Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo approccio per la consegna dei vaccini e per il sistema immunitario dell'organismo di stimolazione ai tumori di attacco

Molti vaccini, compreso quelli per influenza, polio ed il morbillo, consistono di una versione uccisa o resa non valida di un virus. Tuttavia, per determinate malattie, questo tipo di vaccino è inefficace, o appena troppo rischioso.

Un approccio alternativo e più sicuro è un vaccino fatto di piccoli frammenti delle proteine prodotte da un virus o da un batterio malattia-causante. Ciò ha funzionato per alcune malattie, ma in molti casi questi vaccini non provocano una risposta abbastanza forte.

Ora un gruppo degli ingegneri al MIT ha sviluppato un nuovo modo consegnare tali vaccini direttamente ai linfonodi, dove le popolazioni enormi delle celle immuni risiedono: Questi vaccini fanno l'autostop ai linfonodi agganciandosi all'albumina della proteina, hanno trovato nella circolazione sanguigna. Nelle prove con i mouse, tali vaccini hanno prodotto le risposte immunitarie molto forti, i ricercatori riferiscono nell'edizione online del 16 febbraio della natura.

“I linfonodi sono dove tutto l'atto accade in una risposta immunitaria primaria. Le celle ed i linfociti B di T risiedono là e quella è dove dovete convincere il vaccino ad ottenere una risposta immunitaria. Più materiale potete arrivare, il migliore,„ dice Darrell Irvine, un professore di assistenza tecnica biologica e di scienza e di assistenza tecnica dei materiali e l'autore senior del documento.

Questo approccio potrebbe essere particolarmente utile per la consegna dei vaccini del HIV e per la stimolazione del sistema immunitario dell'organismo per attaccare i tumori, dice Irvine, che è egualmente un membro dell'istituto del Koch del MIT per ricerca sul cancro integrante.

Giro gratis

I vaccini fatti dei frammenti dello zucchero o della proteina, anche conosciuto come vaccini dell'sottounità, sono riusciti contro alcune malattie, quali epatite e la difterite. Per sviluppare i vaccini dell'sottounità per altre malattie, gli scienziati hanno provato a mirare loro ai linfonodi facendo uso delle nanoparticelle per consegnarle, o ad etichettarli con gli anticorpi specifici alle celle immuni nei linfonodi.

Tuttavia, queste strategie hanno avute soltanto successo limitato, perché è difficile da ottenere tutto vaccino ai linfonodi senza alcuno che sfugge al resto dell'organismo, che può causare gli effetti secondari indesiderati.

Il gruppo di Irvine ha adottato un nuovo approccio, in base ad una procedura attuale per l'ottimizzazione delle tinture della rappresentazione ai linfonodi. I chirurghi seguono questa procedura, conosciuta come “il linfonodo della sentinella mappanti,„ per determinare le dimensioni della metastasi del cancro dopo l'eliminazione del tumore. La tintura usata per questa rappresentazione lega strettamente all'albumina, permettendo che si accumuli nei linfonodi.

Gli studi precedenti hanno rivelato che quando le particelle non Xeros quale la tintura legano all'albumina, le celle immuni nei linfonodi catturano efficientemente l'albumina. “Abbiamo realizzato che potrebbero essere un approccio che potreste provare per copiare in un vaccino - progetti una molecola vaccino che legature ad albumina ed ai hitchhikes al linfonodo,„ Irvine dice.

Per ottenere i frammenti della proteina, conosciuti come i peptidi, per legare all'albumina, i ricercatori hanno approfittato della funzione dell'albumina mentre un trasportatore delle molecole ha chiamato gli acidi grassi. L'albumina ha caselle obbligatorie che possono catturare le molecole grasse e idrofobe, in modo dai ricercatori hanno aggiunto una coda grassa chiamata un lipido ai loro peptidi vaccino.

Hanno creato alcuni vaccini differenti, miranti al HIV, melanoma e cancro cervicale e li hanno esaminati in mouse. Ciascuno ha generato una grande popolazione delle celle di T di memoria specifiche al peptide del tumore o virale.

“Abbiamo saputo eravamo sulla buona strada perché abbiamo veduto che potreste ottenere le risposte immunitarie che erano solo tremende,„ Irvine dite. “Quando guardate nel sangue, uno in tre celle di T nel sangue era una cellula T vaccino-specifica, che è qualcosa che vedeste solitamente soltanto con i vaccini consegnati dai virus.„

I vaccini albumina-mirati a hanno provocato le risposte immunitarie cinque - 10 volte più forti di quelle generate dagli antigeni del peptide da solo. Il vaccino del melanoma ha rallentato la crescita del cancro ed il vaccino del cancro cervicale ha restretto i tumori.

“Certamente è un approccio interessante ed i risultati sono molto in modo convincente,„ dice l'amico Johansen, un professore della dermatologia all'ospedale universitario Zurigo che non faceva parte del gruppo di ricerca. “Sia l'effetto sulle risposte immunitarie stimolate che la soppressione conseguente della crescita del tumore sono risultati che indicherebbero ulteriore messa a punto ed il collaudo clinico.„

Infiammazione controllata

I ricercatori egualmente hanno verificato questa strategia della consegna con un adiuvante - una molecola che migliora le risposte immunitarie dei vaccini. L'ottimizzazione dell'adiuvante comunemente usato chiamato CpG all'albumina ha amplificato drammaticamente la risposta infiammatoria risultante. Questo metodo della consegna ha potuto anche migliorare la sicurezza degli adiuvanti, limitando i loro effetti ai linfonodi. Altrimenti, l'adiuvante ha potuto spargersi attraverso la circolazione sanguigna e provocare l'infiammazione in altre parti del corpo.

“Questa modifica d'ottimizzazione induce praticamente tutto materiale ad ottenere catturato nei linfonodi di scarico, di modo che il mezzo è più potente perché sta ottenendo concentrato nei linfonodi ed egualmente lo fa perché non sta entrando nella circolazione sistemica,„ Irvine che più sicura dice.

I ricercatori pianificazione verificare questo metodo per consegnare i vaccini del HIV in primati non umani ed egualmente stanno lavorando ad ulteriori vaccini di sviluppo del cancro, compreso uno per il cancro polmonare.

Source: