Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I modelli di Previsione possono essere utili affinchè il gruppo del cuore determinino la migliore strategia del trattamento

I modelli Dettagliati di previsione che aggettano la mortalità paziente a lungo termine che segue l'intervento coronario percutaneo (PCI) e l'esclusione di arteria coronaria che innestano (CABG) la chirurgia possono essere utili per il gruppo del cuore quando determina la migliore strategia del trattamento per i diversi pazienti, secondo uno studio nell'emissione Del febbraio 2014 Degli Annali di Ambulatorio Toracico.

“Un problema con cura cardiovascolare oggi è che il PCI e CABG sono osservati come procedure non Xerox,„ ha detto Joseph F. Sabik III, MD. “Il Nostro studio tenta di indicare che queste procedure dovrebbero invece essere vedute come complementari. Secondo i comorbidities e le dimensioni pazienti della coronaropatia, alcuni pazienti hanno migliore sopravvivenza dopo CABG, mentre altri pazienti avvertono i migliori risultati dopo il PCI.„

Il Dott. Sabik e ricercatori dalla Clinica di Cleveland nell'Ohio ha usato i dati pazienti da due registrazioni per sviluppare i modelli di sopravvivenza per CABG ed il PCI. CABG è una procedura chirurgica in cui le arterie o i filoni altrove dentro dall'organismo sono innestati alle arterie coronarie, oltrepassanti l'area limitata o bloccata per migliorare l'offerta di sangue. Il PCI comprende le procedure non chirurgiche, quali angioplastia del pallone o il collocamento dello stent, per aprire le arterie coronarie limitate.

Dal 1995 al 2007, 13.114 pazienti alla Clinica di Cleveland hanno subito la chirurgia di CABG, 6.964 hanno subito il PCI con gli stents del nudo-metallo (BMS) e 3.104 hanno subito il PCI con gli stents d'eluizione (DES). I modelli di Sopravvivenza sono stati sviluppati indipendente per ogni terapia e tutti i fattori che compaiono in c'è ne dei tre modelli poi sono stati programmati in uno strumento del decisione-supporto, che ha permesso ai ricercatori di esaminare i tassi di sopravvivenza a lungo termine per ogni procedura.

L'Analisi ha indicato che i pazienti con la coronaropatia più estesa e coloro che ha avuto più comorbidities hanno avvertito i migliori risultati dopo avere subito la chirurgia di CABG, mentre i pazienti che hanno avuti infarto miocardico acuto (attacco di cuore) o hanno avuti limitato la coronaropatia hanno avuti migliori risultati a lungo termine dopo il PCI.

“Il Nostro studio suggerisce che i pazienti dovrebbero di più essere impegnati nelle loro proprie decisioni di sanità,„ ha detto il Dott. Sabik. “Quando incontrare il loro chirurgo o medico, pazienti dovrebbe chiedere come la strategia del trattamento era risoluto-essi si è consultata con un gruppo del cuore ed essi ha considerato sia il PCI che la chirurgia?„

Il gruppo del cuore comprende ad un approccio basato a gruppo a cura cardiaca che connette il paziente a molti professionisti, compreso i cardiologi primari, i cardiologi interventional, chirurghi cardiaci, specialisti della rappresentazione ed infermieri, tra l'altro.

Importanza dell'Approccio Completo a Cura Paziente
In un commento invitato nella stessa emissione Degli Annali, del A. Pieter Kappetein, Del MD, del PhD e del Ruben Osnabrugge, MD, da ERASMUS MC a Rotterdam, I Paesi Bassi, commentati la necessità per un'analisi del rischio-vantaggio di essere usato insieme con un approccio di gruppo del cuore per cura paziente. “I medici di guida dei modelli del Trattamento fanno le raccomandazioni, ma un approccio di gruppo del cuore per individualizzare il trattamento è necessario assicurare che ogni paziente ricevi la terapia ottimale,„ ha detto il Dott. Kappetein.

“Questo studio fornisce un esempio di come i modelli del trattamento possono essere usati per predire i risultati a lungo termine dopo il PCI e CABG in pazienti con stenosi aortica,„ ha detto il Dott. Kappetein. “I modelli Eventualmente futuri egualmente potranno predire i risultati oltre appena alla mortalità.„

Sorgente: Clinica di Cleveland