Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati di TSRI ricevono $2.3M per studiare i virus che causano le malattie tropicali

Lo scoppio di dengue che ha infettato tardi l'anno scorso circa 20 persone nella Contea di Martin di Florida ha demoralizzato molti che temessero la malattia tropicale ancora una volta aveva stabilito un appiglio in Florida. Gli ultimi scoppi hanno accaduto nel 2009 e 2010 nel Tasto Ovest-Prima del quel, la malattia non non direzione Florida durante più di 70 anni.

Ora, gli scienziati dalla città universitaria di Florida del The Scripps Research Institute (TSRI) hanno ricevuto $2,3 milioni per studiare una categoria di virus che causano le dengue, il Nilo Occidentale, la febbre gialla e l'altra diffusione di malattie dalle zanzare e dalle tacche. Queste malattie possono provocare i sintomi flulike, il dolore estremo (febbre rompiossa è stata chiamata “febbre della osso-rottura„) e, in alcuni casi, l'encefalite.

Questa famiglia dei virus, chiamata “flavivirus,„ influenza circa 2,5 miliardo genti mondiali e centinaia di causa di migliaia di morti ogni anno. Non c'è i trattamenti antivirali e una manciata giusta di vaccini che assicurano la protezione contro soltanto alcune di queste malattie.

Il ricercatore principale per il nuovo studio quinquennale è Professore Associato Hyeryun Choe di TSRI, che piombo lo sforzo per capire il modo del virus di infezione e come le nuove terapie potrebbero interromperla.

“Flavivirus usa un metodo molto abile di infezione,„ Choe ha detto. “È come usando una porta laterale per entrare in una casa quando l'entrata principale è bloccata.„

I virus approfittano del trattamento che si presenta normalmente durante la morte programmata delle cellule. Durante la morte programmata delle cellule (“apoptosis„), un lipido trovato solitamente dal lato interno delle membrane cellulari, specificamente fosfatidilserina (PS), si sposta alla superficie, rendentesi disponibile facilmente a tutto lo sconosciuto cellulare di passaggio. Ciò è dove la difficoltà comincia.

Quando le celle stanno morendo da un'infezione di flavivirus, il loro PS di recente esposto è afferrato dal virus uscente e le fagocita-celle che divorano gli agenti patogeni ed i morti e la morte d'invasione cella-inghiottono il virus come se sia stato una cella di morte. Inghiottito Una Volta dal fagocita, il virus gira rapidamente la propria biologia delle cellule sulla sua testa, forzante la per produrre le copie del virus.

Mentre alcuni virus (influenza A per esempio) non utilizzano lo PS nel loro ciclo di vita, il flavivirus sfrutta questa opportunità all'elsa. L'Infezione delle celle da febbre rompiossa o dai Virus del Nilo Occidentali contrassegnato è migliorata quando i fagociti esprimono i ricevitori che riconoscono e legano lo PS.

Sembra, tuttavia, che i flaviviruses utilizzino soltanto un sottoinsieme di questi ricevitori. L'alta selettività e la potenza con cui alcuni di questi ricevitori promuovono l'infezione di flavivirus, suggeriscono che soltanto un piccolo numero di ricevitori potrebbero efficacemente essere mirati a per trattare queste malattie.

“Noi vogliamo capire quali ricevitori di PS contribuiscono il la maggior parte alle infezioni di flavivirus e come noi potrebbe bloccarli,„ Choe abbiamo detto. “I Nostri studi sono destinati per offrire le comprensioni utili nello sviluppo di nuove terapie.„

The Scripps Research Institute di SORGENTE