Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La seta ed i diamanti hanno potuto fornire la tecnica novella per la rappresentazione biologica, la consegna della droga

La seta ed i diamanti non saranno appena per i legami ed i gioielli più. Sono ingredienti per un nuovo genere di particella d'ardore minuscola che potrebbe fornire a medici ed ai ricercatori una tecnica novella per la consegna biologica della droga e della rappresentazione.

Le nuove particelle, appena dieci dei nanometri attraverso, sono fatte del diamante e sono coperte in seta. Possono essere iniettate nelle celle viventi e perché emettono luce una volta illuminate con determinati generi di indicatore luminoso, i biologi possono usarli per scrutare dentro le celle e per districare i circuiti molecolari che governano il comportamento cellulare, o per studiare come le celle reagiscono ad una nuova droga. Le particelle seta-rivestite del diamante hanno potuto anche potenzialmente essere utilizzate qualche giorno nella clinica, permettendo che medici inviino gli antibiotici di infezione-combattimento ad un'area mirata a dell'organismo.

Un gruppo dei ricercatori dall'Australia e dagli Stati Uniti descrive questo nuovo materiale ibrido della diamante-seta in un articolo pubblicato oggi nell'ottica biomedica del giornale (OSA) della società ottica precisa.

Nanodiamonds simile a quelli in questo studio è stato esplorato precedentemente per i loro usi medici potenziali, ma questo è la prima volta la seta è stata incorporata con i nanodiamonds, ha detto Asma Khalid dell'università di Melbourne, che è il primo autore del documento preciso dell'ottica biomedica. “Questo materiale ibrido della nanodiamond-seta è importante dovuto il potenziale che offre ai campi di bioimaging, biosensing e la consegna della droga,„ ha spiegato.

I diamanti sono cristalli di carbonio. Ma possono essere fatti con difetto-altri atomi inseriti nel cristallo struttura-e questi difetti li permettono di fare i trucchi che i diamanti perfetti non possono, quale indicatore luminoso assorbente e reemitting di determinate lunghezze d'onda, un trattamento chiamato la fluorescenza. Poiché questi nanodiamonds fluorescenti sono luminosi, stabile ed inoffensivo al tessuto vivente - e può lavorare alla temperatura ambiente - i ricercatori stanno esplorando il loro uso nella rappresentazione e nella percezione biologiche. Ma le barriere intorno alle particelle tendono ad essere ruvide e possono indurre i nanodiamonds a trasformarsi in in membrane cellulari interne bloccate.

Precedentemente, altri ricercatori hanno affrontato questo problema ricoprendo le particelle di lipidi, la classe A di molecole trovate in grassi e le cere. Secondo il nuovo studio, tuttavia, una migliore soluzione è di riguardare i nanodiamonds in seta, che è trasparente, flessibile, compatibile con il tessuto biologico e biodegradabile, in modo da non lascerà alcuni sottoprodotti nocivi dentro l'organismo.

Quando i ricercatori hanno verificato il loro nuovo materiale ibrido, hanno trovato che la seta rimane trasparente, significando che non blocca l'incandescenza dei nanodiamonds. Egualmente hanno scoperto che la seta non solo conserva i beni ottici dei nanodiamonds, ma migliora la loro luminosità entro due - quattro volte. Per concludere, il nuovo materiale sembra essere sicuro per uso nell'organismo: non ha lasciato effetti offensivi anche dopo spendere il tessuto vivente interno impiantato due settimane, suggerente che fosse non tossico e non infiammatorio, i ricercatori dice.

In futuro, il gruppo prevede un intervallo delle strutture della nanodiamond-seta che potrebbero aiutare i ricercatori a migliorare le tecniche per il combattimento delle infezioni nelle aree mirate a dell'organismo. Una pellicola sottile di nuova sostanza, droghe di trasporto, ha potuto essere impiantata direttamente in un'area infettata, minimizzante l'esposizione del paziente alle droghe. La seta può anche essere destinata per degradarsi ad una determinata tariffa, che permetterebbe che i clinici gestiscano la versione dei farmaci.