Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Violenza domestica: La maggior parte della causa comune delle lesioni non fatali fra le donne in America settentrionale

Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, circa 30 per cento delle donne violenza del partner di intimo in esperienza del Sudamerica e di Nord durante le loro vite. In America settentrionale, la violenza domestica egualmente è la maggior parte della causa comune delle lesioni non fatali fra le donne, spesso con conseguente ossa rotte.

Tuttavia, la ricerca dall'università di Missouri ha trovato 74 per cento dei chirurghi ortopedici di trauma, che curano molte vittime di violenza domestica, sostanzialmente sottovaluta la prevalenza delle lesioni di violenza domestica fra i loro pazienti e soltanto 23 per cento hanno avuti addestramento per riconoscere tali lesioni.

“Nel nostro studio, abbiamo trovato che la maggior parte dei chirurghi ortopedici ritengono identificante le lesioni causate da violenza domestica fosse un aspetto importante di fornitura dell'assistenza medica ed egualmente credono che quello ricevere la formazione per riconoscere i segni della violenza intima del partner potrebbe aiutarle per fermare in alcuni casi la violenza,„ ha detto Gregory Della Rocca, M.D., Ph.D., un professore associato di ortopedia alla scuola di medicina della MU e co-direttore dei servizi ortopedici di trauma alla sanità della MU. “Negli Stati Uniti, la maggior parte dei chirurghi ortopedici ricevono l'addestramento nelle tecniche per il riconoscimento dei segni di pedofilia, ma l'addestramento per riconoscere l'abuso degli adulti è molto comune. Soltanto 23 per cento dei chirurghi che abbiamo esaminato avevano ricevuto tutto l'addestramento sul riconoscimento e sulla risposta alla violenza intima del partner.„

Lo studio è stato basato su un'indagine di 153 chirurghi ortopedici di trauma, principalmente in America settentrionale. Ai dichiaranti sono state fatte le domande riguardo all'importanza ed alla capacità i professionisti medici di riconoscere e rispondere ai segni della violenza intima del partner, delle loro credenze circa le cause di violenza domestica e dei preventivi circa la prevalenza delle lesioni di violenza domestica fra i loro pazienti.

Uno studio internazionale sulla prevalenza della violenza intima del partner fra le cliniche ortopediche di trauma recentemente pubblicate in The Lancet ha trovato che 40 per cento dei pazienti nordamericani hanno riferito avvertire la violenza. Tuttavia, Della Rocca ha detto che la sua indagine indicata la maggior parte dei chirurghi ortopedici significativamente ha sottovalutato ogni quanto tempo vedono le lesioni di violenza domestica, con 74 per cento dei chirurghi ortopedici che stimano soltanto 5 per cento o di meno dei loro pazienti erano vittime della violenza intima del partner. Della Rocca egualmente fa parte dei comitati di scrittura e della direzione e del gruppo di ricerca di 80 ricercatori per lo studio pubblicato in The Lancet.

“Ha basato sulla nostra ricerca circa l'alta prevalenza della violenza intima del partner fra i pazienti ortopedici di trauma e delle idee sbagliate circa come il terreno comunale realmente è, io incoraggiano i chirurghi ortopedici a cercare la formazione sull'argomento ed imparare circa le risorse della comunità dove possono fare riferimento i pazienti per guida,„ Della Rocca ha detto. “Poiché la pubblicazione di questi studia, i miei colleghi ortopedici del chirurgo di trauma all'università di Missouri e di me hanno cominciato schermare tutti i nostri pazienti - maschio e femmina - per la violenza intima del partner e stiamo creando un programma educativo per la formazione dei nostri residenti dell'ortopedia.„

Quando Della Rocca ed i suoi colleghi trova i casi della violenza intima del partner, collaborano con l'università di assistenti sociali della sanità del Missouri per fornire informazioni dei pazienti sulle risorse della comunità, quali il consiglio, le protezioni delle donne e la protezione legale.