Gli Uomini con infiammazione cronica nel tessuto non cancerogeno della prostata possono avere quasi due volte rischio di carcinoma della prostata

Gli Uomini che danno segni di infiammazione cronica nel tessuto non cancerogeno della prostata possono avere quasi due volte il rischio realmente di avere carcinoma della prostata che quelli senza infiammazione, secondo i risultati di nuovo studio piombo dai ricercatori dal Centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel.

Il collegamento fra infiammazione e cancro persistenti era ancora più forte per gli uomini con cosiddetto carcinoma della prostata di prima scelta - quelli con un punteggio di Gleason fra 7 e 10 - che indica la presenza dei carcinoma della prostata più aggressivi e rapido più crescenti.

“Che Cosa abbiamo indicato in questo studio d'osservazione siamo una chiara associazione fra infiammazione della prostata e carcinoma della prostata, sebbene non possiamo provare che l'infiammazione è una causa di carcinoma della prostata,„ abbiamo detto Elizabeth A. Platz, Sc.D., M.P.H., il professor nel Dipartimento dell'Epidemiologia al Banco di Bloomberg di Johns Hopkins University della Salute pubblica e della Scuola di Medicina.

Il ricercatore Angelo M. De Marzo, M.D., Ph.D. del Cancro, ha avvertito che l'infiammazione è troppo diffusa negli uomini da usare come strumento diagnostico per carcinoma della prostata. Tuttavia, i ricercatori vogliono conoscere più circa che cosa causa l'infiammazione della prostata, come possono contribuire a carcinoma della prostata e se questa infiammazione può essere impedito. “Penso che ci siano strategie che vanno in avanti per o impedire l'infiammazione o intervenendo quando accade,„ Platz ha detto.

I risultati, riferiti il 18 aprile in Epidemiologia del Cancro, Biomarcatori & Prevenzione, vengono dall'analisi di informazioni sugli uomini nel gruppo dicattura della Prova di Prevenzione di Carcinoma della Prostata di Sud-ovest del Gruppo dell'Oncologia. Quella prova, destinata per imparare se il finasteride della droga potrebbe impedire il carcinoma della prostata, biopsie incluse per carcinoma della prostata alla conclusione dello studio anche se non c'erano segni sospettosi di cancro quale l'antigene specifico dell'alta prostata (PSA) livella.

I Ricercatori hanno esaminato i collegamenti possibili fra infiammazione ed il carcinoma della prostata in altro studia, ma gli studi precedenti hanno cominciato campionando il tessuto dagli uomini che hanno avuti certa causa per subire una biopsia, Platz hanno spiegato. “Il Nostro studio è stato destinato per eliminare la tendenziosità che ordinariamente esisterebbe fra il modo che individuiamo il carcinoma della prostata e la presenza di infiammazione.„

“Poiché l'infiammazione fa lo PSA i livelli andare su, gli uomini con infiammazione sono più probabili avere più alto PSA e, con uno PSA aumentante, sono più probabili essere biopsiati,„ ha detto. “Facendo più biopsie su questi uomini, carcinoma della prostata è più probabile essere individuato, anche se l'infiammazione non è una causa di carcinoma della prostata.„

Per lo studio, Platz, De Marzo ed i colleghi hanno esaminato i campioni benigni del tessuto prelevati dalle biopsie di 191 uomo con carcinoma della prostata e di 209 uomini senza cancro, esaminanti i campioni per la prevalenza e le dimensioni delle celle immuni che indicano l'infiammazione. Hanno trovato che 86,2 per cento dei pazienti di carcinoma della prostata hanno avuti almeno un campione di tessuto con i segni di infiammazione, confrontati a 78,2 per cento degli uomini senza cancro.

“Abbiamo conosciuto l'entrata in questa ricerca che l'infiammazione nella prostata è molto comune negli uomini che hanno biopsie a causa dei livelli elevati di PSA e di altri indicatori di carcinoma della prostata,„ ha detto De Marzo, che è il professor di patologia alla Scuola di Medicina ed al direttore associato di Johns Hopkins di patologia di ricerca sul cancro al suo Centro del Cancro di Kimmel, “ma non abbiamo preveduto l'alta prevalenza di infiammazione della prostata negli uomini che non hanno avuti un'indicazione per la biopsia.„

Infine, gli uomini con almeno un dare segni del campione di tessuto dell'infiammazione cronica hanno avuti 1,78 più alte probabilità di volte di avere carcinoma della prostata e 2,24 probabilità di volte più alte di avere un cancro aggressivo, i ricercatori conclusivi. L'associazione ha giudicato costante anche negli uomini con i bassi livelli di PSA ai tempi delle loro biopsie.

Il gruppo di Johns Hopkins sta studiando la relazione fra i livelli di PSA e le misure dettagliate di infiammazione negli uomini senza le indicazioni per una biopsia della prostata come pure un collegamento potenziale fra cronologia della malattia sessualmente trasmessa e la quantità di infiammazione nella prostata.

Sorgente: Medicina di Johns Hopkins