Diete e la reazione di carestia: un'intervista con il professore associato Amanda Salis, università di Sydney

IMMAGINE dell

Recentemente avete presentato un esposto come componente del ` autorizzato del XXI secolo di serie di conferenza della medicina perché le diete (solitamente) vengono a mancare'. Le diete vengono a mancare quanto frequentemente e che cosa pensate siete i motivi principali per questo?

La statistica che sentite spesso è che 95% delle diete vengono a mancare, ma in effetti, la ricerca emergente ora sta indicando che è intorno 70% delle diete che venire a mancare. Quello significa che intorno 30% della gente che sta perdendo il peso realmente stanno tenendolo fuori. Così ora siamo fare migliore che stavamo facendo nel passato, ma c'è ancora lavoro da fare.

Il problema non è peso perdente, la gente può perdere sempre il peso. Ma la sfida viene nella conservazione del peso fuori dopo la dieta. Ci sono molte ragioni per quella.

Una delle ragioni è la fisiologia, il modo il nostro lavoro di organismi. Sappiamo che quando la gente perde il peso, il loro organismo monta che cosa chiamo una reazione di carestia che aumenta l'appetito, che può incitare la gente a ritenere letargica e che egualmente diminuisce il peso metabolico. Quei fattori contribuiscono insieme alla gente che tende a guadagnare il peso indietro rapidamente.

Ciò, combinato con questo ambiente dell'obesità in cui c'è alimento dappertutto, è una combinazione esplosiva.

Potete descrivere prego la reazione di carestia del `' e che cosa è la causa pensata questa?

La reazione di carestia accade perché il nostro organismo difende il nostro peso. Quando cominciate perdere troppo peso o troppo rapidamente, l'organismo procura questo meccanismo di difesa per proteggervi dallo spreco via. Questi sono i meccanismi di appetito aumentato, della letargia e della tariffa metabolica anche diminuita.

La difficoltà è che la reazione di carestia sembra accadere anche se la gente può portare 20, 30, o 50 chili al di sopra di un peso sano. Quello è qualcosa che ancora non capiamo. Perché è quella gente sta avviando una reazione di carestia anche se possono essere di peso eccessivo o obesi?

Sappiamo per un dato di fatto che la più grande gente, che è di peso eccessivo o obesa, monta una reazione di carestia, ma non sappiamo perché il loro organismo stava provando a difendere un più alto peso corporeo. È come se l'organismo sia venuto a dire, “noi è stato questo peso a lungo, questo deve essere il nuovo del punto vincente.„ Poi l'organismo prova a difendere quello più su del punto vincente.

DrAmandaInLabProfileWithMicroscope (3)

La quanta ricerca è stata effettuata sulla reazione di carestia del `'?

Non c'è assolutamente discussione che c'è una reazione di carestia. C'sta essendo molta ricerca che descrive la reazione di carestia. Nella letteratura leggerete tutti gli aspetti differenti di questa reazione di carestia. È stata studiata in scimmie, in mouse, in ratti ed anche in esseri umani - entrambe pendono ed obeso.

C'era recentemente un documento che ha mostrato come le parti del cervello che valutano l'opportunità degli alimenti ottengono differenziale attivate quando la gente sta perdendo il peso. Quando siete nella carenza di energia, l'attrattiva di alimento è aumentata.

C'è egualmente un'intera gamma di rappresentazione della ricerca gocce di quella tariffa metabolica quando siete troppo lontano sotto il del punto vincente. È irrefutabile. È ben noto che con essere a dieta c'è un aumento nella fame. C'è egualmente prova su attività fisica che cade con la restrizione di energia. Ha veduto in alcuni studi ma non in tutti gli studi.

D'altra parte c'è egualmente la ricerca che esamina, per esempio, gli ormoni che gestiscono la fame, gli ormoni come il ghrelin o il peptide YY dal tratto gastrointestinale. Questi sono conosciuti per essere alterati con le restrizioni di energia in un modo che tenderebbe a promuovere la fame.

