Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il piccolo gene incassato in grande gene contribuisce allo sviluppo della leucemia mieloide acuta

Un piccolo gene che è incassato in un più grande, gene ben noto è la forza dipromozione vera attribuita solitamente al più grande gene, secondo un nuovo studio dai ricercatori al centro completo del Cancro di Ohio State University - ospedale di Arthur G. James Cancer ed istituto di ricerca di Richard J. Solove (OSUCCC - James).

I risultati sono pubblicati nella segnalazione di scienza del giornale.

Il gene più grande ospite è chiamato BAALC (“palla pronunciata C„). Il più piccolo gene incassato è chiamato microRNA-3151 (miR-3151). Lo studio ha studiato il grado a cui ciascuno dei geni contribuisce allo sviluppo della leucemia mieloide acuta (AML).

“Abbiamo scoperto che il più piccolo gene del microRNA e non il più grande gene ospite, è il driver oncogeno principale delle due molecole in AML,„ diciamo il ricercatore principale Albert de la Chapelle, MD, PhD, professore di medicina e del Jr. di Leonard J. Immke e Charlotte L. Immke Chair nella ricerca sul cancro.

“Quando entrambi i geni altamente sono espressi, significa una cattiva prognosi per i pazienti, ma i nostri esperimenti indicano che è alta espressione di miR-3151 che realmente importa. La sovraespressione di BAALC da solo aveva limitato soltanto l'attività cancerogena,„ dice.

I ricercatori hanno scoperto che miR-3151 promuove lo sviluppo della leucemia bloccando un gene chiamato TP53. Normalmente, TP53 è un gene centrale “del tumore-soppressore„ che protegge da cancro inducendo una cella con danno serio del gene a autodistruggersi. “Quando miR-3151 blocca TP53 nelle celle del tumore, permette alle celle di sopravvivere a, dividersi e svilupparsi più velocemente,„ dice l'autore Clara co-senior D. Bloomfield, MD, professore universitario distinto e studioso del Cancro di Ohio State University.

“Egualmente indichiamo che miR-3151 promuove la crescita in celle del melanoma maligno allo stesso modo, suggerendo che la molecola potrebbe svolgere un ruolo nello sviluppo del solido-tumore,„ dice Bloomfield, che è egualmente Consigliere senior al OSUCCC - James e tiene la presidenza dotata III di passo di William Greenville nella ricerca sul cancro.

Duri, i ricercatori indicano che la sovraespressione miR-3151 può essere inibita dal bortezomib della droga, un inibitore proteasome, suggerente una terapia possibile per sovraespressione miR-3151.

MicroRNAs è classe A di molecole che l'uso delle cellule contribuire a regolamentare i generi e la quantità di proteine essi fanno. “Circa un terzo dei diverse centinaia microRNAs umani conosciuti è codificato nei geni ospite,„ dice prima l'autore Ann-Kathrin Eisfeld, il MD, un ricercatore postdottorale che lavora nel laboratorio dei co-author de la Chapelle e Bloomfield di studio.

Specificamente, sono situati nelle aree dei geni chiamati introni, allungamenti di short di DNA che non sono compresi nella fabbricazione della proteina. “Conosciamo pochissimo circa come i microRNAs situati all'interno degli introni sono regolamentati e come interagiscono con i loro geni ospite,„ Eisfeld diciamo. “Questi risultati forniscono un esempio importante di quell'interazione.„

I ricercatori hanno trovato, per esempio, che miR-3151 ha la capacità da essere attiva da sè, l'indipendente dal gene ospite.

Per questo studio, de la Chapelle, Bloomfield, Eisfeld ed i loro colleghi hanno usato le celle umane di AML, le linee cellulari e un modello animale per studiare la sovraespressione di miR-3151 e di BAALC in pazienti più anziani con AML citogeneticamente normale. I risultati tecnici chiave includono:

  • MiR-3151 direttamente mira a PT53 ed altri a sette geni nella via TP53;
  • Overexpressing miR-3151 promuove la crescita della AML-cella;
  • La sovraespressione di BAALC migliora quell'effetto mentre blocca miR-3151 o TP53 overexpressing lo inverte;
  • miR-3151 da solo e congiuntamente a BAALC promuove lo sviluppo di leucemia in un modello animale.