Biothera migliora le risposte immunitarie innate al candidato della droga di Imprime PGG

Biothera ha migliorato le risposte immunitarie innate al suo candidato Imprime PGG della droga di immunoterapia del cancro® negli oggetti indipendentemente da stato di biomarcatore, dimostrante l'opportunità di curare una più grande popolazione paziente. La ricerca in vitro sarà presentata oggi ai Coniugati/della Anticorpo-Droga dell'Istituto di Cambridge Healthtech conferenza in Palm Springs, CA di Terapeutica Mirata A Assistenza Tecnica.

Biothera ha sviluppato un coniugato dell'PGG-anticorpo di Imprime che ha indotto i simili effetti immuni di modulazione in celle immuni dagli oggetti biomarcatore-negativi come Imprime PGG da solo fa negli oggetti biomarcatore-positivi. Dagli anticorpi fissanti o di coniugazioni direttamente a Imprime PGG, la combinazione poteva legare alle celle immuni innate ed iniziare l'attività biologica. Ciò comprende la produzione dei chemokines utili che sono necessari affinchè i neutrofili ed i monociti uniscano la lotta contro cancro.

“Questa ricerca indica che c'è un'opportunità di espandere significativamente la popolazione di malato di cancro che può rispondere alla terapia di Imprime PGG, indipendentemente da stato di biomarcatore,„ ha detto Dan Conners, Presidente del Gruppo Farmaceutico di Biothera. “La Nostra ricerca precedente ha dimostrato il potenziale affinchè la terapia di combinazione di Imprime PGG tratti una vasta gamma di tipi del cancro ed i risultati dei nostri test clinici del proof of concept stanno confermando quello nella popolazione paziente biomarcatore-positiva. Ora, siamo sicuri che questa opzione del trattamento può essere fatta funzionare nella vasta maggioranza dei malati di cancro.„

Biothera recentemente ha riferito i risultati del suo test clinico di Fase 2 che valuta l'efficacia della sua immunoterapia sperimentale Imprime PGG del cancro congiuntamente al cetuximab (Erbitux®), al carboplatino e al paclitaxel rispetto all'anticorpo monoclonale ed alle chemioterapie da solo in pazienti precedentemente non trattati con il non piccolo cancro polmonare avanzato delle cellule. Durante lo studio, i ricercatori di Biothera hanno scoperto che un biomarcatore che ha identificato oggetti che erano più probabili di meglio risponda a Imprime PGG. Il tasso di risposta globale obiettivo, il punto finale primario dello studio, era 67% per i pazienti biomarcatore-positivi rispetto a 23% per i pazienti del gruppo di controllo. La sopravvivenza globale mediana per i pazienti biomarcatore-positivi era di 16,5 mesi rispetto a 11,2 mesi per i pazienti del gruppo di controllo.

Il biomarcatore premonitore che identifica quali pazienti reagirebbero il più bene a Imprime PGG è un anticorpo naturale a Imprime PGG. Questi anticorpi legano a Imprime PGG che forma un complesso dell'anticorpo-Imprime PGG che è richiesto per legare alle celle immuni innate che la droga si impegni e diriga per riconoscere ed uccidere le cellule tumorali anticorpo-mirate a. Facendo Uso di un'analisi quantitativa del siero, Biothera può determinare quale pazienti sono positivo di biomarcatore per questi anticorpi naturali e può rispondere a Imprime PGG. i pazienti Biomarcatore-Negativi, tuttavia, mancano dei livelli sufficienti degli anticorpi necessari affinchè le loro celle immuni innate rispondano alla terapia di Imprime PGG.

Michael E. Danielson, Ph.D., Direttore senior di Biothera di Ricerca in Chimica, presenterà oggi la nuova ricerca della società al 9:35 PST nella sala B201 all'Hotel di Rinascita ed al Centro di Convenzione del Palm Springs. La presentazione è autorizzata, “L'Uso dell'Anticorpo del Carboidrato Coniuga Per Stimolare e Dirigere le Celle Immuni Innate Riconoscere ed Uccidere le Cellule Tumorali.„ Gli autori sono Ph.D. di Michael E. Danielson dei ricercatori di Biothera, Ph.D. di Nandita Bose, Kyle S. Michel, Xiaohong Qiu, Nadine C. Ottoson, Maria Antonysamy, Ph.D., Andrew S. Magee, Ph.D. e Paul M. .

SORGENTE Biothera, la Società Immune di Salubrità