Basicamente da questo grande organismo della ricerca, dà una storia molto solida dell'organismo che non vuole appena perdere il grasso in eccesso, che è un problema reale perché quello è ché grande maggioranza degli adulti nel mondo oggi deve fare.

È la reazione di carestia del `' probabilmente universale o si presenta più intensamente in alcune persone?

Accade in qualche e non in altre. Per esempio, c'è molta gente che è di peso eccessivo e qualche gente che è obesa, che unirà un programma di perdita di peso o andrà vedere il loro medico o un dietista e poi battere, battere, battere, perderanno il chilo mezzo, un chilo, forse 2 chili un la settimana finché non raggiungano il loro peso ideale e poi tutto sia benissimo (finchè mantengono le nuove abitudini sane per vita).

Con questa gente sembrerebbe che il loro del punto vincente fosse sempre giù là ad un livello magro ed il loro organismo appena stava ristabilendo l'equilibrio e stava ottenendo indietro al del punto vincente, che è ad un livello magro per quella gente. Sembrerebbe che questo fosse il caso per molta gente che è di peso eccessivo o leggermente obesa. È molto più facile da perdere il peso se siete in quella situazione. Il vostro del punto vincente non è stato spinto verso l'alto e potete perdere il peso senza troppa resistenza dal vostro organismo.

La reazione di carestia darà dei calci a finalmente dentro per ognuno e può dargli dei calci dentro ad un certo momento lungo il viaggio, ma per la gente che è di peso eccessivo o leggermente obesa, la reazione di carestia non sembra essere tanto di un problema come è per la gente che è molto obesa.

D'altra parte, per qualche gente nell'intervallo molto obeso di BMI, la reazione di carestia può sembrare dare dei calci a dentro anche dopo la perdita degli appena 5 o 10 chili, anche quando sono ancora molto, molto pesanti e molto sopra il loro peso ideale.

C'è probabile essere differenze genetiche che stanno causando quella e c'è probabile egualmente essere influenze epigenetiche che stanno contribuendo a quella. Non appena i geni che nasciamo con, ma una combinazione di nostri geni come pure la dieta che siamo esposti durante alla durata della nostra vita. Quei fattori genetici ed epigenetici insieme, combinato con l'ambiente che vivono dentro, sembrano lavorare insieme per significare che qualche gente abbia questa reazione molto tenace di carestia che sembra dare dei calci a a volte dentro anche se pensano appena a peso perdente! Sono stato personalmente prima in quella situazione. Quando ero più giovane ed iniziando la mia carriera di ricerca scientifica ero 28 chili più pesante del miei più sani pesano. Anche se ho pesato 93 chili ed ho ritenuto enorme ed anche se ho seguito sano, ragionevole, pianificazioni nutrizionalmente saldate di perdita di peso, ancora riterrei la reazione di carestia e quella fame fastidiosa che danno dei calci dentro dopo la perdita appena degli alcuni chili. Ho ottenuto ad una fase in cui ho saputo che le diete finalmente mi avrebbero lasciato che ritengo voracemente affamato, in modo da baldoria molto su un gran quantità di alimento prima di iniziare ogni nuova dieta. Era un ciclo vizioso e deprimente.

È possibile pensato diminuire l'intensità della reazione di carestia del `'?

Stiamo effettuando esattamente la ricerca su quella al momento; lo scopo di tutto della mia ricerca è stato di diminuire quella reazione di carestia. Un modo di fare quello è con la farmacoterapia.

Noi stiamo esaminando i vari geni, per esempio se tramortiamo i vari geni che pensiamo siamo coinvolgere nella reazione di carestia, possiamo ottenere un migliore risultato di perdita di peso?

