Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano la nuova cosa repellente di eco che ferma le zanzare dagli esseri umani d'attacco

Il giorno di salubrità di mondo di quest'anno (7 aprile) mette a fuoco sulle malattie vettore-sopportate, come malaria. La malaria ancora uccide più di mezzo milione di persone ogni anno, pricipalmente bambini. Nella battaglia contro i ricercatori di questa malattia in Svizzera hanno sviluppato una nuova cosa repellente di eco che ferma le zanzare dagli esseri umani d'attacco.

Nella battaglia contro i ricercatori di malaria all'università di Neuchâtel (Svizzera) hanno sviluppato una nuova cosa repellente di eco che ferma le zanzare dagli esseri umani d'attacco. Una nuova miscela dei petroli essenziali estratti sembra essere efficace nel lasciare stare le zanzare quanto le cose repellenti comuni come Deet per esempio. Il vantaggio di nuova sostanza: è completamente biodegradabile e quindi viene egualmente con meno effetti secondari.

Gli scienziati svizzeri che stavano intraprendendo i loro studi all'interno del progetto di ricerca europeo “ENAROMaTIC„ sono convinti che la loro scoperta sia appena l'inizio di un new wave delle innovazioni in materia. In futuro, gli estratti naturali di petroli essenziali hanno potuto svolgere un ruolo importante nella limitazione del numero delle vittime causate dai vettori di insetto ditrasporto.

Il 7 aprileth 2014, il WHO dell'organizzazione mondiale della sanità celebra il giorno di salubrità di mondo, che questo anno il fuoco è sulle malattie vettore-sopportate come malaria. Secondo il WHO, la malaria ancora uccide 627 000 persone stimate ogni anno, pricipalmente di loro bambini.