo percutaneo secondo i dati presentati alla conferenza Cardiovascolare 2013 di Terapeutica (TCT) di Transcatheter. Il Bene Immobile sui dati attuali, MD di Paul Sorajja del cardiologo della ricerca, delle Fondamenta dell'Istituto del Cuore di Minneapolis ha consegnato una presentazione sulle tecniche percutanee correnti che fa luce sulle complessità del trattamento del rigurgito prostetico paravalvular, o sulla dispersione della valvola cardiaca. Questa ricerca rappresenta i nuovi avanzamenti per i pazienti che hanno pochi o nessun opzioni chirurgiche

Il rigurgito prostetico paravalvular Significativo si presenta in altrettanto come 1 in 7 pazienti che soffrono dalla valvulopatia. Il trattamento Tradizionale è stato chirurgia a cuore aperto. La riparazione Percutanea del rigurgito prostetico paravalvular può ora essere eseguita con un tasso alto di successo procedurale e si è trasformata nell'opzione terapeutica iniziale preferita, specialmente in pazienti al rischio significativo per più intervento di alta chirurgia.

“Il rigurgito prostetico di Paravalvular, o la dispersione della valvola cardiaca, recentemente è stato associato con non solo infarto e l'anemia ma anche un maggior rischio di morte dopo che cosa inizialmente è reputato per essere un riuscito ambulatorio,„ ha detto Paul Sorajja, MD, cardiologo della ricerca alle Fondamenta ed al Direttore dell'Istituto del Cuore di Minneapolis, Centro per la Valvola e la Malattia di Cuore Strutturale, Istituto del Cuore di Minneapolis all'Ospedale Nordoccidentale di Abbott. “I Nuovi dati hanno indicato che la dispersione è realmente più comune in valvole percutanee che le protesi chirurgicamente impiantate. Come gestiamo le perdite paravalvular quindi diventa sempre più importante mentre sempre più i pazienti stanno ricevendo in modo percutaneo le valvole. Questi pazienti sono tipicamente ad ad alto rischio di ambulatorio cardiaco in modo da potere trattare queste perdite con le nuove tecniche percutanee è più importante di mai prima.„

I dati Biennali da un test clinico corrente chiamato PARTNER II citano l'analisi di seguito dei pazienti ad ad alto rischio di ambulatorio cardiaco che ha subito la sostituzione della valvola aortica del transcatheter, o di TAVR e sono uno studio fornito di rimandi dal Dott. Sorajja. In quello studio, la presenza di rigurgito paravalvular prostetico, anche quando delicata, è stata associata con 1,5 - alla volta 2 aumenti di rischio di morte.

“Ancora non sappiamo se la riparazione percutanea può indirizzare questo rischio aumentato, ma è incredibilmente importante potere da trattare con successo questi difetti in modo percutaneo, poichè questi pazienti hanno poche o niente opzioni chirurgiche,„ ha detto il Dott. Sorajja.

I dati suggeriscono che mentre la riparazione percutanea del rigurgito prostetico paravalvular può piombo a sollievo durevole di sintomo in pazienti selezionati, la mortalità rimanga significativa e l'efficacia clinica a lungo termine dipende altamente dal rigurgito residuo. La selezione Paziente, la rappresentazione completa e l'esperienza dell'operatore sono tasti al successo della riparazione percutanea della perdita paravalvular.

“C'è una nuova curva di apprendimento significativa, che può essere indirizzata con una valutazione paziente dettagliata, una collaborazione vicina con i colleghi che hanno competenza nella rappresentazione e un'esperienza dell'operatore di nuove tecniche, “ha detto il Dott. Sorajja. Queste tecniche corrente sono disponibili soltanto ai centri orientamenti terziari, ma dovrebbero diventare più disponibili poichè più interventionalists li adottano e li portano al numero rapido aumentante dei pazienti che trarrebbero giovamento dal loro uso.„

Sorgente: Fondamenta dell'Istituto del Cuore di Minneapolis