Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I vetri periferici del prisma forniscono l'intervento semplice di ripristino di mobilità per il hemianopia

Più di milione Americani soffrono dal hemianopia, o dalla cecità in a metà del campo visivo in entrambi gli occhi come risultato dei colpi, dei tumori o del trauma. La gente con il hemianopia frequentemente si scontra le pareti, inciampa gli oggetti, o cammina nella gente dal lato in cui il campo visivo manca.

I vetri periferici del prisma, inventati da Eli Peli, M.Sc., O.D., professore dell'oftalmologia alla facoltà di medicina di Harvard e scienziato senior all'occhio ed all'orecchio/Schepens di Massachusetts Eye l'istituto di ricerca, segmenti del prisma di alto potere di uso inclusi in un vetro di occhialeria regolare per ampliare i campi visivi superiori e più bassi dei pazienti con il hemianopia vicino fino a 30 gradi. I prismi otticamente spostano gli oggetti dal lato cieco del campo visivo al lato vedente, quindi avvisante la gente con il hemianopia agli oggetti ed agli ostacoli non altrimenti visibili a loro.

Sebbene i risultati delle valutazioni cliniche iniziali dei vetri periferici del prisma indichino che erano utili per superamento degli ostacoli quando cammini, l'unità mai non precedentemente era stata confrontata ad un altro intervento di ripristino per il hemianopia o ad un'unità finta. Uno studio multicentrato (NCT00494676) piombo dai Bowers di Alex, il Ph.D., l'assistente universitario dell'oftalmologia al HMS e lo scienziato di aiuto all'occhio ed all'orecchio/Schepens di Massachusetts Eye l'istituto di ricerca, precisato per determinare se i vetri periferici reali del prisma fossero più utili dei vetri periferici finti del prisma per i pazienti con il hemianopia durante l'ogni camminata del giorno. La loro ricerca è pubblicata online in oftalmologia di JAMA.

I pazienti con il hemianopia sono stati reclutati a 12 cliniche negli Stati Uniti d'America ed a 1 clinica nel Regno Unito. Lo studio ha usato una progettazione “dell'incrocio„ in cui ogni partecipante ha indossato due paia dei vetri: un paio dei vetri periferici reali del prisma, fornente circa 30 gradi di espansione del campo e un paio dei vetri periferici finti del prisma, identico ai vetri reali del prisma, ma fornente meno di 2 gradi di espansione del campo. La metà dei partecipanti ha indossato in secondo luogo i vetri reali del prisma in primo luogo ed i vetri finti del prisma e la metà ha indossato in secondo luogo i vetri finti primi ed i vetri reali. Ogni paio dei vetri è stato indossato a casa per quattro settimane. Il collettore di dati ad ogni clinica è stato mascherato e non ha saputo se un partecipante stava indossando i vetri reali o finti. I partecipanti egualmente sono stati mascherati ed erano informati che un paio dei vetri era una falsità solo dopo che avevano terminato lo studio.

“La misura principale di risultato era la differenza globale fra il numero dei partecipanti che hanno voluto continuare a usando i prismi reali rispetto al numero dei partecipanti che hanno voluto continuare a usando i prismi finti,„ hanno detto il Dott. Bowers.

Di 73 persone ripartite con scelta casuale, 61 hanno completato il periodo dell'incrocio. Una proporzione elevata significativamente ha selezionato i prismi reali che i prismi finti (64 per cento contro 36 per cento, rispettivamente). I partecipanti che hanno terminato lo studio hanno citato che il motivo principale per selezionare i vetri reali del prisma sopra i vetri finti del prisma era che i vetri reali erano utili per superamento degli ostacoli quando cammina, mentre i vetri finti non erano. Tramite il confronto, il motivo principale per selezionare la falsità sopra i vetri reali del prisma era che stavano visivamente bene o avevano causato le meno difficoltà. “Questi risultati sottolineano l'importanza di inclusione dello stato di controllo (placebo/falsità) quando esaminano un'unità di ripristino,„ ha detto il Dott. Bowers.

Quarantuno per cento dei pazienti ancora stava indossando i vetri periferici reali del prisma dopo sei mesi, riferenti che i vetri del prisma erano utili per superamento degli ostacoli quando cammina all'aperto, nei posti ammucchiati, nei centri commerciali e nei posti poco familiari.

Il Dott. Bowers ha concluso: “I vetri periferici del prisma forniscono un intervento semplice ed economico di ripristino di mobilità per il hemianopia.„

Source:

Massachusetts Eye and Ear