Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'assunzione dell'aspirina correla con la crescita fermata del tumore intracranico letale

I ricercatori dall'occhio ed orecchio di Massachusetts, facoltà di medicina di Harvard, Massachusetts Institute of Technology e policlinico di Massachusetts hanno dimostrato, per la prima volta, che l'assunzione dell'aspirina correla con la crescita fermata dei neurinomi vestibolari (anche conosciuti come i neurome acustici), un tumore intracranico a volte letale che causa tipicamente la perdita dell'udito ed il tinnito.

Motivato dagli esperimenti nel laboratorio molecolare di Neurotology all'occhio ed all'orecchio del Massachusetts che comprendono gli esemplari umani del tumore, i ricercatori hanno eseguito un'analisi retrospettiva di 600 persone eccessive diagnosticata con il neurinoma vestibolare all'occhio ed all'orecchio del Massachusetts. La loro ricerca suggerisce il ruolo terapeutico potenziale dell'aspirina nella crescita d'inibizione del tumore e motiva uno studio prospettivo clinico valutare l'efficacia di questo farmaco antinfiammatorio ben-tollerato nell'impedire la crescita di questi tumori intracranici.

“Corrente, non ci sono terapie farmacologiche approvate dalla FDA per trattare questi tumori, che sono i tumori più comuni dell'angolo di cerebellopontine e del quarto la maggior parte dei tumori intracranici comuni,„ spiegano Konstantina Stankovic, M.D., Ph.D., che piombo lo studio. “Le opzioni correnti per la gestione di coltura dei neurinomi vestibolari comprendono la chirurgia (via il craniotomy) o la radioterapia, di cui tutt'e due sono associati con le complicazioni potenzialmente serie.„

I risultati, che sono descritti nell'emissione di febbraio dell'otoiatria e del Neurotology del giornale, sono stati basati su una serie retrospettiva di 689 persone, 347 di chi sono stati seguiti con le scansioni multiple di imaging a risonanza magnetica MRI (50,3%). Le misure principali di risultato erano uso paziente dell'aspirina e tariffa della crescita vestibolare del neurinoma misurata dai cambiamenti nella più grande dimensione del tumore come celebri su MRIs seriale. Un'associazione inversa significativa è stata trovata fra gli utenti dell'aspirina e la crescita vestibolare del neurinoma (rapporto di probabilità: 0,50, un intervallo di confidenza di 95 per cento: 0.29-0.85), che non è stato confuso dall'età o dal genere.

“I nostri risultati indicano un ruolo terapeutico potenziale dell'aspirina nell'inibizione della crescita vestibolare del neurinoma,„ ha detto il Dott. Stankovic, che è un chirurgo e un ricercatore all'occhio ed orecchio del Massachusetts, un assistente universitario dell'otoiatria e una laringoiatria, una facoltà di medicina di Harvard (HMS) e un membro otologic della facoltà del programma di Harvard nel discorso e scienze biologiche e la tecnologia di audizione.

Source:

Massachusetts Eye and Ear