Chirurgia di Riflusso sfidata per i più piccoli bambini

Da Lynda Williams, Reporter Senior dei medwireNews

I medici degli STATI UNITI hanno suscitato inquietudini sopra la diagnosi ed il trattamento della malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) in piccoli bambini, particolarmente fra gli infanti per cui il rigurgito è normale e probabile da risolvere con il trattamento conservatore.

Il gruppo ha trovato che 8,2% di 141.190 bambini degli STATI UNITI con una diagnosi di GERD hanno subito le procedure del antireflux (ARPs) fra 2002 e 2010, 52,7% di chi sono stati invecchiati 6 mesi o più giovani. I Pazienti che non hanno subito il ARP hanno avuti una simile distribuzione di genere e dell'età a coloro che ha fatto.

“Il grande numero di bambini 6 mesi e più giovani in questo studio nei gruppi ARP e non ARP evidenzia come il terreno comunale questa diagnosi è in infanti,„ scrivono Jarod McAteer (Ospedale Pediatrico di Seattle, Washington) e colleghi in Chirurgia di JAMA.

“Il numero egualmente suggerisce che i medici possano essere più probabili applicare la diagnosi in questo gruppo paziente a causa di incertezza diagnostica o perché altre caratteristiche di questi infanti ospedalizzati la fanno probabilmente che tutto il rigurgito è percepito come patologico ed indicativo di GERD.„

Effettivamente, i ricercatori non hanno trovato lavoro-su standardizzato per la diagnosi, con 65,0% dei pazienti nel gruppo di ARP che subisce la radioscopia superiore (GI) del tratto gastrointestinale, 17,1% uno studio di svuotamento gastrico e l'endoscopia di GI di 14,0% tomaie. Appena 1,3% e 0,2% hanno subito la misura esofagea di 24 ore di pH e la manometria esofagea, rispettivamente.

“Malgrado il fatto che le linee guida esperte sollecitino l'uso degli studi obiettivi nella diagnosi di GERD e malgrado prova che supporta l'uso degli studi obiettivi prima di ARPs d'esecuzione, una valutazione standardizzata non è pratica comune,„ gli autori commenta.

L'analisi di più variabili ha indicato rispettivamente che, rispetto ai bambini invecchiati meno di 2 mesi, la probabilità di subire il ARP era significativamente più bassa in bambini invecchiati 7 mesi - 4 anni ed in quelli ha invecchiato 5 - 17 anni (rapporto di rischio [ORA] =0.63 e 0,43,).

Il ARP è stato preveduto significativamente dalle diagnosi dell'ernia iatale (HR=4.69), dell'omissione prosperare (HR=2.67) e della mora neurodevelopmental (HR=2.42). L'ernia diaframmatica Congenita (HR=1.79), i disordini cardiopolmonari (HR=1.56), la paralisi cerebrale (HR=1.44), l'anomalia interna di fissazione (HR=1.59) e l'anomalia cromosomica (HR=1.34) egualmente hanno aumentato il rischio per il ARP.

Inoltre, la probabilità per il ARP è aumentato significativamente con ogni degenza in ospedale supplementare per GERD (HR=1.10) o polmonite di aspirazione (HR=1.17).

“Dato che cosa questo studio mostra per quanto riguarda lo stato corrente di pratica agli ospedali pediatrici terziari, un maggior sforzo è necessario svilupparsi e diffondere gli standard di best practice per la diagnosi ed il trattamento dei bambini, particolarmente infanti, con GERD possibile,„ i ricercatori concludono.

“Dobbiamo chiarire le indicazioni per il ARP e chiarire il suo uso curare GERD contro il suo uso come aggiunta ad una pianificazione alimentante a lungo termine durevole.„

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.