Le riunioni periodiche con il consulente in materia di lattazione migliora le probabilità di allattamento al seno

In due test clinici separati, i ricercatori all'istituto universitario di Albert Einstein di medicina dell'Yeshiva University hanno trovato che le riunioni periodiche con un consulente in materia di lattazione incoraggia tradizionalmente le donne resistenti all'allattamento al seno da agire in tal modo, almeno per alcuni abbastanza lunghi mesi affinchè la madre ed il bambino traessero le indennità-malattia. I risultati delle prove sono stati pubblicati oggi online in giornale americano della salute pubblica.

L'accademia americana della pediatria (AAP) raccomanda l'allattamento al seno esclusivo per i primi sei mesi dopo la nascita, seguito dall'allattamento al seno continuato per un anno o più lungamente mentre altri alimenti sono presentati. Tuttavia, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), più poco di 75 per cento degli infanti in tutta la nazione sono allattati affatto e più poco mezzo ancora stanno allattandi a sei mesi. Le indennità-malattia di allattamento al seno possono comprendere l'incidenza diminuita delle otiti, malattia dello stomaco ed abbassare le tariffe dell'obesità per i bambini e, per le madri, un rischio diminuito per cancro al seno pre-della menopausa, un diabete di tipo 2 e la malattia di cuore.

In una delle due prove incluse in questo documento, donne che sono state incoraggiate regolarmente e dato istruzioni ed il contributo all'allattamento al seno era più di quattro volte probabili esclusivamente allattare il loro infante un mese e quasi tre volte a più probabilmente agire in tal modo a tre mesi, rispetto al gruppo di controllo.

“Gli effetti degli interventi nel nostro prova-e nostro uso dei consulenti in materia di lattazione dentro particolare-erano più impressionanti di quelli riferiti da due rassegne recenti che hanno valutato gli effetti di numerose prove precedenti puntate su migliorando le tariffe di allattamento al seno,„ ha detto Karen Bonuck, il Ph.D., professore della famiglia e della medicina sociale e di salubrità dell'ostetricia & di ginecologia e delle donne a Einstein.

Alcune delle tariffe più basse di allattamento al seno sono conosciute per accadere fra nero/non Latino-americano, più giovane, di peso eccessivo e le madri-insieme che meno istruite quelle donne hanno composto una grande maggioranza di quelle si sono iscritte alle due prove. I pazienti inclusi nelle prove hanno ricevuto la loro cura al centro medico di Montefiore, l'ospedale universitario di Einstein.

Entrambi i test clinici hanno verificato gli stessi interventi ad efficacia in donne incoraggianti per allattare: (1) il supporto da un consulente in materia di lattazione (LC) che consiste di due sessioni prenatali e di una sessione dell'ospedale della post-nascita, più le telefonate regolari successive al parto per tre mesi o fino ad allattamento al seno è cessato; e (2) uso delle richieste elettroniche (EP) ricordare ai medici ed alle ostetriche di discutere allattare con le donne durante le cinque visite prenatali.

“Due terzi delle donne nelle prove erano o di peso eccessivo o obeso, che i mezzi essi non sono inclinati per allattare,„ ha detto il Dott. Bonuck. “Ci sono le difficoltà fisiche con il bambino che si aggancia, molte di queste donne incontrano difficoltà producendo abbastanza latte e ci possono essere barriere psicologiche pure. Eppure abbiamo indicato che il supporto da un consulente in materia di lattazione migliora significativamente le loro probabilità di allattamento al seno per il tempo mese-sufficiente tre affinchè la madre ed il bambino ottenesse le indennità-malattia importanti.„

Il più grande delle due prove, facendo partecipare 666 soprattutto donne a basso reddito, è stato chiamato BINGO (migliore nutrizione infantile per i buoni risultati). Le donne sono state definite a caso ad uno di quattro gruppi differenti: LC da solo; LC + PE; PE da solo; e cura usuale (il gruppo di controllo). Sono stati contattati dai telefoni successivo al parto un, tre e sei mesi per valutare se stavano allattando. I ricercatori soprattutto hanno valutato i quattro gruppi riguardo all'intensità di allattamento al seno tre mesi dopo la nascita. (“L'intensità„ è stata definita come la percentuale di tutte le alimentazioni in questi ultimi sette giorni che erano latte materno. Ad alta intensità è stato definito come 80 per cento o più delle alimentazioni che comprendono il latte materno; intensità media, le 20 percentuali percent-79; ed intensità bassa, 19 per cento o meno).