Questa è ovviamente la ricerca molto iniziale. C'è molta ricerca nel mondo che continua esaminare la farmacoterapia per la diminuzione della reazione di carestia ma è un campo di ricerca molto complesso perché la reazione di carestia è controllata dal cervello, in gran parte dall'ipotalamo del cervello. L'ipotalamo egualmente gestisce molte altre componenti essenziali di vita quale pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la funzione sessuale, regolazione della temperatura. Ciò significa che tutto l'agente farmaceutico che pregiudica la reazione di carestia è altamente probabile avere effetti secondari indesiderati su altre funzioni che egualmente sono gestite dall'ipotalamo. Sta ottenendo più duro e più duro ottenere le nuove droghe di perdita di peso approvate dagli enti competenti come FDA.

Farmacoterapia per diminuire la reazione di carestia - credo arriverò ma non potrebbe avere luogo per altri 20 anni o in modo da prima che ottenessimo le soluzioni realmente efficaci. E naturalmente, la farmacoterapia per l'obesità sarà soltanto efficace una volta combinata con le modifiche di stile di vita della dieta migliore e dell'attività fisica regolare.

La lentezza di ricerca in farmacoterapia per la reazione di carestia è che cosa richiesto me per esaminare più alimento al fine della diminuzione della reazione di carestia. Stiamo studiando dal momento che ketogenic, molto veloce, molto ipocalorico, diete. Sembra paradossale che una dieta veloce di perdita di peso potrebbe diminuire quella reazione di carestia, ma è stato indicato in una certa ricerca internazionalmente ed anche una certa grande ricerca dall'università di Melbourne, che quando la gente è su queste diete ipocaloriche stesse, le diete liquide, con la restrizione severa di energia, essi producono gli organismi di chetone, in una risposta di salvezza, che dà al cervello qualcosa mangiare quando non c' è abbastanza carboidrato nella dieta.

Quando non c' è abbastanza carboidrato nell'organismo, produce i chetoni e sembra che quei chetoni stiano entrando nel cervello e stiano diminuendo l'appetito.

L'appetito aumentato è uno degli marchi di garanzia principali della reazione di carestia. La gente può essere molto sulle diete ipocaloriche, perdenti 1.5-2 chili un la settimana ininterrottamente per settimane e realmente non ritengono affamate, che è fenomenale perché solitamente con una dieta di diminuzione dopo determinate settimane, la gente cominceranno ritenere molto affamate sulla loro dieta.

Stiamo studiando queste molto diete ipocaloriche ketogenic più ulteriormente perché pensiamo, se stanno tagliando la fame mentre la gente è su questa dieta di perdita di peso, forse quelle diete ketogenic egualmente stiamo diminuendo altri aspetti della reazione di carestia, quale quel calo nella tariffa metabolica, o quella tendenza muoverci più di meno. Quello è che cosa esamineremo nel test clinico che stiamo eseguendo al momento all'università di Sydney.

Avete di preoccupazioni sopra la sicurezza di queste diete liquide molto ipocaloriche severe? Ha potuto l'accumulazione degli organismi di chetone essere tossica?

La cosa importante alla nota con queste diete ipocaloriche stesse è che devono essere fatti nell'ambito di controllo medico. Rabbrividisco sempre quando vedo la gente andare alla farmacia comprare un certo genere di dieta liquida o di certa dieta della disintossicazione, essi appena compro qualche cosa di disponibile immediatamente e lo fanno stesse. Ciò è realmente, cosa realmente pericolosa fare perché a meno che abbiate il rene perfetto e la funzione epatica, voi può entrare in molta difficoltà con molto le diete ipocaloriche.

Inoltre la gente che ha una tendenza per i disordini alimentari, come binging, o disordini alimentari che comprendono la baldoria che mangia, che può essere esacerbata da questi generi di diete severe.

D'altra parte, se molto una dieta ipocalorica è fatta facendo uso di un prodotto che è saldato nutrizionalmente e non c' è che molti prodotti che sono saldati nutrizionalmente, ma se hanno fatto facendo uso di un prodotto che è saldato nutrizionalmente e che incontra le linee guida nazionali di nutrizione e se ha fatto nell'ambito di controllo medico quando non ci sono controindicazioni, quindi là sono ragione per la quale non sono sicure.

