Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapeutica alba riferisce i risultati positivi dalla prova di IIb di fase dell'acetato di larazotide per il trattamento del CeD

Alba Therapeutics Corporation hanno annunciato oggi i risultati positivi della loro prova di IIb di fase che valuta il suo prodotto d'investigazione, acetato di larazotide, un regolatore stretto classe prima della giunzione, destinato al trattamento dei pazienti con la malattia celiaca (CeD). Lo studio ha incontrato il suo punto finale primario e, in base a questi risultati, alba ha iniziato la progettazione per i test clinici di fase III per la valutazione definitiva dell'efficacia e della sicurezza del peptide orale. I dati definitivi saranno presentati per la pubblicazione nell'immediato futuro.

La prova alla cieca, a studio controllato a placebo ha valutato l'efficacia e la sicurezza dell'acetato di larazotide nel trattamento di 342 pazienti con il CeD che ha avuto sintomi persistenti malgrado essere su una dieta senza glutine. Ciò è il settimo studio in un vasto programma di test clinico per l'acetato di larazotide che, fin qui, ha incluso 828 pazienti con l'acetato  di CeD.Larazotide è stato accordato la designazione “della via accelerata„ da FDA. 

“I regolatori stretti della giunzione rappresentano una variazione di paradigma nel trattamento dei disordini mediati ed infiammatori immuni quale il CeD.  I dati recentemente pubblicati suggeriscono che 70% dei pazienti continuino ad essere esposti a glutine mentre su una dieta senza glutine, evidenziante l'esigenza dei trattamenti supplementari per i pazienti con la malattia celiaca,„ ha detto Joseph A. Murray, MD, il principale inquirente e un gastroenterologo di fase dello studio di IIb alla clinica di Mayo. “Questi risultati di prova di promessa contribuiscono ad un organismo crescente dei dati che supportano lo sviluppo dell'acetato di larazotide e la comunità medica guarda in avanti al suo sviluppo continuato in uno sforzo per fornire un'opzione ai pazienti che lottano per gestire la malattia con la dieta da solo.„

La malattia celiaca è un disordine autoimmune che è avviato dall'ingestione di glutine, che soprattutto è trovato in pane, pasta, biscotti, crosta della pizza ed altri alimenti contenenti il grano, l'orzo o la segale. I segni ed i sintomi della malattia celiaca comprendono il dolore e la limitazione addominale, bloating, la diarrea, il gas e l'omissione prosperare (infanti e piccoli bambini). La malattia celiaca egualmente è stata associata con un rischio intensificato di cancro, compreso dei cancri piccolo e gli intestini crassi e del linfoma a cellula T dell'esofago. La gente con la malattia celiaca che è esposta ad esperienza del glutine una reazione immune in loro intestini tenui, causanti il danneggiamento della superficie interna (villi) dell'intestino tenue e un'incapacità assorbire determinate sostanze nutrienti. L'acetato di Larazotide ha un meccanismo novello di atto che può contribuire ad inibire questa reazione immune.  

“C'è un'alta esigenza medica insoddisfatta di altrettanti pazienti del CeD è sperimentare doloroso e sintomi spesso debilitanti malgrado quanto segue una dieta senza glutine,„ ha detto Wendy Perrow, MBA, direttore generale di alba. “Molto siamo incoraggiati dai dati osservati in questo studio di IIb di fase come pure gli altri studi nell'acetato di larazotide programmano ed aspettano con impazienza di avanzare il suo sviluppo.„

Source:

Alba Therapeutics Corporation