Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'anticorpo sperimentale temporaneamente ferma la progressione del neuroblastoma in bambini

I tumori si sono restretti o scomparso e la progressione di malattia temporaneamente è stata fermata in 15 bambini con il neuroblastoma avanzato iscritto ad uno studio della sicurezza di un anticorpo sperimentale prodotto all'ospedale della ricerca dei bambini della st Jude. Quattro pazienti sono ancora vivi dopo più di 2 e 1/2 anni e senza trattamento supplementare.

Risultati a partire dalla fase che studio sono stato pubblicato recentemente online e comparirò nell'edizione del 10 maggio del giornale dell'oncologia clinica. I risultati hanno spinto la st Jude per ampliare i test clinici dell'anticorpo monoclonale hu14.18K322A per includere i pazienti recentemente diagnosticati con il neuroblastoma. Gli anticorpi monoclonali sono costruiti in laboratorio per riconoscere e fissare agli indicatori specifici ha continuato la superficie delle cellule.

Neuroblastoma è un cancro del sistema nervoso simpatico. È il cancro più comune diagnosticato durante il primo anno di vita e rappresenta 7 - 10 per cento dei cancri di infanzia. Mentre i pazienti sicuri, specialmente infanti, godono delle tariffe della maturazione di 90 per cento o migliorano, la prospettiva è peggiore per i pazienti ad alto rischio, compreso quelle di cui la malattia si è sparsa ampiamente. I nuovi trattamenti sono necessari urgentemente per questi pazienti, di meno che la metà di cui corrente goda della sopravvivenza a lungo termine e sana.

“Questo era la prima volta questo anticorpo sperimentale è stato provato in pazienti. Siamo stati incoraggiati con la risposta,„ ha detto in primo luogo e l'autore Fariba corrispondente Navid, M.D., un membro associato del dipartimento della st Jude dell'oncologia. “La percentuale dei pazienti che hanno tratto giovamento dal trattamento con hu14.18K322A era insolita per una fase che studio.„

La fase I studia il fuoco sulle domande relative alla sicurezza ed alla migliore dose delle terapie sperimentali. La ricerca fa partecipare i volontari pazienti di cui il cancro ha ritornato o non ha reagito al trattamento standard, che per il neuroblastoma comprende la chirurgia, la chemioterapia, radiazione e midollo osseo trapianta.

In questo studio, 38 pazienti della st Jude hanno ricevuto una di nove dosi differenti di hu14.18K322A. L'immunoterapia è destinata per attivare il sistema immunitario di malattia-combattimento per attaccare ed uccidere le celle del tumore. Ogni 28 giorni, pazienti hanno ricevuto una volta giornalmente un'infusione di hu14.18K322A per i quattro giorni.

Del 31 paziente valutato dopo due o più giri del trattamento, la malattia stabilizzata in nove pazienti, tumori si è restretto in due pazienti ed erano inosservabile in quattro più, ricercatori riferiti. “Quattro pazienti sono vivi dopo più di 2 e 1/2 anni senza terapia supplementare,„ Navid ha detto.

Hu14.18K322A è un anticorpo costruito per riconoscere e fissare ad una molecola chiamata l'antigene GD2. GD2 è trovato sulla superficie di quasi tutte le celle di neuroblastoma come pure di altri tumori, compreso il melanoma del cancro di interfaccia, l'osteosarcoma del cancro di osso ed i sarcomi del tessuto molle. L'antigene è trovato sulle celle normali appena di alcuni tessuti.

L'anticorpo è prodotto nel GMP dei bambini, LLC. Navid ha detto che lo studio non sarebbe stato possibile senza il GMP, una funzione in loco che fa le medicine altamente specializzate e l'altro biologics in applicazione dei regolamenti governo approvati di buone pratiche di fabbricazione.

L'anticorpo monoclonale in questo studio è uno di parecchi anticorpi che mirano a GD2 che sono nello sviluppo clinico per il trattamento del neuroblastoma. Hu14.18K322A è una versione modificata di un altro anticorpo. Il cambiamento principale, una mutazione puntiforme nel gene umano per hu14.18, è stato destinato per indirizzare la trattamento-limitazione del dolore generando una risposta adattata che ha evitato avviare la parte della risposta immunitaria chiamata la cascata del complemento. Inoltre, il hu14.18K322A ha meno componenti del mouse, facente lo meno probabilmente che l'organismo rifiuterà l'anticorpo. Egualmente è fatto in una linea cellulare che può migliorare la sua capacità di uccidere le celle del tumore.

In questo studio, il dolore è rimanere l'effetto secondario più comune connesso con il trattamento di hu14.18K322A. Mentre 68 per cento dei pazienti hanno riferito il dolore severo durante il primo giro del trattamento, Navid ha detto che il dolore era trattabile con il farmaco e risolto in 24 ore di ricezione dell'anticorpo sperimentale. Il dolore egualmente ha diminuito con ogni giro della terapia. Mentre i confronti diretti fra i pazienti che hanno ricevuto hu14.18K322A e una versione differente dell'anticorpo sono difficili, Navid ha detto: “La nostra impressione clinica è che la durata e la severità di dolore in pazienti che ricevono hu14.18K322A sono di meno.„

I test clinici che comprendono hu14.18K322A continuano alla st Jude. I ricercatori stanno verificando l'impatto di dare il settimanale dell'anticorpo monoclonale piuttosto che ogni 28 giorni e congiuntamente ad altre terapie.

Source:

St. Jude Children's Research Hospital