Con i livelli del chetone, la gente pensa spesso ai chetoni come essendo pericolosa, pensano a chetoacidosi diabetica, ma con il chetone di circolazione della chetoacidosi diabetica i livelli stanno andando su ad intorno 20 millimetri, ma con molto le diete ipocaloriche, i livelli del chetone stanno andando soltanto su a circa 0,8 millimetri o 1 millimetro. Così è molto un a basso livello di produzione del chetone e quello è indicato finora nella ricerca per essere sicuro.

Che cosa pensate le tenute future per le diete e le strategie di perdita di peso?

Penso che il futuro delle strategie di perdita di peso ed essere a dieta sia definitivamente intermittente perché sappiamo che con questa reazione di carestia, più lungamente persistete con la restrizione di energia, lungamente la reazione di carestia persiste.

La gente e l'industria di perdita di peso pensano appena che se attaccate con una dieta per abbastanza a lungo poi la reazione di carestia vada appena via. Potete vedere che questo è come l'industria di perdita di peso pensa perché il parere che esprime riflette quello che pensa.

Per esempio, quando la gente ha fame quando sono su una dieta, sono date questa lista degli alimenti liberi da cui possono scegliere e possono mangiare qualche cosa da quella lista degli alimenti liberi, tanto come vogliono. La lista degli alimenti liberi comprende le cose quali la gelatina di dieta e verdure non amidacee zero del soda di caloria ed e tutta la roba che realmente non vorreste mangiare quando state ritenendo realmente affamato e state avendo una reazione di carestia.

Vi incoraggiano a bere la più acqua e se il vostri rallentamento di perdita di peso o plateau, che è un segno della reazione di carestia sul lavoro, essi vi incoraggia a continuare andare ed a esercitarsi appena di più per provare e andare su di giri il vostro peso metabolico.

È realmente divertente perché tutte queste strategie sono state indicate nella ricerca per non fare la reazione di carestia andare via. Se qualche cosa essi realmente rende la reazione di carestia peggiore perché state persistendo con la restrizione di energia in un momento in cui il vostro organismo sta combattendo contro la restrizione di energia, in modo dal vostro organismo combatte appena ancora più duro e solitamente indietro l'organismo che le vittorie perché la reazione di carestia sta evolvendosi per le centinaia di migliaia di anni e di è abbastanza abili - molto più abile dell'industria di dieta!

Penso in futuro, le riuscite strategie di perdita di peso comprenderanno un approccio intermittente e quella è dove non siete sulla dieta continuamente e non state provando a perdere il peso continuamente. C'è la ricerca emergente, è un campo molto nuovo, che sta cominciando indicare che se catturate una rottura dall'essere a dieta, quindi il vostro peso metabolico può venire ancora backup al normale. Ciò è stata indicata in alcuno ma non tutta studia.

Negli studi che mostrano questo fenomeno del ripristino della tariffa metabolica, la maggior parte dei studi mostrano il ripristino completo della tariffa metabolica dopo la cattura della rottura dalla restrizione di energia. Ci sono altri studi che mostrano almeno il ripristino parziale di peso metabolico quando catturate una rottura dall'essere a dieta. Quella è un'altra strategia che stiamo incorporando nella nostra ricerca per vedere se possiamo ottenere un migliore risultato di perdita di peso, dalla gente incoraggiante per catturare una rottura dall'essere a dieta. Penso che essere a dieta intermittente sia il modo del futuro.

le diete di 5:2 sembrano essere molto popolari al momento. Che cosa sono i vostri pensieri su quelli?

Penso siano un inizio molto buon, ma penso che potrebbero essere migliori regolando la severità della restrizione di energia e della sincronizzazione della restrizione e delle rotture di energia.

