Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca può avere “implicazioni importanti„ per il trattamento delle infezioni di apparato urinario in bambini

Un nuovo studio pediatrico importante della ricerca piombo da un ricercatore di Wayne State University, costituito un fondo per dall'istituto nazionale del diabete e digestivo e dalle malattie renali degli istituti della sanità nazionali (NIH) e pubblicato questa settimana in New England Journal di medicina (NEJM), ha “implicazioni importanti„ per il trattamento delle infezioni di apparato urinario (UTIs) in milioni di bambini americani.

Il più grande studio sul suo genere nel mondo, fornisce la prova in modo convincente che bambini un'anomalia comune del urinario-tratto conosciuta come “l'esperienza VUR “o („ di riflusso vesicoureteral„) un rischio significativamente diminuito di sviluppare frequente UTIs una volta trattato con gli antibiotici a lungo termine della basso dose.

Poiché circa un terzo dei bambini diagnosticati con UTIs egualmente è trovato per avere VUR (uno stato cronico in cui l'urina scalda dalla vescica e si rovescia nuovamente dentro il rene, così aumentando il rischio di UTIs e di sfregio renale), curante i bambini con VUR con il quotidiano, la basso dose, antibiotici a lungo termine può essere efficace nella protezione loro dalle infezioni di apparato urinario, secondo gli autori dello studio.

“Questo studio recentemente pubblicato ha implicazioni importanti per la gestione di UTIs in bambini,„ ha detto Tej Mattoo, professore della pediatria alla scuola di medicina di Wayne State University ed al capo della nefrologia pediatrica e dell'ipertensione all'ospedale pediatrico del Michigan al DMC. “I nostri dati pediatrici della ricerca analizzati test clinico si sono raccolti durante i 6 anni a 19 siti differenti negli Stati Uniti e che cosa abbiamo trovato eravamo che bambini con VUR che ha ricevuto il lungo termine degli antibiotici erano 50% meno probabili sviluppare UTIs ricorrente.„

UTIs può essere un problema sanitario significativo per i capretti a causa delle complicazioni mediche che le accompagnano spesso. Tali infezioni di ricorso possono anche causare il disagio significativo per i bambini commoventi, con le frequenti visite al pronto soccorso, che aggiungono al costo di assistenza medica già in ascesa.

Più di 3 per cento di tutti i bambini americani sviluppano ogni anno UTIs e le loro infezioni rappresentano annualmente più di 1 milione visite ai pediatri secondo il ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali.

“Questo problema sanitario pregiudica ogni anno e finora decine di milioni di capretti, non c'è stato studio come questo per mostrare in modo convincente quello che cura i bambini, che hanno sia UTIs che VUR con il lungo termine, antibiotici della basso dose diminuisce il loro rischio di infezioni significativamente,„ ha detto Mattoo. “C'è stato moltissimo dibattito su quella domanda durante i dieci - quindici anni scorsi, ma questo nuovo studio dovrebbe cessare quel dibattito. I dati nello studio sono coercitivamente chiari - ed aiuteranno i clinici a raggiungere la gestione appropriata ed il consiglio dei bambini dopo la loro prima infezione di apparato urinario.„

Mattoo è internazionalmente - un ricercatore riconosciuto nel campo della malattia renale pediatrica. Ha precisato che allo lo studio futuro, ripartito le probabilità su, controllato a placebo, la profilassi antimicrobica per i bambini con riflusso Vesicoureteral, esaminata 607 bambini con riflusso vesicoureteral diagnosticati dopo UTI fra 2007 e 2011.

Lo studio ha trovato che i bambini che hanno ricevuto gli antibiotici a lungo termine hanno sviluppato 50% meno UTIs che i bambini nel gruppo di controllo che non ha ricevuto la terapia antibiotica.

“Penso che le implicazioni dello studio inviino un messaggio molto promettente a tutti noi che hanno lottato così duro negli ultimi anni per determinare appena come l'efficace profilassi antibiotica è in bambini proteggenti con VUR dalle infezioni di apparato urinario ricorrenti e dallo sfregio renale,„ hanno detto Mattoo.

“Secondo lo studio, ora abbiamo una comprensione molto più chiara della relazione fra UTI e VUR e quello ha implicazioni cliniche che sono molto positive, effettivamente.„

I risultati dello studio egualmente sono stati presentati al congresso accademico pediatrico delle società del 3-6 maggio 2014 a Vancouver, Canada, in cui Mattoo ha descritto l'impatto potenziale dello studio sulle linee guida correnti per la gestione dell'infezione di apparato urinario ed il riflusso vesicoureteral in bambini.