Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati scoprono il nuovo meccanismo della droga per diminuire il rischio di infezioni

Gli scienziati alla rete dell'immunologia di Singapore di A*STAR (segno) hanno scoperto il modo esatto di atto dal plerixafor, un medicinale prescritto comunemente per stimolare le risposte immunitarie in pazienti che soffrono dalla neutropenia, che li induce a trasformarsi in ad in orali incline, interfaccia, infezioni genitali ed in casi peggiori, un'infezione interna dell'intero-organismo. Una migliore comprensione del meccanismo della droga può migliorare il suo uso a più efficacemente diminuisce il rischio di infezioni in questi pazienti.

Gli scienziati al segno hanno impiegato le tecniche di rappresentazione di avanguardia per analizzare gli effetti del plerixafor sull'attività bianca del globulo nello studio che è stato pubblicato nel giornale di medicina sperimentale (JEM). Smobilizzo del neutrofilo via Plerixafor

La neutropenia è una circostanza caratterizzata dalla mancanza di tipo di globuli bianchi, anche conosciuto come i neutrofili, nella sua circolazione sanguigna. Plerixafor aumenta la concentrazione di questi globuli bianchi nel sangue inibendo una proteina chiamata CXCR4. Questa inibizione impedisce ai neutrofili nella circolazione sanguigna di ritornare al midollo osseo, che è il compartimento primario in cui i globuli bianchi sono memorizzati e rilasciati. È quindi comunemente accettato che l'efficacia della droga risulta soltanto dalla versione di questi globuli bianchi dal midollo osseo.

Tuttavia, gli scienziati al segno hanno trovato che l'inibizione di CXCR4 dalla droga realmente gioca un bivalente - aumenta il neutrofilo include il sangue attraverso la loro versione dai polmoni, mentre simultaneamente promuove la loro conservazione nella circolazione sanguigna. La scoperta di questo modo supplementare di atto non solo fornisce una comprensione più profonda sul meccanismo della droga, egualmente contribuisce ad un'utilizzazione più efficace della droga. Lo studio dirottura crea la possibilità di applicare una terapia combinata della droga per massimizzare la versione dei globuli bianchi sia dal midollo osseo che dai polmoni. L'approccio può essere più efficace nella diminuzione del rischio di infezioni batteriche in pazienti neutropenic.

Il leader della squadra, il Dott. Ng Lai Guan dal segno ha detto, “abbiamo identificato i meccanismi precisi del trattamento di plerixafor, che ha implicazioni importanti sul suo uso. Possiamo capire con questo studio l'efficacia o le limitazioni della droga sui pazienti sicuri e da allora in poi perfezionamento i nuovi approcci clinici per migliorare li trattano. Il nostro studio forma una struttura concettuale per stabilire le strategie terapeutiche migliori per la neutropenia.„

Il direttore esecutivo sostituto del segno, il professore associato Laurent R-nia, ha detto, “ricerca di base poichè tale è importante affinchè noi completamente capisse come le droghe funzionano, di modo che possiamo metterli a migliore uso. Ciò è uno studio che può potenzialmente essere tradotto in applicazioni cliniche per urtare la salubrità e le vite dei pazienti neutropenic.„