Alcuni studi hanno indicato che gli aspetti della reazione di carestia sono reversibili. È stato indicato che l'effetto della reazione di carestia sulla tariffa metabolica è stato invertito dopo i 10-14 giorni.

Penso che i 5 giorni non possano essere abbastanza per disattivare la reazione di carestia. Probabilmente un'assunzione ad alta percentuale proteica durante la restrizione di energia ed i periodi di riposo metabolici più lunghi potrebbe essere vantaggiosa e quello è qualcosa che stiamo studiando nella ricerca che stiamo effettuando al momento.

Dove possono i lettori trovare più informazioni?

Circa il professore associato Amanda Salis

Amanda-salis-gran-IMMAGINECon un BSc (Hons) dall'università di Australia occidentale e un PhD dall'università di Ginevra, la Svizzera, il professore associato Amanda Salis (Sainsbury nata) piombo un gruppo di ricerca all'università di istituto del Boden di Sydney dell'obesità, della nutrizione, dell'esercizio & dei disordini alimentari che mira ad aiutare la gente a raggiungere e mantenere un peso corporeo e una composizione ottimali. L'esperto nella traduzione dei risultati novelli della ricerca nei vantaggi umani, la ricerca di Amanda su controllo ipotalamico delle portate di omeostasi di energia studia con i test clinici controllati ripartiti con scelta casuale transgenici condizionali dei mouse in esseri umani. Molte di Amanda prima o pubblicazioni dell'senior-autore sono in pubblicazioni altamente stimate quali gli atti dell'Accademia nazionale delle scienze di U.S.A., il giornale di ricerca clinica, geni & lo sviluppo, il diabete, o metabolismo delle cellule ed ha scritto i libri popolari sulla gestione del peso per il grande pubblico. La ricerca di Amanda è costituita un fondo per dalle concessioni altamente non Xerox del progetto dal Consiglio nazionale di ricerca medica e di salubrità (NHMRC) dell'Australia ed il suo atteggiamento della ricerca a tempo pieno è costituito un fondo per da un'amicizia senior della ricerca di NHMRC. Credito di foto: mlai.org.

April Cashin-Garbutt

Written by

April Cashin-Garbutt

April graduated with a first-class honours degree in Natural Sciences from Pembroke College, University of Cambridge. During her time as Editor-in-Chief, News-Medical (2012-2017), she kickstarted the content production process and helped to grow the website readership to over 60 million visitors per year. Through interviewing global thought leaders in medicine and life sciences, including Nobel laureates, April developed a passion for neuroscience and now works at the Sainsbury Wellcome Centre for Neural Circuits and Behaviour, located within UCL.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cashin-Garbutt, April. (2018, August 23). Diete e la reazione di carestia: un'intervista con il professore associato Amanda Salis, università di Sydney. News-Medical. Retrieved on November 16, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20131107/Diets-and-the-famine-reaction-an-interview-with-Associate-Professor-Amanda-Salis-University-of-Sydney.aspx.

  • MLA

    Cashin-Garbutt, April. "Diete e la reazione di carestia: un'intervista con il professore associato Amanda Salis, università di Sydney". News-Medical. 16 November 2019. <https://www.news-medical.net/news/20131107/Diets-and-the-famine-reaction-an-interview-with-Associate-Professor-Amanda-Salis-University-of-Sydney.aspx>.

  • Chicago

    Cashin-Garbutt, April. "Diete e la reazione di carestia: un'intervista con il professore associato Amanda Salis, università di Sydney". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20131107/Diets-and-the-famine-reaction-an-interview-with-Associate-Professor-Amanda-Salis-University-of-Sydney.aspx. (accessed November 16, 2019).

  • Harvard

    Cashin-Garbutt, April. 2018. Diete e la reazione di carestia: un'intervista con il professore associato Amanda Salis, università di Sydney. News-Medical, viewed 16 November 2019, https://www.news-medical.net/news/20131107/Diets-and-the-famine-reaction-an-interview-with-Associate-Professor-Amanda-Salis-University-of-Sydney.aspx.