Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: L'indicatore luminoso blu risulta avere abilità potente di batterio-uccisione

L'indicatore luminoso blu è risultato avere abilità potente di batterio-uccisione in laboratorio. Gli effetti antibatterici potenti di irradiamento facendo uso di indicatore luminoso negli spettri blu ora egualmente sono stati dimostrati in tessuti umani ed animali. Una serie di articoli approfonditi che prevedono la prova coercitiva di questo effetto è pubblicata in Photomedicine e chirurgia laser, un giornale pari-esaminato pubblicato da Mary Ann Liebert, Inc., editori. Gli articoli sono disponibili sul sito Web della chirurgia laser e di Photomedicine.

“La resistenza batterica alle droghe pone un problema importante di sanità,„ dice il Co-Editore-in-Capo Chukuka S. Enwemeka, il PhD, decano, l'istituto universitario delle scienze di salubrità, università di Wisconsin--Milwaukee, “all'indicatore luminoso blu antimicrobico editoriale accompagnante: Un'alternativa emergente agli antibiotici,„ citando il numero crescente degli scoppi micidiali universalmente di staphylococcus aureus meticillina-resistente (MRSA). Gli articoli in questa emissione di Photomedicine e di chirurgia laser prevedono la prova che “l'indicatore luminoso blu nell'ordine della lunghezza d'onda di 405-470 nanometro è battericida ed ha il potenziale di contribuire a staccare la pandemia dal gambo in corso di MRSA e di altre infezioni batteriche.„

Nell'articolo “effetti della terapia fotodinamica sui Biofilms batterici gram-positivi e gram-negativi dalla rappresentazione di bioluminescenza e dall'analisi al microscopio elettronico di scansione,„ Aguinaldo S. Garcez, il PhD ed i co-author indicano che il blu fotodinamico di metilene e di terapia consegnato direttamente nel principale canale di un dente umano infettato con un biofilm batterico poteva distruggere sia i batteri gram-positivi che gram-negativi, interrompere i biofilms e diminuire il numero dei batteri che aderiscono al dente.

Raymond J. Lanzafame, MD, MBA ed i colleghi hanno dimostrato la riduzione batterica significativamente maggior del trattamento delle ulcere di pressione in mouse facendo uso di una combinazione di composti collageno-incassati photoactivated più irradiamento del laser a diodi di 455 nanometro confrontato ad irradiamento da solo o a nessun trattamento. L'effetto antibatterico della terapia combinata è aumentato con i trattamenti successivi, riferisce gli autori nell'articolo “valutazione preliminare del collageno antimicrobico di Photoactivated su Bioburden in un modello murino dell'ulcera di pressione.„

Nell'articolo “lunghezza d'onda e densità batterica influenzi l'effetto battericida di indicatore luminoso blu sullo staphylococcus aureus Meticillina-Resistente (MRSA),„ Bumah viola, il PhD ed i co-author hanno confrontato la potenza di batterio-uccisione di 405 nanometro contro l'indicatore luminoso di 470 nanometro sulle colonie di stafilococco resistente - aureo e come la densità delle colonie batteriche potrebbe limitare l'infiltrazione leggera e gli effetti battericidi del trattamento.