Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'alta forma fisica aerobica nell'adolescenza recente può diminuire più successivamente il rischio di attacco di cuore nella vita

I ricercatori in Svezia hanno trovato un'associazione fra la forma fisica di una persona come adolescente ed il loro rischio di attacco di cuore nella vita più tarda. In uno studio di quasi 750.000 uomini, hanno trovato che gli uomini più in condizioni aerobiche misura fossero nell'adolescenza recente, meno probabili erano di avere gli attacchi di cuore 30 o 40 anni più successivamente.

Lo studio, pubblicato oggi online (mercoledì) nel giornale europeo del cuore, trovato che la relazione fra idoneità e attacco di cuore aerobici si è presentata indipendentemente dall'indice di massa corporea degli uomini (BMI) quando erano adolescenti. Tuttavia, adatti ma gli uomini di peso eccessivo o obesi hanno avuti un elevato rischio significativamente di un attacco di cuore che gli uomini inadatti e magri.

Il professor Peter Nordström, dell'università di Umeå, Umeå, Svezia, che piombo la ricerca, ha detto: “I nostri risultati suggeriscono che l'alta forma fisica aerobica nell'adolescenza recente possa diminuire più successivamente il rischio di attacco di cuore nella vita. Tuttavia, molto essendo misura non sembra completamente compensare essere di peso eccessivo o obeso per quanto riguarda questo rischio. Il nostro studio suggerisce che sia più importante non essere di peso eccessivo o obeso che essere misura, ma che è ancora migliore essere entrambe misura e un peso normale.„

Prof. Nordström ed i suoi colleghi ha analizzato i dati da 743.498 uomini svedesi che hanno subito gli esami medici all'età di 18 quando conscripted nelle forze armate svedesi fra 1969-1984. L'idoneità aerobica è stata misurata da un ciclo di prova in cui la resistenza è stata aumentata gradualmente fino ad esaurirle essi ugualmente per continuare.

I ricercatori hanno trovato che ogni aumento di 15% nell'idoneità aerobica è stato collegato ad un rischio diminuito circa 18% di attacco di cuore (infarto miocardico o MI) 30 anni più successivamente dopo avere registrato per ottenere i vari fattori di confusione compreso l'ambiente socioeconomico e BMI. I risultati egualmente hanno indicato che l'addestramento cardiovascolare regolare nell'adolescenza recente è stato associato indipendente con un rischio diminuito circa 35% di attacco di cuore iniziale nella vita più tarda.

“C'erano 7.575 infarti miocardici in 620.089 uomini durante il tempo totale di seguito dove l'idoneità aerobica è stata misurata, che significa che l'incidenza cumulativa era circa 1222 per 100.000 uomini,„ prof. spiegato Nordström. “C'erano 271.005 uomini (43,7%) che erano peso o magra normale e che hanno avuti una forma fisica aerobica che era migliore della media. Fra questi uomini magri e adatti c'erano 2176 MIs, con conseguente incidenza cumulativa di circa 803 MIs per 100.000 uomini. Quindi, l'incidenza cumulativa di MIs è stata ridotta di circa 35% in questo gruppo.„

Tuttavia, ha avvertito che lo studio ha indicato soltanto che c'era un'associazione fra forma fisica e una riduzione degli attacchi di cuore e non potrebbe indicare che in condizioni aerobiche essendo misura causato il rischio diminuito di attacco di cuore.

“La relazione fra idoneità e la malattia di cuore aerobiche è complessa e può essere influenzata bene confondendo i fattori che non sono stati studiati in questo studio. Per esempio, qualche gente può avere una predisposizione genetica sia ad alta idoneità fisica che ad un a basso rischio della malattia di cuore. In uno studio recente dei gemelli, abbiamo trovato che 78% della variazione nell'idoneità aerobica ai tempi di coscrizione è collegato con i fattori genetici.„

Ai tempi della coscrizione degli uomini hanno avuti un esame medico completo, che ha compreso il controllo la pressione sanguigna, il peso, l'altezza e della forza muscolare come pure idoneità aerobica. Durante il ciclo di prova per idoneità aerobica, la resistenza è stata aumentata gradualmente alla tariffa di 25 watt un il minuto fino ad esaurire gli uomini ugualmente per continuare. Il ritmo di lavoro definitivo (watt massimi) è stato usato per l'analisi. Il ritmo di lavoro medio per gli uomini era di 250 watt.

Gli uomini sono stati seguiti per una media di 34 anni (che variano a partire da 5-41 anni) fino alla data di un infarto miocardico, di una morte o deun 1° gennaio 2011, qualunque è venuto in primo luogo. Per studiare il collegamento fra idoneità ed il rischio aerobici di attacco di cuore successivo, i risultati degli uomini sono stati divisi in cinque gruppi. Rispetto agli uomini nell'più alto quinti per idoneità aerobica, gli uomini nel quinto più basso hanno avuti rischio aumentato 2,1 volte di attacco di cuore durante il periodo di seguito, dopo avere registrato per ottenere BMI, l'età, il posto e l'anno di coscrizione.

Per studiare l'effetto unito di BMI e di forma fisica riguardo al rischio di attacchi di cuore, BMI sono stati divisi in quattro gruppi che hanno abbinato le definizioni del BMI dell'organizzazione mondiale della sanità: di peso scarso/magra (BMI di meno di 18,5 kg/m2), peso (BMI fra 18,5 e 25 kg/m2), di peso eccessivo normale (BMI fra 25-30 kg/m2) ed obesi (BMI più di 30 kg/m2). In tutti e quattro i gruppi di BMI, il rischio di attacco di cuore successivo è stato aumentato significativamente quando confronta il più minimo misura con misura. Tuttavia, gli uomini obesi più adatti hanno avuti quasi doppio (71%) il rischio di attacco di cuore dell'più inadatto, ma di uomini della magra e rischio aumentato più quadruplo confrontato agli uomini magri più adatti. Un simile reticolo è stato veduto per gli uomini di peso eccessivo in paragone agli uomini normali del peso.

Ci sono alcune limitazioni alla ricerca. Questi comprendono il fatto che il BMI, la forma fisica e la pressione sanguigna degli uomini sono stati misurati soltanto ai tempi di coscrizione in modo da non è conosciuto se e come questi fattori potrebbero cambiare durante gli anni più tardi; la ricerca è stata effettuata nei giovani e non può applicarsi alle donne o agli anziani; e l'effetto di fumo ha potuto essere valutato soltanto in un sottogruppo di 23.000 uomini.

Prof. Nordström ha detto: “Per quanto sappiamo, questo è il primo studio per studiare i collegamenti fra una misura obiettiva di idoneità fisica in adolescenti ed il rischio di attacco di cuore nella popolazione in genere. Ulteriori studi sono necessari studiare la pertinenza clinica di questi risultati, ma dato la forte associazione che abbiamo trovato, il basso costo e l'accessibilità facile di addestramento cardiovascolare ed il ruolo della malattia di cuore come causa importante della malattia e della morte mondiali, questi risultati sono importanti riguardo alla salute pubblica.„