Riguardo all'intensità di allattamento al seno a tre mesi, gli infanti delle donne nel LC ed il LC + i gruppi di BINGO del PE erano circa tre volte più probabilmente ricevere l'allattamento al seno ad alta intensità degli infanti delle donne del controllo-gruppo. Inoltre rispetto al gruppo di controllo, il gruppo del PE + di LC era più probabile (a) iniziare l'allattamento al seno; (b) ha “tutte le„ donne di allattamento al seno (contro nessuno) ad un mese; e (c) allatta esclusivamente successivo al parto a tre mesi. Interessante, il gruppo del PE non ha differito dal gruppo di controllo su alcun risultato.

Il più piccolo dei due test clinici è stato chiamato PAIRINGS (approcci del fornitore alle tariffe migliori dello studio infantile di crescita & di nutrizione). Le 275 donne in PAIRINGS erano più economicamente diverse che i enrollees di BINGO e molto di loro pianificazione allattare esclusivamente (62 per cento contro 37 per cento per i partecipanti di BINGO). Le donne di PAIRINGS sono state divise a caso in due gruppi: un gruppo di controllo e un gruppo che ricevono sia gli interventi del PE che di LC.

Per la prova di PAIRINGS, i ricercatori soprattutto valutati se le donne esclusivamente stavano allattando a tre mesi. Rispetto al gruppo di controllo, l'allattamento al seno esclusivo era più di quattro volte comuni nel gruppo di intervento ad un mese e quasi tre volte quanto il terreno comunale a tre mesi. Tutto l'allattamento al seno era sensibilmente più probabile accadere ad uno, tre e sei mesi nell'intervento raggruppano che nel gruppo di controllo. Per concludere, per quanto riguarda l'intensità, l'allattamento al seno ad alta intensità era sensibilmente più probabile nel gruppo di intervento ad un e tre mesi e l'allattamento al seno dell'media-intensità era sensibilmente più probabile a sei mesi, che nel gruppo di controllo.

Nessuno dei due prova è venuto vicino a raggiungere l'allattamento al seno esclusivo per sei mesi, come sostenuto dal AAP: Appena 16 di 850 (1,9 per cento) dei partecipanti ad entrambe le prove combinate esclusivamente stavano allattando a sei mesi. Il Dott. Bonuck precisa che circa 95 per cento delle donne nelle due prove hanno iniziato almeno allattamento al seno-che supera lo scopo di 82 per cento che il CDC ha proposto nel suo rapporto sano della gente 2020. Egualmente dice che le probabilità che le donne iscritte a queste prove raggiungerebbero l'allattamento al seno a lungo termine e esclusivo erano abbastanza basse.

“Questo studio è significativo perché mostra quello i consulenti in materia d'integrazione di lattazione negli aumenti di visita prenatale che allattano le tariffe fra reddito basso razziale/minoranza etnica delle donne,„ dice Tonse N.K. Raju, M.D., D.C.H., capo degli istituti nazionali della gravidanza della salubrità e ramo di Perinatology dell'istituto nazionale di Eunice Kennedy Shriver della salute dei bambini e dello sviluppo umano (NICHD). “Abbiamo bisogno degli studi supplementari di vedere se questo ed altri interventi possono migliorare l'allattamento al seno da queste donne oltre alcuni mesi.„

Il Dott. Bonuck è che il supporto professionale di lattazione potrebbe presto diventare più ampiamente - disponibile ottimista, poiché gli assicuratori privati devono coprirlo a norma della legge accessibile di cura (ACA). Ma ha interessato che il ACA non stipula quali fornitori si qualificano per il risarcimento. Stato di New York, nota, interpreta il ACA per significare che i fornitori di cure mediche conceduti una licenza a, quale M.D.s, sono rimborsati per il supporto di lattazione, ma i consulenti in materia quadro-certificati internazionale di lattazione (il tipo che hanno partecipato ai suoi test clinici) non sono.

Nella sua dichiarazione politica 2012 su allattamento al seno, il AAP specifica che “tutto l'allattamento al seno„ è associato con: una riduzione di 23 per cento dell'incidenza delle otiti medie; una riduzione di 64 per cento dell'incidenza delle infezioni del tratto gastrointestinale; una riduzione di 45 per cento dell'incidenza della morte in culla; e i 15 per cento - 30 per cento di riduzione delle tariffe adolescenti ed adulte di obesità.

Il titolo del documento è “aumenti di un intervento di pronto intervento che allattano la durata e l'intensità: I risultati di due test clinici ripartiti con scelta casuale.„ Oltre al Dott. Bonuck, altri autori del giornale americano del documento di salute pubblica includono Alison Stuebe, M.D., M.Sc., dalla scuola di medicina di UNC, dal Miriam Labbok, M.D., M.P.H., dal banco di UNC della salute pubblica e di Josephine Barnett, M.S., Jason Fletcher, Ph.D. e Peter Bernstein, M.D., M.P.H., tutti con Einstein.

Source:

Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University