La rete della ricerca di TCGA identifica i nuovi obiettivi terapeutici potenziali per il modulo principale del cancro di vescica

I ricercatori con la rete della ricerca dell'atlante (TCGA) del genoma del Cancro hanno identificato i nuovi obiettivi terapeutici potenziali per un modulo importante del cancro di vescica, compreso i geni importanti e le vie che sono interrotti nella malattia. Egualmente hanno scoperto che, al livello molecolare, alcuni sottotipi del cancro di vescica - anche conosciuto come carcinoma urothelial - somigliano ai sottotipi del petto, testa e collo e cancri polmonari, suggerenti i simili itinerari dello sviluppo.

I risultati dei ricercatori forniscono le comprensioni importanti nei meccanismi che sono alla base del cancro di vescica, che è stimato per causare più di 15.000 morti negli Stati Uniti nel 2014. TCGA è una collaborazione di supporto e gestita insieme dall'istituto nazionale contro il cancro (NCI) e dall'istituto di ricerca nazionale del genoma umano (NHGRI), entrambe le parti degli istituti della sanità nazionali.

“Gli scienziati della rete della ricerca di TCGA continuano a disfare le difficoltà genomiche dei molti terreno comunale e cancri spesso intrattabili e questi risultati stanno definendo le nuove direzioni della ricerca ed accelerando lo sviluppo di nuove terapie del cancro,„ ha detto Direttore Francis Collins, M.D., Ph.D. di NIH

In questo studio, pubblicato il 29 gennaio 2014 online, in natura, i ricercatori hanno esaminato il cancro di vescica che invade il muscolo della vescica, il modulo più micidiale della malattia. I trattamenti standard correnti per il cancro di vescica muscolo-dilagante comprendono la chirurgia e la radiazione combinate con la chemioterapia. Non ci sono terapie riconosciute del secondo line - seconde scelte per i trattamenti quando la terapia iniziale non funziona - ed agenti mirati a non approvati per questo tipo di cancro di vescica. Circa 72.000 nuovi casi del cancro di vescica saranno diagnosticati negli Stati Uniti nel 2014.

“Questo progetto ha migliorato drammaticamente la nostra comprensione della base molecolare dei cancri di vescica e la loro relazione ad altri tipi del cancro,„ ha detto l'autore principale John Weinstein, M.D., Ph.D., professore e presidenza del dipartimento di bioinformatica e di biologia di calcolo al centro del Cancro dell'università del Texas M.D. Anderson a Houston. “A lungo termine, gli obiettivi molecolari potenziali identificati possono aiutarci a personalizzare la terapia basata sulle caratteristiche del tumore di ogni paziente.„

“L'eccitazione reale circa questo progetto è che ora abbiamo un menu delle direzioni della ricerca e del trattamento da perseguire,„ ha detto Seth Lerner, M.D., professore e presidenza in oncologia urologica all'istituto universitario di Baylor di medicina a Houston ed uno degli autori senior del documento. “Il campo è sospeso usare questi informazioni per fare i nuovi avanzamenti verso le terapie affinchè molto un difficile tratti il modulo del cancro di vescica.„

Il gruppo di ricerca ha analizzato i dati del DNA, del RNA e della proteina generati dallo studio su 131 cancro di vescica muscolo-dilagante dai pazienti che ancora non erano stati curati con la chemioterapia, la radiazione o alcun tipo di terapia. Gli scienziati hanno trovato le mutazioni ricorrenti in 32 geni, compreso nove che precedentemente non sono stati conosciuti per essere subiti una mutazione significativamente. Hanno scoperto le mutazioni nel gene TP53 a metà quasi dei campioni del tumore e mutazioni ed altre aberrazioni nella via di RTK/RAS (che è influenzata comunemente nei cancri) in 44 per cento dei tumori. TP53 fa la proteina del soppressore del tumore p53, che le guide regolamentano la divisione cellulare. RTK/RAS è compreso nella crescita e sviluppo di regolamentazione delle cellule.

