Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il pronto soccorso di base fornisce di punta per la gente con l'epilessia

Chieda a Patricia Gibson e può raccontargli le numerose storie che trasportano le idee sbagliate connesse con l'epilessia. Vi dirà circa la gente che è stata mal diagnosticata e più successivamente è stata arrestata per il loro comportamento dispari che segue un attacco. Vi dirà che ha conosciuto la gente con l'epilessia che è stata involontariamente ferita dai buoni samaritani potenziali. Per di più, vi dirà che ci sono modi aiutare.

Gibson, Direttore dell'epilessia Information Services al centro medico battista della foresta di risveglio, fornisce ai pazienti ed alle loro famiglie le connessioni al trattamento, alle informazioni ed alla formazione. Durante il mese nazionale di consapevolezza dell'epilessia (novembre), Gibson vorrebbe continuare a spargere la parola circa i modi adeguati riconoscere e trattare con la gente che ha un attacco epilettico.

“Statisticamente, uno in 10 di noi avrà un attacco a un certo momento,„ ha detto. “Così riconoscendo e potendo catturare la cura di manipolazione dell'attacco è appena qualcosa che tutti debbano conoscere.„

Quando qualcuno sta avendo un attacco, lo scopo è di tenere quella cassaforte della persona finché l'attacco non si fermi naturalmente. Qui sono alcuni suggerimenti di base del pronto soccorso offerti dalle fondamenta senza scopo di lucro dell'epilessia di North Carolina, con alcune osservazioni aggiunte di Gibson.

•Non tenga la persona o non provi a fermare i movimenti di attacco.

•Annulli l'area intorno alla persona qualche cosa duro o di sharp e cronometri l'attacco con un orologio.

•Allenti i legami o qualche cosa intorno al collo che può rendere la respirazione difficile e mettere qualcosa piano e morbidezza, come un rivestimento profilatura, nell'ambito della testa.

•Giri delicatamente la persona su un lato per contribuire a tenere le vie respiratorie chiare. Non provi a forzare la bocca aperta con alcun mezzo duro o con le barrette. Gibson ha detto che quella gente che sta avendo un attacco non inghiottirà la loro linguetta; infatti, tentare di tenere la linguetta giù può nuocere sia alla persona che hanno l'attacco che alla persona che tenta di prestare l'aiuto.

•Non tenti la respirazione artificiale a meno che nell'evento improbabile che una persona non comincia respirare ancora dopo che l'attacco si è fermato.

•Resti con la persona finché l'attacco non cessi naturalmente e sia amichevole e la rassicurazione come la coscienza ritorna. Gibson ha avvertito che la gente che esce dagli attacchi può essere disorientata e può essere spaventosa, diffidente o video altre emozioni turbate.

•Se la persona non smette di afferrare dopo cinque minuti, non continua ad avere una serie di attacchi, o non è incosciente o insensibile dopo le estremità di attacco, resti con loro ed abbia qualcuno chiamata 911.

“Conoscendo questi suggerimenti,„ Gibson ha detto, “può passare un modo lungo nell'impedire ulteriore danno ad una persona soffrire con un attacco.„

Source:

Wake Forest Baptist Medical Center