Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Acetylon annuncia i dati preclinici positivi di ricolinostat (ACY-1215) nei modelli di linfoma

Acetylon Pharmaceuticals, Inc., la guida nello sviluppo degli inibitori selettivi di deacetylase dell'istone (HDAC) per i risultati terapeutici migliorati, annunciati quei dati preclinici positivi HDAC6 dell'inibitore selettivo, ricolinostat (ACY-1215), nei modelli di linfoma è stato presentato oggi in una presentazione orale dal Dott. Jennifer Amengual, assistente universitario di medicina & di terapeutica sperimentale, centro medico di Columbia University ed in una sessione del manifesto l'8 dicembre alla riunione annualeth 55 della società americana dell'ematologia (CENERE) a New Orleans, LA. I dati evidenziano l'attività potente di ricolinostat nei modelli preclinici di linfoma, sia da solo che congiuntamente all'inibitore, bortezomib (Velcade®), inibitori di PI3K, GS-101 e GDC-0941 ed inibitore proteasome della chinasi della tirosina di Bruton, il ibrutinib (Imbruvica™), recentemente accordato l'approvazione accelerata per il trattamento dei pazienti con linfoma delle cellule del mantello che segue la terapia priore.

“Nei dati presentati alla CENERE, abbiamo dimostrato che il ricolinostat e il bortezomib (Velcade®) inibiscono sinergico le vie doppie di degradazione della proteina che infine migliorano il apoptosis delle cellule di linfoma in vitro e in vivo,„ hanno detto Owen O'Connor, M.D., Ph.D., professore di medicina e di terapeutica sperimentale, Direttore del centro per le malignità linfoidi e Direttore di Co-Programma del programma linfoide di malignità e dello sviluppo nel centro completo del Cancro di Herbert Irving al centro medico di Columbia University ed in ricercatore principale in uno degli studi presentati. “Questo rappresenta un approccio potenziale novello al trattamento di linfoma per i pazienti che non rispondono adeguatamente al livello di cura corrente.„

“I dati presentati alla CENERE più ulteriormente la nostra prova preclinica dell'attività dei ricolinostat nei linfoma non-Hodgkin sia come singolo agente che congiuntamente alle terapie mirate a di prossima generazione nei linfomi del linfocita B,„ hanno commentato Simon S. Jones, Ph.D., vicepresidente, biologia e lo sviluppo preclinico di Acetylon. “Pianificazione iniziare un singolo studio dell'agente con ricolinostat in pazienti con linfoma non-Hodgkin ed il linfoma di Hodgkin nel 2014, mentre continuiamo ad esplorare i regimi ottimali di combinazione per ricolinostat in queste malattie.„

Punti culminanti delle presentazioni alla CENERE

L'ottimizzazione doppia con l'inibitore 6 di Deacetylase dell'istone (HDAC), il ACY-1215 e il Bortezomib selettivi (BOR) piombo a profonda rottura delle vie e del Apoptosis di degradazione della proteina nei modelli preclinici di linfoma (presentazione orale, estratto # 648)

  • In sei linee cellulari di linfoma, ricolinostat congiuntamente a bortezomib (Velcade®) piombo ad un aumento sinergico nel apoptosis
  • In vivo in un di modello di grande linfoma diffuso del linfocita B (DLBCL), un singolo trattamento della combinazione di ricolinostat e il bortezomib (Velcade®) hanno dimostrato statisticamente la mora significativa nella crescita del tumore ed hanno esteso la sopravvivenza globale

L'inibizione di HDAC6 congiuntamente agli agenti mirati a provoca le vaste diminuzioni sinergiche nell'attuabilità in celle (NHL) di linfoma non-Hodgkin (presentazione, estratto del manifesto # 3071)

  • Ricolinostat congiuntamente all'inibitore della chinasi della tirosina di Bruton, al ibrutinib (Imbruvica™), o agli inibitori di PI3K, GS-1101 e GDC-0941, ha provocato le diminuzioni sinergiche nell'attuabilità (NHL) delle cellule di linfoma non-Hodgkin
  • Ricolinostat egualmente ha dimostrato la diminuzione significativa nell'attuabilità delle cellule del NHL come singolo agente
Source:

Acetylon Pharmaceuticals, Inc.