I Veterani con l'esposizione ad Agent Orange possono essere all'elevato rischio per il cancro di interfaccia

I veterani di Guerra del Vietnam con l'esposizione priore al diserbante Agent Orange possono essere all'elevato rischio per determinati tipi di cancri di interfaccia, suggerisce un rapporto nell'emissione di Febbraio di Ambulatorio Di Plastica e Ricostruttivo, il giornale medico ufficiale della Società Americana dei Chirurghi Plastici (ASP).

Lo studio aggiunge a prova precedente che il rischio di cancro di interfaccia dilagante non-melanotic (NMISC) è aumentato anche quattro decadi dopo l'esposizione di Agent Orange, con almeno alcuni veterani esposti che hanno cancri di interfaccia insolitamente aggressivi del non melanoma. L'autore principale era il Dott. il Segno W. Clemens Del Centro del Cancro di Anderson di MD dell'Università del Texas e colleghi del Chirurgo del Membro di ASP.

Cancri di Interfaccia Presenti a metà Circa Dei Veterinari Esposti ad Agent Orange

Durante la Guerra del Vietnam, Agent Orange era ampiamente usato come diserbante e defoliante della giungla. È stata collegata a una vasta gamma di cancri e ad altre malattie, causati dall'agente inquinante altamente tossico TCDD della diossina. “TCDD è mai fra i composti più cancerogeni per subire l'uso molto diffuso nell'ambiente,„ secondo il Dott. Clemens e co-author. Gli Affari dei Veterani riconosce e fornisce i vantaggi per determinati cancri ed i problemi sanitari connessi con l'esposizione priore della diossina durante il servizio militare, comunque il cancro di interfaccia non è corrente uno di loro.

I ricercatori hanno analizzato le cartelle sanitarie di 100 uomini consecutivi che si sono iscritti alla registrazione all'Ospedale di Affari dei Veterani di Washington, DC di Agent Orange, fra Agosto 2009 e Gennaio 2010. L'Esposizione a TCDD ha consistito di vivere o lavorare nelle aree contaminate per 56 per cento dei veterani, attivamente polverizzanti Agent Orange in 30 per cento e viaggianti nelle aree contaminate per 14 per cento. Lo studio è stato limitato agli uomini con i tipi più leggeri dell'interfaccia.

La tariffa di NMISC in veterani TCDD-esposti era 51 percentuale-circa due volte più sulla tariffa preveduta negli uomini di simile gruppo d'età. Il rischio di cancro di interfaccia è aumentato a 73 per cento per i veterani che attivamente hanno polverizzato Agent Orange. Gli uomini Esposti con i tipi e quelli dell'interfaccia più leggeri con gli occhi più leggeri erano egualmente all'elevato rischio.

Quarantatre per cento dei veterani hanno avuti chloracne, uno stato di interfaccia specificamente causato tramite l'esposizione alle diossine. Per questo gruppo, la tariffa di NMISC era più di 80 per cento.

Richiesta per Più Ricerca sui Rischi e sul Trattamento

La tariffa del melanoma maligno, il tipo più serio di cancro di interfaccia, era simile a quella preveduta negli uomini di simile età. Tuttavia, l'articolo comprende due rapporti di caso di insolitamente aggressivo NMISC-con le numerose ricorrenze che richiedono l'chirurgia-avvenimento multiplo in veterani TCDD-esposti.

L'Esposizione ad Agent Orange e a TCDD è stata collegata a una vasta gamma di problemi sanitari, compreso molti cancri differenti. Tuttavia, la sua associazione con il basalioma e il carcinoma- squamoso delle cellule due tipi i più comuni di interfacce Cancro-è stata poco chiara.

Le Casse dei cancri di interfaccia “aggressivi e diffusi„ del non melanoma in veterani TCDD-esposti in primo luogo sono state riferite nel Dott. Clemens delle pubblicazioni nel della metà del 1980 S. della chirurgia plastica ed i colleghi hanno iniziato il loro studio dopo l'osservazione dei pazienti simili nella loro clinica nel corso degli ultimi anni. I ricercatori sottolineano che il loro studio ha alcuno importante limitazione-compreso la mancanza di informazione dettagliata sull'esposizione di TCDD e l'assenza di gruppo di confronto di veterani di Vietnam-Era non esposti ad Agent Orange.

Tuttavia, i risultati rinforzano l'associazione precedentemente riferita fra l'esposizione di TCDD e lo sviluppo di NMISC, anche molti anni dopo l'esposizione. I gruppi Sicuri sembrano essere a particolarmente ad alto rischio, compreso i veterani attivamente coinvolgere nella polverizzazione dell'Agent Orange, quelli con il chloracne e quelli con i tipi più leggeri dell'interfaccia. Il Dott. Clemens e co-author scrive, “Più Ulteriormente gli studi sono autorizzati per determinare il rischio relativo all'interno di questa popolazione paziente e per determinare le strategie di gestione appropriate in moda da potere ricevere i veterani la cura che utile in servizio.„

Sorgente: Salubrità di Wolters Kluwer