Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio suggerisce il ruolo per la rappresentazione di cervello nel trattamento potenziale di dolore cronico

Uno studio nell'emissione del dicembre 2013 di anestesiologia suggerisce un ruolo per la rappresentazione di cervello nel trattamento di potenziale e di valutazione di dolore cronico.

I ricercatori dell'università del Michigan sono i primi per seguire le procedure della rappresentazione di cervello per tenere la carreggiata l'atto clinico del pregabalin, una droga conosciuta dalla marca Lyrica- che è prescritta ai pazienti che soffrono dalla fibromialgia e dal dolore neuropatico.

Tre procedure differenti della rappresentazione di cervello sono state eseguite - spettroscopia a risonanza magnetica del protone, imaging a risonanza magnetica funzionale e imaging a risonanza magnetica funzionale di connettività - in 17 pazienti con la fibromialgia.

La fibromialgia è un disordine cronico di dolore pensato per derivare da una perturbazione nel modo che il sistema nervoso centrale elabora il dolore. Pregiudica 10 milione di persone stimato negli Stati Uniti e 3 - 6 per cento della popolazione mondiale.

I pazienti con la fibromialgia possono riferire spontaneamente il dolore in tutto i loro organismi sebbene ci sia danno non infiammatorio o anatomico. Oltre a dolore cronico, i pazienti possono anche soffrire dalle perturbazioni relative dell'umore, quali ansia e la depressione.

La ricerca precedente ha indicato che i pazienti della fibromialgia possono intensificare l'attività neurale in una regione del cervello coinvolgere nel dolore e nell'emozione di trattamento chiamati l'isola e che questa attività in eccesso può essere collegata con i livelli elevati del glutammato eccitante del neurotrasmettitore.

La rappresentazione di cervello condotta al sistema di salubrità di U-M suggerisce gli impianti di pregabalin in parte diminuendo la concentrazione di glutammato all'interno dell'isola, che è coerente con gli studi sugli animali. Queste riduzioni in glutammato egualmente sono state accompagnate dalle diminuzioni nella connettività dell'isola e dalle riduzioni delle classificazioni cliniche di dolore.

Questo tipo di rappresentazione di attività di cervello può aiutare nello sviluppo di nuove medicine di dolore e del trattamento cronico personale di dolore.

“Il significato di questo studio è che dimostra che le terapie farmacologiche per dolore cronico possono essere studiate con la rappresentazione di cervello,„ dice lo studio l'autore Richard Harris, il Ph.D., assistente universitario del cavo di anestesiologia all'università del Michigan.

“I risultati potrebbero indicare un futuro in cui di più ha mirato agli approcci della rappresentazione di cervello può essere usato durante il trattamento farmacologico di dolore diffuso cronico, piuttosto che l'approccio corrente di prova-e-errore.„