I ricercatori egualmente hanno indicato che i geni che regolamentano la cromatina - una combinazione di DNA e di proteina all'interno di un nucleo delle cellule che determina come i geni sono espressi - sono stati subiti una mutazione più frequentemente nel cancro di vescica che in qualunque altro cancro comune studiato fin qui. Questi risultati suggeriscono la possibilità di sviluppare le terapie per mirare alle alterazioni nella ricostruzione della cromatina.

In generale, i ricercatori hanno identificato gli obiettivi potenziali della droga in 69 per cento dei tumori valutati. Hanno trovato le frequenti mutazioni nel ERBB2, o HER2, gene. I ricercatori egualmente hanno identificato le mutazioni come pure le fusioni di ricorso che comprendono altri geni quale FGFR3 e nella via di PI3-kinase/AKT/mTOR, che aiutano la divisione cellulare di controllo e la crescita e per quale ha mirato alle droghe già esiste.

Poiché il gene HER2 e la sua proteina codificata, HER2 - che pregiudica la crescita e sviluppo delle cellule - sono implicati in una parte significativa di cancri al seno, gli scienziati vorrebbero scoprire se i nuovi agenti in sviluppo contro cancro al seno possono anche essere efficaci nella cura dei sottoinsiemi dei malati di cancro della vescica.

“Abbiamo organizzato la nostra assistenza medica intorno al sistema commovente dell'organo,„ il Dott. Lerner ha detto. “Abbiamo pensato a ciascuno di questi cancri come avendo sue proprie caratteristiche uniche all'organo commovente. Sempre più, stiamo trovando quell'incrocio dei cancri quelle righe al livello molecolare, in cui alcuni diversi cancri che pregiudicano gli organi differenti guardano molto simili. Mentre gli agenti mirati a della droga passano con lo sviluppo preclinico e clinico, speriamo che piuttosto che trattando 10 per cento dei cancri al seno o 5 per cento dei cancri di vescica, finalmente abbia significato trattare i tipi multipli del cancro in cui l'obiettivo è espresso.„ Lo stesso tema passa il progetto del Pan-Cancro di TCGA, che è puntato su che identifica le similarità genomiche attraverso i tipi del cancro, con lo scopo del guadagno della comprensione più globale del comportamento e dello sviluppo del cancro.

“È sempre più evidente che ci sono comunanze genomiche fra i cancri di che possiamo approfittare in futuro,„ hanno detto Direttore Eric D. Green, M.D., il Ph.D. “TCGA di NHGRI stanno fornendoci un repertorio delle possibilità per sviluppare la nuova terapeutica del cancro.„

Gli scienziati egualmente hanno scoperto una connessione virale potenziale al cancro di vescica. È conosciuto che i virus animali del papilloma possono causare il cancro di vescica. In un piccolo numero di casi, il DNA dai virus - considerevolmente, da HPV16, un modulo del virus responsabile di cancro cervicale - è stato trovato nei tumori della vescica. Ciò suggerisce che l'infezione virale possa contribuire allo sviluppo del cancro di vescica.

Il tabacco è un fattore di rischio importante per il cancro di vescica; più di 70 per cento dei casi analizzati in questo studio si sono presentati in ex o fumatori correnti. Tuttavia, l'analisi non ha identificato le differenze molecolari importanti fra i tumori che si sono sviluppati in pazienti con o senza una cronologia di fumo.

“Il ritratto molecolare definitivo del cancro di vescica tramite la rete di TCGA ha scoperto una schiera di promessa degli obiettivi terapeutici potenziali che fornisce una cianografia per le ricerche sull'attività di esistenza e degli agenti terapeutici novelli in questo cancro,„ ha detto Louis Staudt, M.D., il Ph.D., Direttore, centro di NSC per genomica del Cancro.

Source:

National Cancer Institute