Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I Chirurghi realizzano la prima operazione uditiva dell'innesto del tronco cerebrale nell'Ohio Di Nordest

I Chirurghi al Centro Medico di Caso degli Ospedali Universitari hanno completato la prima operazione uditiva dell'innesto (ABI) del tronco cerebrale nell'Ohio Di Nordest su una donna che ha perso la maggior parte della sua audizione dovuto i tumori benigni sui suoi nervi uditivi.

La procedura è stata eseguita l'11 marzo dall'orecchio, Scogliera Megerian, MD dei chirurghi della gola e della punta e Maroun Semaan, MD ed il neurochirurgo Nicholas Bambakidis, MD. Sarà di circa sei - otto settimane prima che sia conosciuto se l'innesto fornisce il vantaggio al paziente e fino a che punto.

Il paziente ha uno stato genetico relativamente raro conosciuto come il Tipo di Neurofibromatosi - 2 (NF2). L'incidenza è valutata una in 40.000.

I Pazienti con NF2 sviluppano i tumori solitamente benigni sui nervi uditivi di entrambe le orecchie. Questi tumori gradualmente comprimono e distruggono i nervi uditivi ed il risultato nella perdita dell'udito e nella sordità bilaterali. Il paziente ha notato la difficoltà graduale nell'audizione dal 2002.

Ha avuta la chirurgia e radiazione successiva per i suoi tumori e poi è stata trattata con un farmaco del cancro e un impianto cocleare, ma la sua audizione ha continuato a diminuire. Ha perso tutta l'audizione in suo orecchio sinistro ed ha audizione parziale in suo orecchio giusto.

“Ora sta lottando molto per mantenere il passo che è stata utilizzata nella sua vita quotidiana,„ ha detto il Dott. Megerian, che è Presidente ed il Professor nel Dipartimento della Chirurgia del Capo e del Collo dell'Otorinolaringoiatria al Centro Medico di Caso di UH ed alla Scuola di Medicina di Case Western Reserve University. “ABI è il modo disponibile della sola corrente di fornire il ripristino uditivo a questi pazienti.„

ABI è un apparecchio elettronico chirurgicamente impiantato che fornisce un senso del suono ad una persona che è profondo sorda. Usa una simile tecnologia come l'impianto cocleare, ma invece di stimolo elettrico che è usando per stimolare la coclea, è usato per stimolare il tronco encefalico del destinatario.

L'unità di ABI include un radioricevitore minuscolo impiantata al di sotto dell'interfaccia e di ventuno elettrodo di 1 platino di millimetro impiantati nella parte del meccanismo di audizione conosciuto come il nucleo cocleare.

I Suoni, ampliati e chiariti da una spirale speciale e da un computer miniatura che frana sull'orecchio come una protesi acustica convenzionale, sono raccolti dal ricevitore, sono convertiti in impulsi elettrici e sono trasmessi agli elettrodi. Dai segnali attraversa through l'interfaccia da radiofrequenza e connette al tronco encefalico allo stesso luogo che il nervo uditivo connetterebbe normalmente.

C'è la grande variabilità in termini di cui e quanto possono sentire.

“Mentre l'efficacia di ABI è limitata, per qualcuno che abbia perso la maggior parte della sua audizione, anche avere un rendimento parziale del suono è estremamente utile,„ ha detto il Dott. Semaan, Direttore Associato, l'Otoiatria, Neurotology e Disordini del Bilanciamento al UH e Assistente Universitario alla Scuola di Medicina di Case Western Reserve University.

“Il ruolo dell'Audiologia e del gruppo di Video Neurochirurgico Intraoperative è di confermare la presenza di risposta uditiva una volta che ABI è collocato. Tuttavia, soltanto quando ABI completamente è attivato 6 - 8 settimane dopo che l'ambulatorio noi potrà apprezzare precisamente come il paziente può sentire con l'innesto. Un trattamento uditivo intensivo di ripristino poi comincerà ad aiutare il paziente ad imparare come usare il nuovo suono,„ ha detto Gail Murray, Ph.D., Direttore dell'Audiologia e degli Impianti Cocleari al UH e Professore Associato alla Scuola di Medicina Occidentale della Riserva di Caso.

Il Dott. Bambakidis, Direttore, Ambulatorio Basso del Cranio e Cerebrovascolare al UH e Professore Associato alla Scuola di Medicina di CWRU, ha detto, “Questo tipo di tecnologia stupefacente è disponibile soltanto alle istituzioni che hanno il presente di competenza da lavorare insieme in un approccio di gruppo per il trattamento di patologia complessa della cranio-base. Per lavorare correttamente, ABI deve essere posizionato perfettamente sulla superficie del tronco encefalico e richiede la collaborazione vicina dei gruppi OTORINOLARINGOIATRICI, dell'Audiologia e di Neurochirurgia. Nel nostro caso siamo fortunati in quanto abbiamo avuti anni di esperienza lavorare insieme. Molte istituzioni si commercializzano come avendo questo ordinamento di competenza disponibile, ma l'Istituto Neurologico al UH vero può fare un backup quei reclami con i risultati dalle procedure come questa.„

Mentre la procedura di ABI era prima fatta nella California negli anni 70, questo è il soltanto primo uno nell'Ohio Di Nordest. La massa di questi ambulatori eseguiti nazionalmente è stata alla Clinica dell'Orecchio della Camera, situata in Los Angeles e che si è consultato su questo caso.
Circa gli Ospedali Universitari

Sorgente: Centro Medico di Caso degli Ospedali Universitari