I bambini con le allergie dell'arachide potrebbero trarre giovamento dal trattamento orale di immunoterapia

I bambini e gli adolescenti con le allergie dell'arachide potrebbero trarre giovamento dal trattamento con immunoterapia orale (OIT), in cui la proteina dell'arachide è consumata negli importi sempre più più grandi in maniera regolare per sviluppare la tolleranza, secondo una prova di fase 2 pubblicata in The Lancet.

Dopo 6 mesi di OIT, 84-91% dei bambini potrebbe tollerare sicuro un'ingestione quotidiana di 800 mg di proteina dell'arachide (approssimativamente l'equivalente di cinque arachidi), almeno 25 volte più proteina dell'arachide come potrebbero prima della terapia.

“Questo trattamento ha permesso che i bambini con tutti i severities dell'allergia dell'arachide mangiassero un gran quantità di arachidi, ben sopra i livelli trovati in spuntini e nei pasti contaminati, liberando loro ed i loro genitori dal timore di una reazione allergica potenzialmente pericolosa. Le famiglie coinvolgere in questo studio dicono che ha cambiato drammaticamente le loro vite„, spiega il Dott. Andrew Clark della guida di studio dagli ospedali dell'università di Cambridge (che include Addenbrooke e gli ospedali di Rosie) nel Regno Unito.

L'allergia dell'arachide è la maggior parte della causa comune delle reazioni allergiche severe e pericolose relative ad alimento. Corrente il solo modo impedire le reazioni severe l'avvenimento nei bambini con un'allergia dell'arachide è di evitare gli alimenti che contengono le arachidi. Purtroppo facendo uso di questo approccio, le reazioni accidentali sono comuni, con le incidenze annuali di 14-50%.

Nella prima parte della prova di ARRESTO II, 99 bambini con i severities varianti dell'allergia dell'arachide, invecchiati 7 - 16 anni, sono stati definiti a caso per ricevere 26 settimane di OIT facendo uso delle dosi gradualmente crescenti della proteina dell'arachide fino a 800 mg/giorno, o l'evitare dell'arachide (il livello di cura attuale). Tutti i bambini poi hanno partecipato ad una ad una sfida orale controllata a placebo dell'alimento della prova alla cieca durante cui hanno consumato gradualmente gli importi aumentanti della proteina dell'arachide nell'ambito di controllo medico per determinare a che livello hanno avvertito i sintomi allergici. Nella seconda parte, il gruppo di controllo è stato offerto 26 settimane di OIT seguito da una sfida definitiva dell'alimento.

Dopo 6 mesi della terapia, 24 di 39 bambini (62%) che hanno ricevuto OIT nella prima fase ha passato la sfida ed ha tollerato una dose quotidiana di mg 1400 di proteina dell'arachide, approssimativamente equivalente a 10 arachidi (un importo improbabile essere incontrato casualmente), rispetto a nessuno di quelli nel gruppo di controllo. Dopo la seconda fase, 54% ha tollerato la sfida. I punteggi specifici di qualità di vita di allergia alimentare egualmente sono migliorato dopo OIT.

Sebbene un quinto di quelli che ricevono OIT riferisca gli eventi avversi, più erano delicati con itching orale essendo il più comuni. L'adrenalina è stata usata per trattare i sintomi dopo soltanto due dosi di OIT, entrambe nello stesso paziente che si è ritirato dalla prova.

Secondo il Dott. Pamela Ewan, co-author e capo del dipartimento di allergia agli ospedali dell'università di Cambridge, “abbiamo trovato che OIT bene è tollerato ed assicura la protezione nella maggior parte dei bambini l'allergia dell'arachide in questo gruppo d'età sollevando la soglia della reazione. Questo grande studio è il primo del suo genere nel mondo avere un tal risultato positivo ed è un avanzamento importante nella ricerca di allergia dell'arachide. Tuttavia, ulteriori studi in più ampie popolazioni sono necessari. È importante notare che OIT non è una gente del trattamento dovrebbe provare da sè e dovrebbe essere fatto soltanto dai professionisti medici nelle impostazioni dello specialista.„

Scrivendo in un commento collegato, Matthew che J Greenhawt dal centro di allergia alimentare dell'università del Michigan in U.S.A. avverte che sebbene i risultati stiano promettendo eccezionalmente, OIT rimane sperimentale ed è anni a partire da uso clinico sistematico, “OIT non è pronto per uso clinico fino a provare completamente gli effetti a breve termine e gli effetti collaterali a lungo termine, il meccanismo di atto ed i risultati sono conosciuti… non si sa se tolleranza durevole dei prodotti di OIT, un risultato chiave… I gruppi investigativi hanno bisogno del tempo di raffinare i protocolli, dati del revalidate, capiscono i meccanismi di OIT e minimizzano gli effetti contrari. Ciò deve essere fatta senza e minimizza gli effetti contrari. Ciò deve essere fatta a meno di pressione aggiunta o di aspettative intensificate produrre rapidamente una terapia commerciabile.„